Benefici del ginkgo biloba per la pelle

Alcune piante hanno una reputazione estremamente speciale per i loro effetti terapeutici e preventivi, nonché per la loro eccentricità. Nel caso del ginkgo biloba, parliamo di una specie unica al mondo, che potrebbe essere conservata dall'umanità, motivata in parte ai suoi molteplici benefici per il nostro benessere facile da trovare fin dai tempi antichi della Cina e del Giappone.

Tra le sue svariate proprietà, troviamo i benefici del ginkgo biloba per la pelle . Ecco perché ti invitiamo a continuare a leggere questo articolo di ONsalus per conoscerli in dettaglio.

Ossigenazione e freschezza della pelle

La fama principale del ginkgo biloba è associata ai suoi effetti a favore del sistema nervoso, essendo un'alternativa benefica per emicrania, Alzheimer, demenza, tra le altre complicate condizioni. Tuttavia, parte dell'essenza di questi benefici è correlata agli effetti vasodilatatori che questa pianta fornisce, specialmente nei vasi capillari periferici. Inoltre, aiuta a ridurre la viscosità del sangue e la possibile coagulazione, facilitando ulteriormente la circolazione ed evitando blocchi vascolari.

Queste proprietà dell'infusione delle foglie di ginkgo biloba consentono all'ossigeno e ai nutrienti nel sangue di raggiungere più facilmente le aree più ricondizionate del corpo umano, favorendo così che tutte le aree della pelle siano costantemente alimentate in modo sufficiente.

Migliora l'elasticità della pelle e ritarda la comparsa di rughe

Come estensione dell'effetto precedente, vale la pena ricordare che il ginkgo biloba, attraverso la sua applicazione topica, favorisce anche una rigenerazione continua delle cellule della pelle . Quando ciò non accade, le cellule che devono morire non vengono sostituite da nuove di buona qualità, che consentono l'accelerazione dell'invecchiamento e una maggiore comparsa di rughe, perdendo l'elasticità che le nuove cellule fornirebbero.

Per verificare e massimizzare questi effetti, nel 2014 sono state condotte diverse indagini durante le quali sono state applicate formule cosmetiche continue a base di ginkgo biloba ed estratti di foglie di tè verde per 15-30 giorni in diversi volontari.

Crema solare naturale

Sia per la sua applicazione topica che per il consumo della sua infusione o estratto in capsule, il ginkgo biloba consente una maggiore protezione della pelle dagli effetti dannosi dei raggi ultravioletti, sia solari che artificiali. Tutti i modi per usarlo sono utili. La causa comune risiede nei flavonoli presenti in queste foglie che riducono l'ossidazione delle cellule della pelle causata da questi raggi.

Per questi motivi, gli estratti di ginkgo biloba sono usati nella composizione di molti filtri solari e abbronzanti, quindi potresti averlo usato durante la tua ultima visita in spiaggia e non te ne sei nemmeno accorto.

Ginkgo biloba: rimedio terapeutico contro la vitiligine

Questo è un caso in cui i benefici di questa pianta sopra descritti si estendono ad un livello terapeutico molto importante e dimostrato dalla scienza. La vitiligine o vitiligine è una malattia con origine principalmente associata allo stress ossidativo (cronico), che danneggia la pelle distruggendo i melanociti, cellule responsabili della sua pigmentazione.

Studi condotti da scienziati dell'Università di Toronto (2011) hanno scoperto l' efficacia del ginkgo biloba a livello terapeutico contro la vitiligine, non solo prevenendone i progressi, ma anche invertendo e scomparendo la malattia. Ai soggetti dello studio sono state somministrate 3 dosi al giorno di estratto di ginkgo biloba per un massimo di 6 mesi. Hanno anche concluso che tali benefici si sono combinati con pochissimi o quasi inesistenti effetti collaterali. Nel seguente articolo puoi leggere i rimedi casalinghi per la vitiligine.

Aiuta contro i melanomi

Il cancro della pelle è una delle malattie della pelle più pericolose e aggressive, quindi vengono fatti molti sforzi per conoscere le procedure terapeutiche efficaci contro di essa e raggiungere la diffusione che meritano. Sebbene il ginkgo biloba non sia esplicitamente efficace contro questa malattia come lo è contro la vitiligine, è stato scoperto che favorisce l'apoptosi (morte) delle cellule tumorali del melanoma e può essere utile contro la progressione della malattia o nella malattia. Sviluppo di farmaci efficaci e bassa aggressività contro questa malattia.

Controindicazioni e precauzioni d'uso del ginkgo biloba

Come abbiamo indicato nella prima sezione, il ginkgo biloba è un anticoagulante e un vasodilatatore efficienti, quindi dovrebbe essere evitato il più possibile:

  • Il suo consumo frequente o in dosi terapeutiche.
  • Se la persona sta assumendo aspirina o altri farmaci con effetti simili, ci sarebbe un serio rischio di fuoriuscite o gravi problemi di coagulazione.
  • Dovrebbe anche essere somministrato o un consumo limitato di notte, perché renderebbe difficile il sonno.

Per quanto riguarda la sua amministrazione topica :

  • Evitare il contatto con le mucose e le ferite aperte.
  • Allo stesso modo, l'estratto di ginkgo biloba può causare dermatiti e reazioni allergiche in alcune persone, motivo per interromperne l'uso o aiutare il personale medico qualificato di cui ti fidi a valutare le cause di tale reazione.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Benefici del ginkgo biloba per la pelle, ti consigliamo di accedere alla nostra categoria Benessere.

Raccomandato

Grafologia nella selezione del personale
2019
Urografia escretoria: che cos'è e come prepararsi
2019
Rimedi per l'impotenza maschile
2019