Cardiomegalia: definizione, sintomi, gradi e trattamento

Il cuore è un organo vitale e allo stesso tempo complesso, una realtà che influenza non solo la sua importanza per la nostra salute, ma anche la grande varietà di malattie e segni sfavorevoli che può presentare. Tra le caratteristiche che possiamo trovare di questo organo rispetto agli altri, è che questo è un muscolo, sviluppato appositamente dal nostro corpo per il pompaggio del sangue come funzione principale e, proprio come può accadere con un muscolo, il cuore può infiammarsi e / o ipertrofia

In questo articolo di ONsalus estenderemo per te le informazioni su una condizione cardiaca in cui sono coinvolti questi fattori, la cardiomegalia: definizione, sintomi, gradi e trattamento .

Definizione di cardiomegalia e principali cause

La cardiomegalia o l'ipertrofia cardiaca è una condizione del cuore in cui è aumentata di dimensioni, in relazione a quali dovrebbero essere le sue dimensioni normali. Non esiste una misura fissa - poiché la dimensione di ciascun cuore varia in modo proporzionale alla dimensione della persona - ma si considera che una cardiomegalia viene considerata quando è più grande della metà del diametro della gabbia toracica dell'individuo.

La cardiomegalia è un segno frequentemente riscontrato in un'ampia varietà di cardiomiopatie, poiché questa crescita anormale o ipertrofia è causata nella stragrande maggioranza dei casi da ispessimento o infiammazione del miocardio, cioè dei muscoli cardiaci responsabili del pompaggio del sangue . La stenosi aortica è un chiaro esempio di cardiopatia che favorisce lo sviluppo della cardiomegalia. Altre possibili cause sono:

  • Fattori congeniti e / o radiazioni, ma anche in questi casi, le dimensioni anormali comportano anche ipertrofia nel miocardio.
  • Può anche avere origine in seguito ad arresto cardiaco o cardiaco, danneggiando o indebolendo il miocardio (per dilatazione).
  • Eccessivo consumo di alcol .

I test medici più comuni per confermare un'ipertrofia cardiaca sono: radiografia del torace ed ecocardiogramma (ECG).

Sintomi di cardiomegalia

I suoi sintomi principali sono:

  • Mancanza di respiro
  • Poca resistenza quando si sollevano oggetti pesanti e si fanno sforzi fisici
  • Fatica e debolezza muscolare cronica
  • Stanchezza dopo aver camminato solo poche decine di metri
  • Vertigini ricorrenti a causa della mancanza di ossigeno e difficoltà a resistere ai cambiamenti di altezza
  • Palpitazioni e aritmie
  • Apnea notturna

Altri sintomi che possono insorgere, specialmente se la cardiomegalia è aggravata o mantenuta a lungo sono:

  • Rigidità toracica e dolore toracico
  • Gonfiore degli arti inferiori e dell'addome (idropisia e ritenzione di liquidi)
  • Edema polmonare e suoi sintomi
  • Aumento di peso a causa della bassa inattività fisica

Cardiomegalia: gradi

L'indice cardiotoracico (TIC) viene utilizzato per misurare le dimensioni del cuore in proporzione all'organismo, per il quale sono necessari una radiografia del torace e / o un ecocardiogramma. Secondo questo indice, in una persona normale il diametro o le dimensioni trasversali del cuore non devono superare la metà del diametro toracico con la massima inalazione mantenuta (0, 5 o meno). Da questa cifra (0, 5 o 50%) in poi, i 4 gradi di cardiomegalia attualmente accettati stanno iniziando a differenziarsi:

  • Grado I - cardiomegalia lieve : da 0, 5 a 0, 55
  • Grado II - cardiomegalia moderata : da 0, 55 a 0, 60
  • Grado III - cardiomegalia da moderata a grave : da 0, 60 a 0, 65
  • Grado IV - cardiomegalia grave : da 0, 66 in poi

È necessario prendere in considerazione fattori come la scoliosi o le deviazioni della colonna vertebrale e dell'obesità, che possono esercitare pressione sull'area in cui si trova il cuore, cambiando posizione o allargandolo. In questi casi le TIC possono partire con valori più elevati senza l'esistenza di ipertrofia o dilatazione cardiaca.

Trattamento per cardiomegalia

Questo problema viene affrontato affrontando la causa in primo luogo, poiché la cardiomegalia è solo un segno. Le risorse più utilizzate in questi casi sono le seguenti:

  • ACE-inibitori (controllo dell'insufficienza cardiaca e della pressione sanguigna).
  • Alimentazione diuretica per contrastare la ritenzione di liquidi: riduzione del consumo di sale e aumento del consumo di frutta come ananas e agrumi.
  • Dieta a basso contenuto di grassi trans e grassi saturi.
  • Riduzione del consumo di alcol .
  • Costante attività fisica
  • Farmaci come anticoagulanti.

In quali casi diventa un intervento chirurgico essenziale. Gli interventi da considerare se la cardiomegalia è grave o non ha soluzione usando i metodi sopra elencati sono:

  • Chirurgia per sostituire le valvole disfunzionali.
  • Installazione di un bypass cardiaco: se il problema è correlato all'arteria coronaria.
  • Impianto di un pacemaker.
  • Trapianto di cuore: come ultima risorsa. Il cuore da impiantare deve essere sano e compatibile in termini di dimensioni e tipo di sangue del paziente ricevente.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla Cardiomegalia: definizione, sintomi, gradi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Sangue, cuore e circolazione.

Raccomandato

Brividi senza febbre: cause e trattamento
2019
Dr. José Gonzálbez Morgaez
2019
Perché ricevo porcili così spesso
2019