Come chiudere i pori aperti del naso

I pori sono piccoli buchi nella pelle che svolgono diverse funzioni, la più importante è la traspirazione. Tutti abbiamo milioni di pori nella nostra epidermide (lo strato più esterno della pelle), tuttavia ci sono persone che sono più evidenti, specialmente nelle guance e nel naso. Perché succede? I pori hanno dimensioni diverse a seconda dei geni, ma quando diciamo che qualcuno ha "pori aperti" è perché sono dilatati. Ciò si verifica perché le secrezioni sebacee si accumulano e le fanno tendono ad aprirsi. Se la pelle ha molte impurità, le secrezioni non saranno in grado di uscire e accumulare ciò che può causare pori aperti e persino acne. I pori aperti sono più un problema estetico e hanno una soluzione semplice. In questo articolo di ONsalus ti diciamo come chiudere i pori aperti del naso .

esfoliazione

L'esfoliazione è il passo principale per riuscire a chiudere i pori aperti del naso. Come abbiamo detto, l'accumulo di secrezioni sebacee provoca la dilatazione dei pori ed è per questo che li vediamo di più. Per questo è necessario pulire il viso, ma affinché la pulizia sia profonda abbiamo bisogno di un'esfoliazione.

Inoltre, esfoliando di tanto in tanto impediremo alle cellule morte della pelle e allo sporco di ostruire i pori, il che può causare non solo pori più estesi, ma anche punti neri e acne.

Oggi acquistare uno scrub è molto semplice e puoi trovarlo in farmacia, in farmacia o anche al supermercato, nella sezione farmacia. Ci sono più o meno naturali a seconda della sua composizione e più o meno costosi, quindi non sarà un problema trovare il tuo.

È importante, ovviamente, conoscere il tipo di pelle che abbiamo poiché se tendiamo al rossore o abbiamo la pelle sensibile, è consigliabile sceglierne una non troppo aggressiva.

Possiamo anche farne uno a casa quando vogliamo esfoliare la nostra pelle. Per fare questo devi solo mescolare un po 'di olio (ad esempio le mandorle) con zucchero o sale fino a quando rimane una pasta umida e stenderlo sul viso con movimenti circolari. Se hai la pelle grassa puoi sostituire l'olio con acqua. Se vuoi più idee, nel seguente articolo ONsalus ti lasciamo 5 scrub per il viso fatti in casa che ti daranno una bella pelle.

La loro è fare due o tre bucce a settimana, ma se hai la pelle sensibile o sei troppo pigro per farlo con uno sarà sufficiente. Basta non lasciare che accada.

Bagni di vapore

I bagni di vapore sono ideali per aprire i pori e pulirsi a fondo. Puoi fare un bagno di vapore prima dell'esfoliazione in modo che i pori si aprano e puoi trascinare tutto lo sporco in profondità in seguito. Non preoccuparti, dopo il bagno di vapore i pori tornano al loro stato naturale.

Per fare un bagno di vapore far bollire dell'acqua e quando inizia a bollire spegnerlo. Devi farlo in fretta, prima che l'acqua si raffreddi. Metti un asciugamano sulle spalle e avvicina il viso alla pentola senza bruciarlo . Ora usa l'asciugamano per coprire la testa e non lasciare uscire il vapore. Puoi passare molto tempo, anche se l'acqua si raffredda e gradualmente i vapori diminuiranno. Quindi sciacquare il viso con acqua tiepida e asciugare con cura.

mascherine

Dopo il bagno di vapore e l'esfoliazione i pori saranno aperti e puliti, quindi è un buon momento per applicare i trattamenti, poiché penetreranno molto meglio nella pelle. Ecco perché è consigliabile utilizzare maschere, come quelle di argilla, che aiutano a eliminare l'acne e assorbono il grasso in eccesso . Inoltre ci sono maschere specifiche per ridurre le dimensioni dei pori o addirittura per idratare la pelle. Esistono molti tipi di maschere e puoi scegliere quella più adatta a te.

Ci sono maschere staccabili che sono quelle che possono asciugare e che vengono rimosse come se stessimo rimuovendo la pelle. Altri invece vengono applicati con un pennello e rimossi con acqua calda. E c'è un terzo tipo che sono quelli che vengono in carta o asciugamani impregnati del prodotto e devi metterli sul tuo viso. Seguire sempre le istruzioni del produttore per l'applicazione, il tempo di riposo e il risciacquo, se necessario.

Nel seguente articolo parliamo dei benefici della maschera al miele per il viso.

Routine di pulizia

La routine di pulizia è molto importante e non intendiamo solo lavarti il ​​viso al mattino. Normalmente, apriamo il rubinetto, ci bagniamo le mani e ci strofiniamo il viso. Va bene, ma sarebbe molto meglio accompagnarlo con un detergente per il viso . Anche se cambiamo le lenzuola di solito il cuscino è pieno di sporco ogni notte e finisce nella nostra pelle anche se non ce ne rendiamo conto. Inoltre, anche se non usi il trucco, l'aria della strada ci sporca il viso.

Se usi anche il trucco, è importante pulire bene il viso e rimuovere il trucco correttamente quando torni a casa. Non di notte, ma quando vai a casa. È meglio pulirlo il prima possibile. Usa uno struccante per il viso e accompagnalo con un detergente facile (potrebbe essere lo stesso che hai usato la mattina). Cerca di mantenere il viso pulito. Successivamente applica la crema idratante, poiché la pelle ha bisogno di idratazione.

Puoi usare detergenti liquidi, in sapone, specifici per il tipo di pelle che hai. Ciò che non è altamente raccomandato sono le salviette detergenti, poiché non eseguiranno una pulizia profonda. Tuttavia, sono meglio di niente.

Inoltre, puoi incorporare la routine di pulizia facile che abbiamo proposto in questo articolo (bagni di vapore, esfoliazione e maschera) due volte a settimana. Dopo questa semplice routine usa una crema idratante e vai.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come chiudere i pori aperti del naso, ti consigliamo di accedere alla nostra categoria di trattamenti estetici.

Raccomandato

Capogiri dovuti all'ansia: come evitarli e trattamenti
2019
Winstrol: a cosa serve, risultati ed effetti collaterali
2019
Edema cerebrale: cause, sintomi e trattamento
2019