Candidosi genitale maschile: sintomi e trattamento

La candidosi genitale è una malattia comune, anche se si dice che sia più frequente nelle donne che negli uomini, una cosa vera, la realtà è che anche quest'ultima ne soffre. Questo è qualcosa che accade soprattutto tra quegli uomini che non sono circoncisi.

Questa malattia è causata da un fungo che abita naturalmente il corpo, in particolare nelle aree umide come pelle, bocca o genitali. Nella stragrande maggioranza dei casi non causa problemi, va notato che ci sono molti uomini che lo possiedono e sono asintomatici.

Il corpo umano deve presentare determinate condizioni per iniziare la malattia ed emergere i sintomi della candidosi. In questo articolo di ONsalus saprai cos'è la candidosi genitale maschile: sintomi e trattamento .

Cos'è la candidosi genitale maschile

È un'infezione da un fungo chiamato Candida albicans che colpisce i genitali ; nell'uomo in particolare la testa del pene (il glande) e il prepuzio .

Questa alterazione del pene è nota come balanite, consiste nell'infiammazione del prepuzio e del glande. Oltre a quest'area puoi anche trovare lesioni a bocca, gola, unghie, pelle e cuoio capelluto.

Candidosi genitale maschile: cause

Le seguenti cause sono un fattore scatenante nell'insorgenza della candidosi genitale maschile :

  • Uomini che non sono circoncisi .
  • Assunzione di antibiotici per lungo tempo, per questo hanno la capacità di creare uno squilibrio a livello della flora vaginale o nell'area dei genitali maschili.
  • Consumo di farmaci come corticosteroidi o antidepressivi .
  • Presenza di diabete
  • Sistema immunitario compromesso a causa della presenza di malattie come l'HIV o il lupus.
  • Mantenere il sesso con persone precedentemente infette senza alcuna protezione.
  • Applicazione di chemioterapia .
  • Abitudine alimentare caratterizzata da un elevato consumo di carboidrati, dolci e birra (per il lievito), questi alimenti creano un mezzo favorevole per lo sviluppo di microrganismi fungini.
  • Fattori ambientali come l'umidità o il calore svolgono un ruolo importante nella produzione di questa malattia.
  • Sovrappeso.
  • Nei casi in cui non siano mantenute adeguate misure igieniche .

Sintomi della candidosi genitale nell'uomo

I sintomi della candidosi genitale maschile sono correlati all'infezione del pene, tra cui:

  • Pelle bagnata a livello del pene.
  • Presenza di aree bianche dall'aspetto brillante intorno al pene.
  • Arrossamento della pelle
  • Irritazione e prurito intorno alla testa del pene.
  • Aumento di volume sotto il prepuzio.
  • Possibile dolore durante la minzione o durante i rapporti sessuali.
  • Presenza di flusso simile allo sperma.

Nei casi in cui i sintomi peggiorano, possono verificarsi disturbi emotivi, come:

  • Perdita di autostima
  • Sbalzi d'umore
  • Problemi di relazione

Candidosi genitale nell'uomo: trattamento

Una volta che i sintomi sono noti, dovresti consultare un medico . Sarà responsabile per la diagnosi attraverso una storia medica, interrogatorio e conoscenza della storia personale. Questi elementi forniranno le linee guida per la diagnosi e il trattamento della malattia.

È importante notare che esiste una cura per la candidosi genitale e viene eseguita negli uomini da casa con l'uso di antifungini locali come il fluconazolo, che dovrebbe essere applicato quotidianamente per un periodo da 7 a 10 giorni sempre con prescrizione medica.

Quando l'effetto desiderato non viene raggiunto con questa applicazione, l'uso di agenti antifungini orali verrà utilizzato per circa 14 giorni.

È anche importante mantenere adeguate misure igieniche per prevenire la reinfezione, specialmente nelle aree genitali secche.

La prognosi di questa malattia è molto buona, purché venga applicato un trattamento locale o sistemico secondo la sintomatologia presentata dal paziente e vengano prese le misure necessarie per evitare una reinfezione.

Rimedi naturali per la candidosi genitale maschile

Esistono un gruppo di alimenti che agiscono specificamente come antibiotici naturali, antinfiammatori e antipruriginosi che contribuiscono efficacemente al trattamento della candidosi, tra cui:

  • Aglio: è un antibiotico naturale ampiamente usato nella candidosi, deve essere consumato durante i pasti o ingerito quotidianamente al mattino.
  • Probiotici: lo yogurt fa parte di questi alimenti naturali usati efficacemente nella cura della candidosi. Si consiglia di mangiarlo senza zucchero a digiuno o applicandolo alla zona genitale ferita.
  • Aceto di mele: i benefici ottenuti con l'applicazione di questo prodotto sono noti. In una ciotola con acqua calda viene posta una tazza di aceto e lasciata riposare per mezz'ora, con questo è possibile bilanciare il PH dell'area genitale e creare un ambiente inospitale per il fungo.
  • Tè alla camomilla : grazie al suo effetto antinfiammatorio, può essere consumato o applicato direttamente sulla zona interessata due o tre volte durante il giorno.

Nei casi in cui si verifica questa alterazione, la prevenzione svolge un ruolo importante nel controllo della malattia dalla mano di un medico, si otterrà il trattamento appropriato rispetto ai sintomi presentati dal paziente. Non esitare ad andare dal tuo medico di fiducia, perché in questo modo otterrai risultati migliori durante l'applicazione del trattamento.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla candidosi genitale maschile: sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria del sistema riproduttivo maschile.

Raccomandato

Ostruzione nelle tube di Falloppio
2019
Sono ossessionato dal mio ragazzo: cosa devo fare?
2019
Disturbo della personalità paranoica
2019