Cos'è la psicologia ambientale: definizione, caratteristiche ed esempi

All'interno della psicologia ci sono molti rami e campi diversi, a causa della diversità degli oggetti di studio e delle applicazioni pratiche di questa disciplina accademica. Uno dei campi di studio della psicologia più giovane è la psicologia ambientale. Ma cos'è la psicologia ambientale? La psicologia ambientale studia aspetti molto diversi che vanno dall'effetto di diverse variabili ambientali allo sviluppo di città sostenibili e rispettose dell'ambiente. Se vuoi saperne di più su questo campo della psicologia, continua a leggere questo articolo di: Cos'è la psicologia ambientale: definizione, caratteristiche ed esempi .

Che cos'è la psicologia ambientale?

Per alcuni anni, vi è una maggiore preoccupazione e considerazione per l'ambiente e i suoi problemi. Questo aumento di interesse favorisce lo sviluppo della consapevolezza ambientale, per la quale si ritiene che gli esseri umani siano responsabili dei cambiamenti che si verificano nel nostro ambiente, così come questo ambiente è in grado di influenzare le nostre emozioni e comportamenti . L'esistenza di una relazione a doppio senso tra persone e ambiente è sottolineata. Questa preoccupazione ha incoraggiato la nascita di un nuovo campo teorico o disciplina all'interno della psicologia: la psicologia ambientale.

Psicologia ambientale: definizione

Che cos'è la psicologia ambientale? La psicologia ambientale è riconosciuta come un campo interdisciplinare all'interno della psicologia negli anni 1960. La definizione di psicologia ambientale è la seguente: studio e analisi dell'interrelazione e dell'interazione degli esseri umani con il loro ambiente . Copre e distingue tra ambienti naturali, creati dall'uomo, sociali, di apprendimento e informativi.

La psicologia ambientale o psicologia ecologica si concentra sulle diverse variabili comportamentali e psicologiche delle persone in relazione allo scambio che si verifica con i vari ambienti. L'ambiente non è uno spazio neutrale, ma un ambiente marcato di significati. Consiste in un contesto in cui le dimensioni spazio-temporali acquisiscono grande importanza, così come i significati culturali e i sistemi di valori e credenze che si sviluppano in esso. È quindi lo spazio che costruisce il funzionamento della persona e il comportamento dell'essere umano che a sua volta modella questo ambiente.

C'è una storia di psicologia ambientale nel decennio degli anni '40, che ha iniziato a contemplare il rapporto tra la persona e l'ambiente . In questo decennio e in quello degli anni '50, spiccano le opere teoriche di autori come Kurt Lewin, Roger Barker e Herbert F. Wright. Questi contributi culminano nella proliferazione di studi in questo campo negli anni '70 e nel consolidamento della psicologia ambientale come disciplina propria e differenziata dagli altri. Da questo momento, diversi autori analizzano e sviluppano diverse metodologie, concetti, approcci teorici della psicologia ambientale.

Allo stesso modo, le conoscenze sulla psicologia ambientale o ecologica sono raccolte e unificate nei manuali. Uno dei più importanti è il manuale di psicologia ambientale di Charles J. Holahan dell'anno 1991. Questo libro di psicologia ambientale offre una definizione, le caratteristiche e l'oggetto di studio della psicologia ambientale, oltre ad agglomerare le conoscenze e le indagini sulla relazione tra l'ambiente e la persona, come l'importanza dello spazio personale, gli effetti dell'ambiente sulle prestazioni, le conseguenze della progettazione urbana ecc.

Psicologia ambientale: caratteristiche

Le caratteristiche che definiscono la psicologia ambientale sono le seguenti:

  • Considerazione delle relazioni tra gli esseri umani e l'ambiente come bidirezionali, quindi l'oggetto dello studio di questa disciplina sono gli effetti dell'ambiente sulle persone e l'impatto degli esseri umani sull'ambiente. Pertanto, viene studiata la relazione reciproca e reciproca tra comportamento e nicchia ecologica.
  • L'ambiente non è solo analizzato dal punto di vista fisico, ma anche sociale. Questo è il motivo per cui non vengono prese in considerazione solo le variabili fisiche dell'ambiente, come spazio e tempo, ma anche quelle sociali, come la cultura e il sistema di valori. Entrambi gli aspetti hanno una grande influenza sul funzionamento comportamentale dell'essere umano. Pertanto, nella psicologia ambientale viene analizzato l'ambiente socio-fisico.
  • L'approccio della psicologia ambientale è olistico, ovvero analizza l'ambiente nel suo insieme, in modo integrale e integrato. Si basa su una prospettiva globale, sull'interazione delle diverse componenti dell'ambiente, anziché sull'isolamento di questi elementi e sulla loro analisi parzialmente e separatamente.
  • L'orientamento della psicologia ambientale o ecologica è pratico, quindi il suo obiettivo è quello di offrire una risposta applicata a diverse esigenze sociali. Sebbene la psicologia ambientale sviluppi concetti e spiegazioni teoriche, ha una vocazione applicata, è orientata al raggiungimento di cambiamenti nell'ambiente che facilitano il benessere sia umano che ambientale. Pertanto, esiste una relazione intima tra teoria e pratica.
  • La psicologia ambientale è interdisciplinare, poiché condivide studi e attinge ad altre discipline come la biologia, la geografia, l' architettura, l'ergonomia, l'antropologia urbana ecc.
  • La metodologia utilizzata in questo campo di studio è eclettica, il che significa che nella ricerca vengono utilizzate diverse procedure metodologiche. L'uso di una varietà di metodi e disegni sperimentali favorisce un approccio più completo all'oggetto di studio.
  • La prospettiva della psicologia ambientale non è deterministica, le persone non sono considerate soggetti passivi per l'ambiente, ma esseri capaci e orientati alla produzione di cambiamenti e alterazioni nell'ambiente. C'è uno scambio dinamico di influenze tra l'essere umano e l'ambiente.

Cosa studia psicologia ambientale

In linea di massima, l'oggetto di studio e l'obiettivo della psicologia ambientale sono l'interazione e l'interrelazione tra la persona e il contesto, sia fisico che sociale. Tuttavia, all'interno di questa disciplina possiamo distinguere vari approcci o oggetti di studio da essa. Successivamente, elenchiamo i diversi argomenti che la psicologia ambientale studia:

  • Relazione tra spazio fisico e comportamento: ricerca sulle variabili dello spazio fisico e la loro influenza sul comportamento umano. Da questo approccio vengono analizzati lo spazio personale, la territorialità, il sovraffollamento, l'appropriazione e la distribuzione degli spazi, ecc.
  • Influenza delle variabili ambientali sul comportamento umano: studiare l'incidenza delle diverse dimensioni ambientali e i loro effetti sulle percezioni, le cognizioni e le emozioni delle persone, nonché il loro adattamento ad esse. Sono inclusi studi su elementi come stress ambientale, rumore, luce, colore, tempo e temperatura e inquinamento e le loro conseguenze psicologiche e fisiche sulle persone. Sono inclusi anche gli effetti sulle prestazioni e la variabilità degli effetti di queste variabili in diversi ambienti.
  • Progettazione e pianificazione ambientale: approccio e creazione di ambienti basati sulla considerazione delle variabili ambientali e dei loro effetti sulle persone. D'altro canto, si applica anche alla progettazione di ambienti e prodotti ecologici, rispettabili e sostenibili per l'ambiente, in base alle conseguenze sull'ambiente.
  • Conoscenza ambientale: si riferisce alla rappresentazione soggettiva e mentale che le persone hanno del proprio ambiente, nonché ai significati e alle emozioni ad esso collegati. Questo ramo studia come gli esseri umani percepiscono e comprendono l'ambiente a livello personale e lo organizzano nella mente.
  • Comportamenti e atteggiamenti nei confronti dell'ambiente: analisi delle differenze culturali e psicologiche nello sviluppo degli atteggiamenti e consapevolezza nei confronti dell'ambiente, nonché studio dei fattori che li influenzano. Vengono inoltre analizzate le diverse motivazioni che portano alla preoccupazione per l'ambiente.
  • Relazione tra gruppi di popolazione e loro relazione con l'ambiente: analisi delle esigenze specifiche di determinati gruppi di popolazione in relazione alla costruzione e distribuzione degli spazi, nonché delle difficoltà che incontrano derivanti da questo progetto.

Psicologia ambientale: esempi

Alcuni esempi di psicologia ambientale, ricerca e oggetti di studio di questa disciplina sono i seguenti:

  • I forti contrasti cromatici possono influenzare negativamente il lavoro e le prestazioni visive delle persone, poiché favoriscono la distrazione.
  • Un altro esempio di psicologia ambientale o psicologia ecologica è che la presenza di vari spazi pubblici aperti nei territori favorisce la partecipazione dei cittadini, poiché questi spazi facilitano l'associazione e la socializzazione delle persone
  • La disposizione circolare tra le persone stimola la comunicazione, il dibattito e lo scambio di idee, perché è più facile per tutte le persone guardarsi.
  • Ricerca su norme e incentivi nel comportamento ambientale, come la promozione del riciclaggio di contenitori vuoti attraverso una piccola ricompensa economica, come è stato fatto in alcuni paesi del Nord Europa.
  • Per quanto riguarda lo spazio personale, le stanze quadrate, i soffitti alti e le finestre diminuiscono la sensazione di agglomerazione.
  • Pianificazione urbana dei trasporti, scuole e centri residenziali in base alle esigenze dei bambini, degli anziani e con diversità funzionale.
  • Progettazione e costruzione di spazi sicuri per le donne, soprattutto di notte e in relazione a molestie e aggressioni negli spazi pubblici. Nel seguente articolo troverai Come prevenire la violenza di genere.
  • Quei gruppi sociali che sono educati al rispetto per l'ambiente e concepiscono le persone come parte di esso sviluppano una maggiore consapevolezza ambientale . Mentre quei gruppi che crescono in un sistema di valori individualistico e che mettono al centro l'essere umano sviluppano più facilmente una prospettiva egoistica sull'ambiente e cercano il proprio beneficio in esso.
  • Lo sviluppo di città sostenibili promuovendo l'uso di energia rinnovabile e riducendo le emissioni da parte delle imprese è un altro esempio di psicologia ambientale.
  • Effetti dell'inquinamento su malattie respiratorie, allergie, nonché alterazioni dell'equilibrio psicologico e aumento dello stress e dell'ansia.
  • Sviluppo di una buona comunicazione e dei mezzi di trasporto, nonché promozione dell'uso della bicicletta nella popolazione con l'obiettivo di migliorare l'ambiente.
  • Un altro esempio di psicologia ambientale è la ricerca sulle barriere che le persone percepiscono in termini di riciclaggio, come la mancanza di conoscenza, la scarsa disponibilità di diversi contenitori vicini o la mancanza di benefici di questo comportamento. Una volta che le cause sono note, vengono affrontate soluzioni come l'educazione ambientale e le campagne di sensibilizzazione o la crescita dei container.
  • Personalità e differenze culturali basate sull'ambiente fisico e variabili come temperatura e clima. Il disturbo affettivo stagionale è un esempio di come il clima influenza le persone.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cos'è la psicologia ambientale: definizione, caratteristiche ed esempi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di psicologia sociale.

Raccomandato

Ostruzione nelle tube di Falloppio
2019
Sono ossessionato dal mio ragazzo: cosa devo fare?
2019
Disturbo della personalità paranoica
2019