Come lavorare la tossicodipendenza negli adulti e negli adolescenti

L'uso di droghe nella nostra società ha subito un'evoluzione allarmante. Secondo il rapporto europeo sulla droga, l'Europa ora comprende una gamma più ampia di sostanze rispetto al passato e comporta un rischio nell'emergere di nuovi modi di tossicodipendenza. Sostanze come cannabis, cocaina, droghe di design o alcool hanno in comune i gravi effetti sul sistema nervoso e la facilità con cui le persone devono pagare per rimanere agganciati a questo tipo di tossico.

Sia i sistemi sanitari che quelli educativi devono investire tempo e sforzi per prevenire e lavorare sulla tossicodipendenza e quindi evitare le conseguenze personali e sociali che ciò comporta. Nel seguente articolo, spiegheremo come lavorare sulla tossicodipendenza negli adulti e negli adolescenti.

Attività per prevenire la tossicodipendenza

Il primo passo per lavorare la tossicodipendenza è evitare il suo uso. Come abbiamo detto prima, stiamo vivendo un momento di cambiamento anche nel consumo di droghe. Inoltre, dobbiamo aggiungere una nuova minaccia: la comparsa di nuove sostanze e la facilità di ottenerle grazie a Internet. Ecco perché, in questo caso, la prevenzione della tossicodipendenza dovrebbe concentrarsi sull'evitare il primo contatto con loro.

Le attività per prevenire questo problema possono essere dirette come segue:

  • Promozione della salute: questo tipo di attività è di natura più generale. La promozione della salute si basa sull'offerta di programmi informativi su abitudini sane rivolte all'intera popolazione.
  • Prevenzione primaria: in questo caso, ci rivolgiamo a un pubblico più vulnerabile per rimanere agganciati dalle droghe (adolescenti, persone emarginate, persone con problemi di salute mentale ...) e offrire loro informazioni sui pericoli del consumo di droghe, nonché alternative delle strategie per il tempo libero e il coping.
  • Prevenzione secondaria: questo compito ha lo scopo di individuare tempestivamente il problema, in questo caso, per rilevare se le persone che hanno fatto un uso occasionale di droghe possano sviluppare una dipendenza.
  • Prevenzione terziaria: qui, più che sulla prevenzione, stiamo parlando di compiti volti a curare ed evitare le ricadute nei tossicodipendenti.

Esercizi e giochi per tossicodipendenti

Sfortunatamente, anche cercando di evitare il consumo e la dipendenza, ci sono molte persone con problemi di tossicodipendenza. In tutto il mondo si stima che quasi 30 milioni di persone in tutto il mondo soffrano di problemi legati all'uso di droghe e necessitino di un qualche tipo di trattamento.

Dalla pratica della psicologia (insieme alla medicina generale e alla psichiatria), viene fatto un tentativo di concentrarsi sulla necessità di formare professionisti competenti. Il trattamento della tossicodipendenza richiede un apprendimento completo e multidisciplinare. Per questo, sono stati sviluppati corsi di formazione e master in tossicodipendenze che consentono di affrontare questo problema nel modo più efficace possibile.

Intervento di tossicodipendenza

Sono stati sviluppati numerosi seminari per lavorare sulla tossicodipendenza negli adulti e nei giovani. Questi tipi di interventi possono contenere i seguenti assi:

  • Rafforzamento psicologico dell'autostima : quando rafforziamo l'autostima in una persona che, per una serie di ragioni, si trova in una situazione di tossicodipendenza, è probabile che inizierà a prendere piccole decisioni volte a mantenere una certa stabilità mentale e fisica.
  • Sviluppo di strategie di controllo : molte volte una persona definisce la propria situazione di dipendenza da droga come una "perdita di controllo". Esistono programmi specifici volti a perseguire piccoli obiettivi per riprendere il percorso del benessere psicologico.
  • Trattamenti farmacologici per evitare il consumo: da pillole che causano grave disagio con il contatto dei farmaci ( disulfiram ) o con farmaci che assomigliano alla sostanza stessa ( metadone ).

Dinamica farmacologica per adolescenti

Una delle linee di intervento più necessarie per trattare la tossicodipendenza è il trattamento nella popolazione adolescente, sia in centri specializzati che negli stessi istituti. È importante svolgere attività e dinamiche per aumentare la consapevolezza di questo gruppo.

1. Gioco di ruolo

Mettersi nei panni di un'altra persona aiuta gli adolescenti a esprimere molte paure ed emozioni che normalmente non osano comunicare. Un esempio di gioco di ruolo sarebbe quello di organizzare una conversazione tra una madre preoccupata e un bambino dipendente dalle droghe. Le preoccupazioni e le costernazioni che possono scaturire da questa dinamica sono in genere piuttosto rivelatrici.

2. Giochi di riflessione di gruppo

L'obiettivo principale di questo esercizio è chiarire i miti sull'uso di sostanze e sviluppare abilità che impediscono agli adolescenti di sviluppare una dipendenza da droghe. Riflettere in un gruppo permette di mettere sul tavolo molti dubbi che la droga può generare.

3. Discussione di gruppo

Come la riflessione, il dibattito consente uno scambio di informazioni molto rivelatore ed efficace. Non solo previene i comportamenti a rischio, ma invita anche a riflettere su quei giovani che hanno già sviluppato una dipendenza da droghe.

4. Guardare un documentario

Infine, questa dinamica può sembrare inefficace (gli adolescenti non prestano attenzione e si annoiano in molte occasioni) ma se riusciremo con l'informazione e il metodo di diffusione, la visione di un documentario può essere uno strumento molto potente.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come lavorare sulla tossicodipendenza negli adulti e negli adolescenti, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di dipendenze.

Raccomandato

Rimedi naturali per alleviare i nervi dello stomaco
2019
Benefici del miele di erica
2019
Cos'è la malattia della tiroide e quali sono i suoi sintomi
2019