Come produrre più latte materno naturalmente

Per le famiglie, l'arrivo dei bambini è sempre un evento felice, sebbene per i genitori per la prima volta sia ancora un momento di molti dubbi. Naturalmente, la corretta alimentazione del bambino è una delle questioni che riguardano i nuovi genitori. Il più raccomandato, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, è l'allattamento esclusivo al seno durante i primi sei mesi di vita. Tuttavia, per le madri iniziare l'allattamento al seno può essere un po 'difficile e una delle maggiori preoccupazioni in quel momento è se sono in grado di produrre abbastanza latte per nutrire il bambino. Ecco perché molte madri si chiedono: come produrre più latte materno naturalmente? In questo articolo di ONsalus, affrontiamo questa domanda e ti aiutiamo a trovare la risposta chiarendo tutti i tuoi dubbi.

Come viene prodotto il latte materno?

Il latte materno viene prodotto grazie a una cascata di ormoni che inizia con la nascita del bambino, ma dalla gravidanza viene preparato il sistema che produrrà e immagazzinerà il latte. Nel seno, grazie alla secrezione di diversi ormoni stimolati dalla placenta, si sviluppa una rete di condotti al termine dei quali sono gli alveoli, dove il sangue verrà trasformato in latte, preservando zuccheri, proteine ​​e grassi.

Due o quattro giorni dopo la nascita del bambino, la produzione di latte materno aumenta considerevolmente, che è ciò che viene chiamato l' aumento del latte. Prima di ciò, il torace emette colostro, un fluido giallastro molto nutriente, chiamato anche oro liquido. Quando il bambino succhia, stimola la ghiandola pituitaria della madre, che produce la prolattina che stimolerà la produzione di latte e ossitocina che stimolerà la sua secrezione, quindi, quindi, stimola il seno attraverso il Succhiare o usare un tiralatte è la risposta migliore a come produrre più latte materno in modo naturale.

Succede, ad esempio, che quando i bambini sono al culmine della crescita, la domanda di cibo aumenta ed è per questo che trascorrono più tempo a succhiare e talvolta anche a diverse ore. Questo è semplicemente il modo in cui il bambino dice al cervello della madre che ha bisogno di aumentare la produzione di latte.

Aumento dell'aspirazione per produrre più latte materno

Indubbiamente, ecco il bambino che comanda, perché più si succhia, maggiore è la produzione di latte materno. Qualche tempo fa, alle madri veniva consigliato di allattare al seno alternando il seno, quindici minuti ciascuno e questo ogni tre ore circa. Forse è pratico guardare l'orologio è appropriato all'alimentazione artificiale, ma nel caso del latte materno su richiesta, è il bambino che decide quando inizia, quando finisce e quando ripete la porzione.

Questa è la domanda libera, perché il bambino chiede di allattare non solo quando ha fame, lo fa anche quando ha sete, quando ha bisogno dell'abbraccio di sua madre, quando il suo sistema immunitario sta combattendo contro alcune infezioni e richiede anticorpi, tra molti altre esigenze che il latte materno copre.

La realtà è che se la madre ascolta la richiesta del bambino, la mette al petto ogni volta che lo chiede. Così, mentre il bambino succhia, il seno adatterà la sua produzione alle sue esigenze. È importante ricordare che il latte materno cambia la sua composizione in base alle esigenze del bambino. Sono stati identificati infiniti componenti, infatti si dice che il latte sia vivo e che sia senza dubbio il prodotto più specializzato per il consumatore più esigente.

Alcune famiglie, nel dubbio di saziare il bambino, potrebbero essere tentate di offrire un integratore a base di latte. Ciò può offrire una momentanea tranquillità ai genitori, ma nella maggior parte dei casi è l'inizio della fine dell'allattamento. Questo perché anche la relazione inversa è vera: meno aspirazione, meno produzione. Quindi, ogni volta che al bambino viene somministrato un biberon di formula, il seno viene stimolato e il messaggio ricevuto dal cervello della madre è che è necessario meno latte. Pertanto, quando viene chiesto " come produrre più latte materno naturalmente?" La migliore risposta è mettere il bambino nel petto fino a quando non è soddisfatto, ogni volta che lo chiede.

Quali sono i benefici dell'allattamento al seno

L'allattamento al seno non è solo benefico per il bambino, è anche benefico per la madre. L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda sei mesi di allattamento esclusivo e almeno due anni di allattamento al seno con alimentazione complementare. Sebbene molti credano che dopo l'anno, i bambini non beneficino del latte materno, in realtà questo rappresenta il 40% del loro fabbisogno energetico per anno di età.

I benefici per il bambino non vengono conteggiati solo in quella prima fase, ma lo accompagneranno per tutta la vita. Il latte materno contiene tutti i nutrienti necessari per il perfetto sviluppo del bambino, ma contiene anche gli anticorpi necessari per proteggerlo dalle infezioni, poiché alla nascita il suo sistema immunitario è immaturo e non produce ancora gli anticorpi necessari.

Per la madre, è anche benefico l'allattamento al seno. Da un lato, il peso accumulato durante la gravidanza si perde più rapidamente, poiché questi depositi di grasso continuano a nutrire il bambino. D'altra parte, ha un impatto positivo sulla salute, poiché riduce la probabilità di soffrire di depressione post-partum, anemia, ipertensione e sofferenza da carcinoma mammario o ovarico. Nel seguente articolo, spieghiamo in dettaglio quali sono i benefici dell'allattamento al seno per la madre.

Tutto quanto sopra porta a benefici per la società. In primo luogo, poiché non ha bisogno di alcun tipo di processo industriale, l'allattamento al seno non costa alla famiglia, né rappresenta alcun dispendio energetico. Non sono inoltre necessarie bottiglie, sterilizzatori o altri utensili, il che significa risparmio per le famiglie e l'ambiente.

Miti sull'allattamento al seno

Esistono molti miti sull'allattamento al seno e che tendono a confondere e scoraggiare i genitori per la prima volta, perché rendono l'allattamento al seno una cosa molto difficile, invece di essere uno spazio d'amore in cui mamma e bambino sono. Ad esempio, si dice molto sul cibo per la produzione di latte materno o su ciò che la madre dovrebbe o non dovrebbe mangiare, che se lei dovrebbe bere latte per produrre più latte, birra, che se non può mangiare cereali, broccoli o cavolfiori perché ciò le darà gas per il bambino E così, cose infinite. Mamma e bambino sono un ecosistema e la madre dovrebbe sentirsi bene per fornire al bambino quel benessere. Quindi, la cosa migliore sarebbe che la madre avesse una dieta equilibrata e osservasse come sta reagendo il suo bambino.

Anche la dimensione o la forma del seno non è importante, perché ciò che vediamo è solo il contenitore. La verità è che tutte le donne sono dotate di ghiandole mammarie e degli ormoni necessari per produrre latte. Ancora meno vero è che l'allattamento al seno danneggerà quel contenitore, poiché l'allattamento al seno non provoca la caduta del seno. Questo accade per altri motivi che non hanno nulla a che fare con esso.

Molti ripetono che il bambino piange perché il latte materno non lo riempie. Ciò può indurre la madre a pensare che il suo latte non sia sufficiente o non sia di buona qualità. Inutile dire che piangere è l'unico modo in cui il bambino deve far sapere ai suoi genitori che qualcosa lo disturba, forse ha fame, ma potrebbe essere che abbia freddo o voglia solo abbracciare sua madre ascoltando il battito del suo cuore, come quando era nella sua pancia.

In ONsalus, siamo caratterizzati dalla condivisione di contenuti informativi, quindi consigliamo sempre di consultare uno specialista se i dubbi persistono.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come produrre più latte materno in modo naturale, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

Come affrontare una gravidanza indesiderata
2019
Colecistite cronica: sintomi, cause e trattamento
2019
Bifida uvula: cause e conseguenze
2019