Che cos'è la dislalia: definizione, cause, tipi e trattamento

La dislalia è un disturbo specifico della voce e del linguaggio che è caratterizzato dalla presenza di errori nell'articolazione di determinati suoni consonantici. Va notato che è spesso una dislalia transitoria. Gli errori più comuni presentati da persone che soffrono di dislalia sono caratterizzati dalla presenza di omissioni, sostituzioni o distorsioni che colpiscono le consonanti "r, s, l, k, z, ch" e che colpiscono anche i sinfoni (due consonanti nella stessa sillaba).

Se sospetti che tuo figlio possa soffrire di dislalia, questo articolo di: cos'è la dislalia: definizione, cause, tipi e trattamento possono essere molto utili.

Che cos'è la dislalia?

Che cos'è la dislalia? La dislalia è una difficoltà specifica del linguaggio e della voce, in particolare, della produzione e / o articolazione di uno o più fonemi. I fonemi che sono frequentemente colpiti nei bambini con dislalia sono le consonanti già menzionate "r, s, l, k, z, ch". È comune che questo disturbo condizioni l'apprendimento dei bambini, quindi si raccomanda di trattarlo in anticipo.

Pertanto, i bambini che soffrono di dislalia tendono ad eliminare, sostituire e / o distorcere i suoni di uno o più fonemi, quindi a volte può essere difficile capire la parola che stanno dicendo.

Cause di dislalia

Quali sono le cause della dislalia? Questo disturbo ha un'origine multifattoriale, cioè le cause della dislalia sono molteplici:

  • Cause organiche : alterazioni di una determinata funzione organica.
  • Cause ambientali : vivere in un ambiente che non favorisce la fluidità del linguaggio e della comunicazione.
  • Cause psicologiche : questi tipi di cause si verificano quando un aspetto di natura psicologica influenza la comparsa di dislalia. Tra queste cause di dislalia, possiamo trovare, tra gli altri, disturbi di tipo affettivo, effetti del disadattamento familiare, traumi, effetti di un ambiente iperprotettivo.
  • Un'altra causa di dislalia si trova nei fattori ereditari .
  • Mancanza di comprensione o discriminazione uditiva: difficoltà nel differenziare determinati suoni.
  • Difficoltà nella percezione dello spazio e del tempo, poiché, di conseguenza, la persona avrà anche problemi a percepire i movimenti necessari per produrre un suono.
  • Mancanza o diminuzione dell'udito : un'articolazione corretta richiede una buona audizione, quindi, se l'udito fallisce, ostacola l'acquisizione del linguaggio e il suo sviluppo.

Tipi di dislalia

Successivamente, classificheremo i diversi tipi di dislalia che esistono:

Dislalie organiche

Questi tipi di dislalie sono dovuti a alterazioni organiche, classificate in base all'area interessata o alterata. Pertanto, le dislalie organiche comprendono disglossia, disartria e dislalia audiogenica.

  • La disglossia è caratterizzata come un disturbo articolare dovuto a lesioni fisiche o malformazioni degli organi articolatori periferici. Queste malformazioni possono essere genetiche o congenite, cioè non vengono acquisite, ma nascono con la persona.
  • La disartria è un disturbo che si verifica a seguito di un danno al sistema nervoso centrale ed è caratterizzato da una perdita di controllo motorio e debolezza muscolare. Questo tipo di dislalia organica può essere dovuta a una lesione cerebrale o alla nascita della persona. Di solito, la disartria è un disturbo grave.
  • La dislalia audiogenica è dovuta a problemi di udito. Questo tipo di dislalia è caratterizzato dall'esistenza di difficoltà e alterazioni nell'articolazione delle parole.

Dislalie evolutive

Questi tipi di dislalie sono caratterizzati dall'incapacità di produrre correttamente i fonemi. Sono abituati a essere a causa di un'immaturità cerebrale e uno sviluppo inadeguato del dispositivo fonoarticolatore, che ci consente di emettere la voce. È comune che queste difficoltà sorgano quando i bambini imparano a parlare, quindi, non dovrebbero essere considerati dislalia fino a quando non hanno quattro anni, poiché a questa età è quando le persone sono considerate avere una corretta articolazione dei fonemi.

Dislalia funzionale

La dislalia funzionale si riferisce ad alterazioni articolari e alla pronuncia di alcuni suoni, che sono dovuti a un funzionamento improprio degli organi articolatori, ma senza alcuna causa organica. La dislalia funzionale può essere causata da un ambiente sfavorevole. Il tipo più comune e comune di dislalia è la dislalia funzionale.

Trattamento di dislalia

Gli obiettivi principali del trattamento della dislalia sono che il paziente impara ad articolare correttamente i suoni e che è in grado di acquisire una maggiore consapevolezza fonologica. Pertanto, prima di iniziare il trattamento, è importante sapere che tipo di dislalia presenta il paziente. Dovresti anche valutare il livello di articolazione del paziente, al fine di adattare e personalizzare il trattamento della dislalia alle sue particolari esigenze.

Al fine di raggiungere il raggiungimento di questi obiettivi, si raccomanda di eseguire esercizi in grado di promuovere una corretta articolazione, un fatto che comporta abilità psicomotorie lavorative, in modo da consentire un miglioramento dell'agilità orale e facciale, la distinzione uditiva, che consente di identificare suoni, emissione di tutte le articolazioni e un buon controllo della respirazione. Inoltre, è anche interessante lavorare sul rilassamento, al fine di eliminare le tensioni e la rigidità e facilitare i movimenti articolatori del paziente.

Alcuni esempi degli esercizi utili per il trattamento della dislalia sono la riproduzione di movimenti e posture orali, esercizi labiali e linguali, differenziando e confrontando i suoni, tra gli altri. Affinché il paziente sia in grado di distinguere suoni diversi, potrebbe essere utile per il professionista che esegue il trattamento alternare la corretta articolazione dei fonemi con l'articolazione errata prodotta dal paziente, fino a quando non è in grado di differenziare i suoni.

Durante il trattamento della dislalia, è importante tenere presente che i fonemi che sono stati colpiti nel paziente non devono essere corretti, ma devono essere nuovamente insegnati, come se iniziassero da zero. Lo scopo del trattamento della dislalia è insegnare e / o stimolare la capacità del paziente di eseguire le posture corrette per produrre determinati suoni e, allo stesso tempo, promuovere il miglioramento della coordinazione dei movimenti necessari per riprodurre quei suoni.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se desideri leggere altri articoli simili a Che cos'è la dislalia: definizione, cause, tipi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Disturbi dell'apprendimento.

Raccomandato

Quali sono le migliori lenti per gli occhi asciutti
2019
Come essere felici senza un partner
2019
Gli alimenti integrali perdono peso?
2019