Clenbuterolo: cos'è, a cosa serve ed effetti collaterali

L'uso del clenbuterolo è particolarmente frequente nel campo dell'atletica e del fisocostruttivismo. Il suo consumo è altamente pericoloso per la salute. Per questo motivo, è vietato in Spagna, oltre ad essere considerato una sostanza dopante dall'Agenzia mondiale antidoping e, pertanto, non può essere utilizzato dagli atleti federati. In ONsalus parleremo di clenbuterolo: che cos'è, a cosa serve e i suoi effetti collaterali in modo da sapere tutto su questa sostanza.

Che cos'è il clenbuterolo

Il nome commerciale di clenbuterolo è Ventipulmin, talvolta trovato anche come clenbuterolo cloridrato, e viene somministrato per via orale o endovenosa . Il clenbuterolo è un farmaco che è stato usato per il trattamento di malattie respiratorie come l'asma o la bronchite, grazie al suo potere broncodilatatore . Attualmente, vengono utilizzati altri farmaci più adatti a questo scopo, a causa del tempo impiegato dall'organismo per eliminarlo.

Tuttavia, oltre alla sua capacità di broncodilatatore, la caratteristica più importante del clenbuterolo è che è una sostanza adrenergica, che agisce come agonista del sistema nervoso simpatico, simulando effetti simili ad altre sostanze che il corpo stesso produce naturalmente, come adrenalina e dopamina.

Pertanto, il clenbuterolo è un agente anabolizzante che è stato utilizzato per lo sviluppo del bestiame e come sostanza dopante, bandito dall'Agenzia mondiale antidoping.

Effetti clenbuterolo

Come sostanza adrenergica, il clenbuterolo stimola il sistema nervoso simpatico, che agisce su muscoli lisci, muscoli cardiaci e ghiandole. Come anabolico, il clenbuterolo favorisce la crescita dei tessuti del corpo, contribuendo a costruire il muscolo scheletrico. Inoltre, aumenta la massa corporea, riduce il grasso e distribuisce l'energia del corpo. Il clenbuterolo accelera anche il metabolismo, che contribuisce a perdere peso rapidamente. Grazie alla sua capacità di aumentare la massa muscolare, è ampiamente utilizzato da culturisti e atleti di fitness per definire e aumentare la massa muscolare. Qui parliamo degli usi e degli effetti del clenbuterolo :

Clenbuterolo per aumentare la massa muscolare

Gli agenti anabolizzanti promuovono la crescita dei tessuti e l'accumulo di energia nel corpo. Essendo una sostanza anabolica, il clenbuterolo contribuisce alla crescita della massa muscolare . Grazie all'accumulo di energia (glucosio), azoto e aminoacidi, si ottiene la formazione di muscoli scheletrici.

Grazie a questo potere anabolico, il clenbuterolo viene utilizzato anche per la riparazione delle fibre muscolari che sono state strappate dopo l'allenamento, favorendo così un rapido recupero e un aumento del volume e della forza.

Clenbuterolo come fonte di energia

Il clenbuterolo, come già accennato, stimola il sistema nervoso simpatico, che agisce sulle ghiandole, influenzando così l'accelerazione del metabolismo, che favorisce la produzione di energia . E come anabolizzante, ti consente di immagazzinare questa energia prodotta nel corpo, ottenendo così maggiori prestazioni durante l'allenamento.

Clenbuterolo per perdere grasso corporeo

Quando il clenbuterolo accelera il metabolismo, la temperatura aumenta, bruciando così il grasso e aiutando a definire i muscoli. Per questo motivo, il clenbuterolo è anche comunemente usato come integratore nelle diete dimagranti o per definizione nei culturisti o negli atleti di fitness.

Clenbuterolo per aumentare la capacità polmonare

Come broncodilatatore, il clenbuterolo è stato utilizzato da ciclisti e velocisti per migliorare la loro capacità polmonare, sebbene la sua origine sia nel trattamento di persone affette da asma e altri problemi respiratori. Inoltre, il clenbuterolo aiuta anche a trasportare ossigeno, migliorando la capacità cardiovascolare.

Altri usi del clenbuterolo

Come anabolizzante e stimolante del sistema nervoso simpatico, il clenbuterolo colpisce i muscoli del cuore. In gravi problemi cardiaci il clenbuterolo può favorire la crescita delle cellule muscolari, contribuendo a rafforzarle. Sebbene questo uso non sia stato ancora approvato in molti paesi.

Effetti collaterali di clenbuterolo

Come abbiamo indicato, il clenbuterolo è proibito in molti paesi ed è considerato una sostanza dopante. La sua acquisizione è generalmente illegale, portando quindi a un rischio maggiore nella somministrazione delle dosi e nel controllo dei loro effetti.

Tra gli effetti collaterali di clenbuterolo più comuni ci sono :

  • Aumento della pressione sanguigna.
  • Palpitazioni.
  • Aritmie.
  • Sudorazione.
  • Nervosismo.
  • Insonnia.
  • Alterazioni della libido.
  • Tremori.
  • Visione offuscata
  • Secchezza delle fauci
  • Crampi.
  • Appetito aumentato
  • Nausea.
  • Mal di testa.

I sintomi dopo intossicazione iniziano ad apparire tra mezz'ora e 6 ore dopo la somministrazione. La durata di un'immagine a causa dell'avvelenamento da clenbuterolo è di solito circa 2 giorni, migliorando favorevolmente con cure mediche.

Tuttavia, ci sono conseguenze a lungo termine, poiché il clenbuterolo colpisce direttamente i muscoli lisci del cuore, causando problemi nel suo funzionamento e nel sistema cardiovascolare in generale. Il clenbuterolo provoca un allargamento dei ventricoli del cuore e atrofia cardiaca. Le persone con ipertensione o problemi cardiaci hanno un alto rischio di avere problemi di salute se assumono clenbuterolo.

Altre cause di avvelenamento da clenbuterolo

Come agente anabolizzante, il clenbuterolo viene utilizzato in medicina veterinaria per aumentare il tessuto muscolare magro nei bovini. Questo medicinale utilizzato nei bovini è commercialmente noto come Ventipulmin ed è particolarmente usato in bovini, ovini, suini, polli ...

Anche questo uso è illegale ed è vietato nella Comunità europea, poiché influisce gravemente sulla salute dei consumatori di carne.

Il consumo di carne contaminata da clenbuterolo insieme al doping sono le due cause più frequenti di avvelenamento acuto. Qui a ONsalus offriamo queste informazioni di interesse sul clenbuterolo, di cosa si tratta e dei suoi effetti collaterali, ma sarà sempre necessario consultare un medico o uno specialista che ci dice cosa fare in caso di avvelenamento .

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili al clenbuterolo: cos'è, a cosa serve ed effetti collaterali, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di farmaci e test medici.

Raccomandato

Neuropatia periferica: sintomi, tipi e trattamento
2019
Che cos'è la dislessia: sintomi, tipi, cause e trattamento
2019
Resistenza all'insulina: cause, sintomi e trattamento
2019