Come superare una crisi esistenziale

Cosa facciamo qui A cosa serve la vita? Quale strada prendere? Come faccio a sapere qual è la mia passione? Forse un duro colpo ti ha portato qui e ora non vedi alcuna via d'uscita. Tuttavia, questa può essere un'esperienza che ti cambia la vita, ti trasforma come persona e ti consente di riconnetterti con te e riscoprire il mondo con un nuovo look. Sei pronto In questo articolo troverai come superare una crisi esistenziale in 10 passaggi.

Qual è una crisi esistenziale in psicologia

Una crisi esistenziale è un fenomeno più comune di quanto sembri. È un periodo vitale di dubbi profondi in relazione all'esistenza, al significato della vita, allo scopo e persino alla propria identità. Chi sono io Che ci faccio qui? Dove sta andando la mia vita?

Crisi esistenziale: significato

Una crisi esistenziale in psicologia è intesa come un momento in cui gli schemi mentali costruiti non servono più per affrontare la situazione attuale. La crisi esistenziale si verifica perché la vita, o il modo di percepirla o comprenderla, cambia. Improvvisamente, le idee e le aspettative passate del futuro cadono. Appaiono nuove preoccupazioni e domande che non sono mai state sollevate e per le quali non esiste (ancora) una risposta. La persona che attraversa una crisi esistenziale si sente persa, disorientata, non è chiara sui propri obiettivi e ripensa alle proprie convinzioni e valori. Il tutto accompagnato da un intenso malessere psicologico.

Con incertezza e preoccupazioni, possono apparire anche sintomi ansiosi, difficoltà ad addormentarsi, apatia o mancanza di motivazione, ablazione o mancanza di energia, paure e insoddisfazione vitale. Nel seguente articolo troverai maggiori informazioni sui sintomi di una crisi esistenziale.

Sebbene si parli spesso della crisi esistenziale a 30 o 50 anni, la verità è che può verificarsi in qualsiasi momento del ciclo di vita .

Cause della crisi esistenziale

Una crisi esistenziale è dovuta a un conflitto interpersonale derivato dall'unione di diversi fattori, i principali:

  • Modifiche interne o esterne. Uno dei cambiamenti più intensi è di solito la perdita, che può essere dalla morte di una persona cara alla perdita di salute o di lavoro. Soprattutto, quando le aree della vita che erano molto importanti e che sostenevano gran parte del significato della nostra vita andavano perdute.
  • Mancanza di conoscenza di se stessi . Trascorriamo molto tempo distratti e prestiamo poca attenzione a noi stessi.

Come evitare una crisi esistenziale? O meglio, è possibile evitare una crisi esistenziale? Questi periodi di dubbio possono verificarsi per molteplici ragioni e di solito sono causati da diversi fattori. Alcuni fattori possono funzionare preventivamente, come la conoscenza di sé e l'autocommiserazione, ma altri non dipendono da se stessi.

Conseguenze della crisi esistenziale

Una crisi azionaria può avere diverse conseguenze, tra cui:

  • Disturbi psicologici: la sensazione di perdersi può innescare disagi che interferiscono con la vita quotidiana della persona, causando sintomi psicopatologici.
  • Trasformazione: se il disagio viene affrontato e gestito correttamente, la crisi esistenziale può portare alla crescita e allo sviluppo personale. Puoi rafforzarti e trasformarti da esso, espandendo così le risorse per affrontare le difficoltà future, come la resilienza.

Come superare una crisi esistenziale: 10 passi

Sulla base della seconda opzione, possiamo interpretare una crisi esistenziale come un'opportunità per incontrarci di nuovo con noi stessi e cambiare. Cosa fare prima di una crisi esistenziale? Non esiste una soluzione in quanto tale, accurata ed efficace per tutti. Si tratterà di conoscerti, analizzare la situazione e riorganizzare la tua vita.

1. Freno

Come superare una crisi esistenziale? Essere consapevoli Sicuramente sei assorbito dalla routine. Gli stessi compiti ogni giorno, gli stessi posti, le stesse persone e così via. Preoccupazioni, pensieri e dubbi ricorrenti. Per un momento Perché qualcosa di nuovo possa crescere deve avere spazio. Pertanto, è necessario interrompere per continuare.

2. Consenti a te stesso di sbagliarti

Il disagio fa parte della vita. Gli esseri umani hanno un repertorio vario di emozioni e non sempre proviamo emozioni positive e piacevoli. Abbiamo anche emozioni negative, è normale viverle e trascorrere periodi in cui ci sentiamo male. Nulla sembra essere triste, nulla sembra avere dubbi, nulla sembra presumere che la situazione ci abbia superato. Accetta di essere umano e quindi imperfetto. Dall'autocommiserazione come base puoi lavorare per superare la crisi esistenziale.

3. Conosci te stesso

Potresti pensare di non sapere cosa fare della tua vita o addirittura pensare a chi sei. In tal caso, devi trascorrere più tempo con te stesso, osservare te stesso e capire te stesso . Chiediti perché la pensi così, perché ti comporti così e così via. Una tecnica di conoscenza di sé è tradurre su carta una descrizione di te stesso in terza persona. Quindi, puoi chiedere alle persone vicine di dirti come stai dal loro punto di vista. Quindi, valutare le somiglianze e le differenze.

Ricorda: non sei le tue emozioni, ti attraversano e decidi come gestirle. Proprio come né i numeri né i titoli ti definiscono, definisce il tuo modo di essere, il tuo modo di relazionarti e il valore che porti agli altri e al mondo.

4. Metti in discussione i tuoi pensieri

Il disagio deriva spesso, piuttosto che dalla situazione stessa, dal modo in cui interpretiamo e da ciò che pensiamo. Presta attenzione al tuo dialogo interno, a ciò che pensi di te stesso e a quello che dici a te stesso. Il tuo disagio non può essere causato, ad esempio, dalla fine della tua relazione, ma da una tua convinzione, come "senza un partner non posso essere felice". Metti in discussione la validità delle credenze che formano la base dei tuoi pensieri.

5. Ricorda le tue risorse

Per superare una crisi esistenziale, ricorda la tua esibizione prima di altri momenti difficili. Ponetevi le seguenti domande:

  • Cosa ho fatto quando mi sono sentito perso?
  • Come ho superato le avversità?

Lo scopo di queste domande è ricordare ed essere consapevoli di tutte le abilità che hai sviluppato in altre circostanze complesse che hai già superato. Gli apprendimenti e le competenze acquisiti sono lì per aiutarti ora.

6. Recupera i tuoi hobby

Rifletti su quelle cose che ti sono piaciute molto durante la tua infanzia . Ciò che ti è piaciuto fare prima che la tua agenda fosse così piena e la tua autocritica era così alta che non hai più spazio nella tua vita. È possibile includere qualcuno dei tuoi hobby nella tua vita attuale? Provalo! Lo svolgimento di attività piacevoli è una delle strategie più utilizzate per le tecniche comportamentali nella terapia psicologica, perché tra i suoi numerosi benefici noterai un umore e una motivazione più positivi per svolgere altri compiti.

7. Relativo alla vulnerabilità

A causa dello stigma sociale e della paura di essere giudicati dagli altri, spesso cerchiamo di mostrarci indifferenti e invincibili. Essere tristi o sentirsi persi sembra non essere socialmente associato al successo e alla felicità, quindi cerchiamo di nasconderli. Tuttavia, non è necessario che tu nasconda come ti senti, soprattutto, davanti alle persone di cui ti fidi. Potrebbero esserci persone che non ti capiscono, ma rimarrai sorpreso da quante persone possono capirti e persino scoprire la loro vulnerabilità. Il supporto sociale è essenziale e essere in grado di mostrarti con sincerità ti darà maggiore libertà.

8. Fatti un obiettivo

Per ridurre la demotivazione, trova ciò che ti rende entusiasta di fare. Quale scopo ti piacerebbe realizzare? Considera un obiettivo realistico, concreto ea breve termine .

A volte, la motivazione non appare all'inizio, ma una volta iniziato il percorso. Quindi puoi iniziare anche se all'inizio la tua motivazione non è molto alta. Tuttavia, tieni presente che non dovresti forzare neanche te stesso. Se non sei preparato, se non è il momento, non succede nulla. Ascolta, rispetta te stesso e prenditi il ​​tuo tempo.

9. Esperimento

Come superare una crisi esistenziale? Si tratta di riscoprire chi sei e di cosa sei appassionato, per questo devi esporsi in contesti diversi e osservarti in nuovi scenari. Prova, permettiti di fare nuove esperienze ed essere un principiante. Consenti a te stesso di provare, provare, sperimentare, ecc. Puoi sbagliarti, sei umano. Per ottenere un nuovo apprendimento e per trovare nuove risposte, devi provare nuovi percorsi. Qui troverai 15 esercizi per uscire dalla zona di comfort.

10. Cerca il tuo scopo

Ponetevi le seguenti domande:

  • Quali cose ti danno soddisfazione?
  • Quali cose sono veramente importanti per te?
  • Che cosa fai che non è obbligatorio?
  • In che cosa ti distingui? In che cosa sei molto bravo?
  • Cosa puoi contribuire agli altri?
  • Se tu avessi una bacchetta magica che ha fatto accadere tutto, come sarebbe la tua vita?

Come superare una crisi esistenziale: 5 esercizi

Oltre ai passaggi precedentemente menzionati, per gestire questo sentimento di disorientamento e demotivazione, è possibile eseguire i seguenti esercizi:

1. Elenco delle cose che ti fanno sentire bene

Quali cose ti rendono felice? Prendi carta e matita e annota tutte quelle cose semplici e quotidiane che producono benessere in te. Ad esempio, prendi un caffè, cammina, guarda la pioggia o abbracciati. Tieni a mente questo elenco e ogni volta che viene presentata una di queste cose che ti fa sentire bene, esserne consapevole e goderne.

2. Diario positivo

Ogni giorno, rifletti sul giorno e identifica, almeno, qualcosa di positivo che è successo. Ciò che sentiamo dipende in gran parte da ciò che pensiamo, mentre ciò che pensiamo dipende dal nostro filtro cognitivo. Cioè, secondo le nostre esperienze stiamo formando credenze e adottiamo una posizione riguardo agli eventi. Eseguire l'esercizio della ricerca di aspetti positivi, aiuta a rendere la nostra posizione più flessibile e ci consente di imparare a cambiare il punto di vista.

3. Pratica gratitudine

Praticare gratitudine o gratitudine implica analizzare e valutare piccole cose che ci rendono più facile ogni giorno e che migliorano la qualità della nostra vita. Le cose che di solito diamo per scontate e ignoriamo, perché sono sempre così. Tenerli in considerazione ci consente di sentirci fortunati a godere di certi comfort. Ad esempio, se stai leggendo questo è perché sai come leggere e perché hai Internet.

4. Leggi

Un altro esercizio che contribuisce allo sviluppo personale e aiuta a superare una crisi esistenziale è la lettura. Puoi imparare attraverso libri utili per superare una crisi esistenziale come The Art of Not Bittering the Life of Psychologist Rafael Santandreu, Emotional Intelligence di Daniel Goleman o Man in Search of Definition of Viktor Frankl.

5. Visualizzazione

Mettiti comodo e rilassati. Immagina te stesso tra 5 anni . Guarda come sei, dove sei, come cammini, come pensi e cosa stai facendo. Osserva il tuo umore, i tuoi interessi e i tuoi valori. Esplora ogni area della tua vita: dove vivi e con chi, cosa fai, cosa fai nel tempo libero e come ti senti. Visualizza anche i più piccoli dettagli ed entra in empatia con quella persona immaginaria, con le tue preoccupazioni, i tuoi desideri e i tuoi obiettivi. Ti piace quello che vedi? Cosa puoi fare che hai in mano per iniziare a sembrare un po 'più simile a quella versione di te stesso ?

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come superare una crisi esistenziale, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di crescita personale e auto-aiuto.

Raccomandato

Psicologa a Granada - María Reyes
2019
Menu per la dieta ipoallergenica
2019
Frutta con meno calorie
2019