Come sapere se il tuo partner ti rende ricatto emotivo

"Mentre lo fai, ti lascio", "Se mi amassi davvero, non lo faresti", "Se mi ascoltassi, questo non sarebbe successo" ..., queste sono alcune delle frasi che mostrano il ricatto emotivo nella coppia . È una forma di manipolazione psicologica che molte persone usano per il loro partner per agire o fare ciò che vogliono senza considerare in qualsiasi momento i bisogni o i desideri dell'altra persona. Dopo questo comportamento manipolativo, di solito si trovano persone con bassa autostima, insicurezze, paura dell'abbandono, bassa tolleranza alla frustrazione, dipendenza emotiva, ecc. Nel seguente articolo, spiegheremo in dettaglio che cos'è il ricatto emotivo e quali sono i segni che possono aiutarti a sapere se il tuo partner ti rende ricatto emotivo, oltre a mostrare alcuni suggerimenti per affrontare questa situazione.

Che cos'è il ricatto emotivo?

Il ricatto emotivo può essere definito come una forma di manipolazione e un atto di violenza psicologica da una persona a un'altra nelle vicinanze in cui vi sono minacce, punizioni e pressioni, direttamente o indirettamente, al fine di indurre l'altra persona a fare quello che lei vuole o vuole in ogni momento.

Questo tipo di manipolazione psicologica può essere presente nelle relazioni e si traduce in una relazione tossica che dovrebbe essere rilevata, gestita e superata rapidamente per evitare di danneggiarci emotivamente in eccesso. Quando una relazione è sana, sono presenti comunicazione, affetto e rispetto e, al contrario, non c'è spazio per ricatti emotivi, manipolazione, minacce, punizioni, ecc.

Un chiaro esempio di ricatto emotivo nella coppia sarebbe: il nostro partner cerca di compatirci per ottenere da noi proprio quello che vuole in quel momento. Agisce in questo modo perché sa che finiremo per fare ciò che vuole aiutarlo o impedirgli di sentirsi triste, frustrato, angosciato, ecc., Anche se queste emozioni sono spesso finte.

Una frase che definisce perfettamente il ricatto emotivo è "Se non lo fai, questo accadrà". Questa è una minaccia che, se prolungata nel tempo e diventa un comportamento abituale, lascia il posto a una chiara situazione di dominio in cui la persona ricattata si sottomette alla volontà del ricatto emotivo.

Segni per sapere se il tuo partner ti rende ricatto emotivo

Rilevare il ricatto emotivo nella coppia non è sempre un compito semplice, poiché a volte il ricattatore non è pienamente consapevole della manipolazione emotiva a cui si sottopone al suo partner. Successivamente, mostreremo quali sono le diverse tattiche e strategie psicologiche che i ricattatori emotivi di solito usano per raggiungere i loro obiettivi e convincere l'altra persona ad agire come desiderano. Continua a leggere e scopri i segni che possono aiutarti a sapere se il tuo partner ti rende ricatto emotivo:

  • Ti fa sentire in colpa per le loro azioni: ti fa sentire in colpa per i loro comportamenti o comportamenti inappropriati e non corretti. Alcune delle frasi che la riflettono sono: "mi provocate ed è per questo che sono aggressivo", "non mi date ciò di cui ho bisogno, ecco perché sono stato infedele con voi".
  • La vittima è fatta in modo da sentirti in colpa: in modo da non mettere in discussione la relazione in qualsiasi momento e con l'obiettivo di trattenerti, ti dice cose come "senza di te, non posso vivere", "se mi lasci, non sono nessuno ", " se esci con i tuoi amici, sarò solo e annoiato "..., senza prendere in considerazione in qualsiasi momento quali sono i tuoi sentimenti e ciò che vuoi.
  • Fai promesse che non mantieni: questa è una delle forme più complicate di ricatto emotivo nella coppia. Il ricattatore fa costante uso di doni e promette che, alla fine, non adempirà in modo che il suo partner finisca per cedere ai suoi desideri. Una volta raggiunto ciò che desideri, dimentichi completamente la tua promessa iniziale.
  • Ti spinge o ti minaccia: questa è la forma più chiara e più ovvia di ricatto emotivo e manipolazione psicologica nella coppia. Fa uso di frasi minacciose come "se lo fai, ti lascio", "se non lo farai, non ti voglio più" in modo che l'altra persona sappia che se non si sottomette alla sua volontà, ci sarà una punizione. Questo tipo di ricatto emotivo viene utilizzato per generare paura nella vittima e limitare sia la sua libertà che la sua personalità.
  • Uso del silenzio: molti ricattatori emotivi fanno uso del silenzio continuamente e prolungato per mostrare la loro rabbia, il che fa sì che l'altra persona senta o pensi che la "cattiva atmosfera" tra di loro sia colpa loro ed è in confusione e incomprensioni costante.

In breve, e a grandi linee, possiamo dire che siamo vittime del ricatto emotivo del nostro partner quando prima neghiamo ciò che vogliamo veramente, modificiamo i nostri obiettivi di vita, ci sentiamo egoisti nel perseguire i nostri sogni, non siamo in grado di reagire alle loro imposizioni, Ci sentiamo soggetti alla loro volontà e costretti a continuare con quella relazione. Tuttavia, è importante notare che ogni caso è diverso ed è necessario analizzarlo in modo isolato e obiettivo.

Come rispondere e agire contro il ricatto emotivo nella coppia

Alcuni dei suggerimenti che possono aiutarti a rispondere al ricatto emotivo nella coppia e riuscire a gestire questa situazione con successo sono:

  • Innanzitutto, è importante riconoscere che la coppia viene ricattata emotivamente dalla coppia, poiché altrimenti sarà impossibile uscire da questa situazione di manipolazione psicologica e agire di conseguenza. In molti casi, è necessario rivolgersi a uno psicologo professionista per ricevere assistenza e superare la situazione. Lavorare sull'intelligenza emotiva e l'autostima della vittima è essenziale in molti casi in modo che si senta in grado di affrontare questo problema e recuperare il suo benessere emotivo.
  • Imposta limiti sulla relazione e non lasciare che l'altra persona abbia il controllo su di noi. È importante essere assertivi e imparare a dire di no quando la pensiamo così o l'altra persona ci spinge a fare qualcosa che non vogliamo.
  • Non lasciargli usare minacce per sottomettersi alla sua volontà. È importante dimostrare che non abbiamo paura delle tue minacce e che la tua strategia non ti aiuterà a ottenere ciò che desideri. Possiamo trasferire il modo in cui ci fanno sentire le loro esigenze e spiegarle in modo razionale per realizzare e smettere di avere questo atteggiamento. Ad esempio, possiamo dire "Ti amo, ma sono anche libero di fare quello che voglio e se ciò significa che mi lasci o non mi ami, non posso farci niente."
  • Usa il tempo a nostro favore: sicuramente il ricattore ci chiederà un impegno e un'azione immediati dopo la sua richiesta, poiché sa che se ci pensiamo, potremmo non soccombere ai suoi desideri. Per questo motivo, una buona tecnica è dirti che dobbiamo pensarci e poi prendere del tempo per valutare tutti i pro e i contro.

Nel seguente articolo, puoi vedere altri suggerimenti su come agire di fronte al ricatto emotivo. Nel caso in cui la manipolazione psicologica sia qualcosa di costante e prolungato e ci danneggi emotivamente al punto da influenzare la nostra autostima e autostima, è meglio porre fine a quella relazione tossica e recuperare i nostri bisogni personali.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come sapere se il tuo partner ti rende ricatto emotivo, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di violenza nella coppia.

Raccomandato

Cibo per concentrazione e memoria
2019
Litiasi biliare: sintomi, trattamento e cause
2019
Cellule epiteliali ad alta urina: cosa significa?
2019