Cos'è una dipendenza: definizione e perché succede

La dipendenza è una perdita di controllo caratterizzata dalla pratica compulsiva del comportamento, in cui vi è un danno o un deterioramento della qualità della vita della persona a causa delle conseguenze negative della pratica del comportamento di dipendenza.

Inoltre, c'è negazione o autoinganno che si presenta come una difficoltà a percepire la relazione tra comportamento che crea dipendenza, deterioramento personale e uso nonostante il danno. Nel seguente articolo offriamo l'opportunità di capire cos'è una dipendenza: la sua definizione e perché accade .

Che cos'è una dipendenza?

La descrizione della dipendenza è alquanto controversa, poiché diverse società hanno criteri diversi per valutarla. Ecco perché inizieremo descrivendo alcuni concetti coinvolti nelle dipendenze e potendo così differenziarli:

  1. L' uso di una sostanza non ha alcun significato clinico o sociale, cioè il termine "uso" significa semplicemente uso senza effetti medici, sociali e familiari. È un isolato, episodico, occasionale e senza alcun ritmo abituale senza tolleranza o dipendenza.
  2. L' abitudine sarebbe l'abitudine di consumare una sostanza per essersi adattato ai suoi effetti. C'è quindi un desiderio per il prodotto, ma non è mai desiderato in modo convincente. Non vi è alcuna tendenza ad aumentare la dose né a soffrire di disturbi fisici o psicologici significativi quando la sostanza non viene raggiunta. La ricerca della sostanza è limitata e non significa mai un disturbo conduttivo.
  3. L'abuso consiste nel consumo di un farmaco che danneggia o minaccia di danneggiare il benessere fisico, mentale o sociale di un individuo. È un uso inappropriato per la sua quantità o scopo.
  4. La dipendenza è stata definita dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) nel 1964 come uno stato di intossicazione periodica o cronica causata dal consumo ripetuto di una droga naturale o sintetica e caratterizzata dal desiderio dominante di continuare a prendere la droga e ottenerla per qualsiasi significa. In dipendenza c'è una tendenza ad aumentare la dose e ci possono essere sintomi di astinenza a causa della sospensione del farmaco. Nel seguente articolo troverai come sono classificati i farmaci e quali sono i loro effetti.

Dipendenza: definizione

Secondo l'OMS, una dipendenza consiste nel consumo ripetuto di sostanze psicoattive che causano al consumatore un desiderio compulsivo di consumare e una grande difficoltà a interrompere il consumo. Tuttavia, il termine usato per questo è dipendenza . Attualmente, le dipendenze comportamentali sono anche considerate il gioco patologico.

Nelle dipendenze sono presenti i sintomi cognitivi che si osservano nel deterioramento delle funzioni esecutive, che sono le capacità che ci consentono di sviluppare un comportamento efficace e socialmente adattato. Tra questi ci sono l'approccio agli obiettivi, la pianificazione e la programmazione, l'inibizione del comportamento, la memoria, la stima temporale e il ragionamento astratto. Queste funzioni sono correlate ai lobi prefrontali e sono necessarie per un efficace e adeguato funzionamento sociale quotidiano.

I pensieri intrusivi o le idee ossessive nella materia dipendente possono anche essere allusi all'interno dell'aspetto cognitivo. Queste idee sono involontarie, invasive, ripetitive e inquietanti che rimangono o rimangono per lunghi periodi nonostante i tentativi di sfuggirle (ad esempio, ripetute immagini di consumo).

I sintomi comportamentali sono altri aspetti che si verificano nelle dipendenze che probabilmente si presentano in risposta all'aspetto cognitivo. Questi sintomi si osservano in comportamenti come la ricerca imperativa della sostanza, l'uso della sostanza nonostante le sue conseguenze allo scopo di alleviare l'ansia causata da pensieri intrusivi o allo scopo di ridurre i sintomi fisiologici (sudorazione mal di testa eccessivo, irrequietezza motoria / tremore, nistagmo, problemi ad addormentarsi, aumento o riduzione della frequenza cardiaca, nausea, vomito, pupille dilatate, brividi, serraggio dei denti, secchezza delle fauci, aumento della bocca percezione dei sensi, vertigini, tra gli altri). Qui troverai maggiori informazioni sulla tossicodipendenza.

Sintomi di una dipendenza

I sintomi di una dipendenza possono essere organizzati come segue:

1. Controllo del deficit

Rappresenta la persona che consuma grandi quantità della sostanza o lo fa per un periodo più lungo del previsto, esprimendo la mancanza di controllo per abbandonare il consumo nonostante i suoi costanti tentativi e desideri. La persona trascorre gran parte del suo tempo per ottenere, consumare o recuperare gli effetti della sostanza. Queste persone esprimono anche intensa ansia per il consumo della sostanza.

2. Deterioramento sociale

Il soggetto dipendente perde o esprime un deterioramento delle relazioni sociali (amici e familiari), portandoli anche a violare le proprie responsabilità, siano esse accademiche, lavorative o familiari. Mantengono il consumo anche se può causare problemi nella loro cerchia sociale, ignorano persino che il consumo li ha portati ad abbandonare le attività di cui godevano.

3. Consumo di rischio

Il soggetto dipendente mantiene il consumo anche se sa che questo lo espone a incidenti, causando o esacerbando malattie fisiche o psicologiche.

4. Aspetti fisiologici

Nelle dipendenze è importante menzionare la presenza di tolleranza e ritiro:

  • La tolleranza può essere spiegata come il notevole aumento della dose o della quantità della sostanza per ottenere gli effetti desiderati, o come una notevole riduzione dell'effetto quando viene consumata la dose abituale (ad esempio con le due lattine di birra il soggetto non è più percepisce o non ottiene gli effetti che all'inizio del consumo percepito, quindi deve consumare di più poiché si potrebbe dire che l'organismo del soggetto dipendente si è abituato alla sostanza e tollera meglio la dose).
  • Il ritiro si verifica quando il consumo abituale e prolungato viene interrotto e le concentrazioni della sostanza nel sangue diminuiscono e il soggetto manifesta sintomi fisici, cognitivi e comportamentali variabili in ciascuna sostanza. In questo periodo è possibile che il soggetto consumi la sostanza per alleviare i sintomi.

Errori diagnostici

Il DSM 5 (2013) spiega che la comparsa di una tolleranza e una sospensione farmacologiche, attese e normali durante il trattamento medico hanno implicato una diagnosi errata di dipendenza anche quando sono comparsi solo quei sintomi. Le persone i cui sintomi compaiono solo a seguito di cure mediche, cioè tolleranza e astinenza come parte delle cure mediche prescritte, non dovrebbero ricevere la diagnosi esclusivamente sulla base di tali sintomi. Tuttavia, i farmaci che sono stati prescritti possono essere assunti in modo inappropriato e, pertanto, un disturbo da uso di sostanze potrebbe essere diagnosticato se vi sono, inoltre, altri sintomi comportamentali della ricerca compulsiva di sostanze.

Perché si verifica la dipendenza

Una delle grandi cause di dipendenze che viene esposta nella psicoanalisi è la bassa tolleranza alla frustrazione che si forma dalla costante esposizione al piacere che i miei genitori mi presentano. Saremo soggetti incapaci di tollerare il dolore o la frustrazione che possono sicuramente comparire nella vita quotidiana, quindi il consumo di una sostanza produrrà in me una speranza per saltare quell'inevitabile periodo di dolore o frustrazione della vita.

Quell'esposizione al costante piacere a cui le mie esperienze d'infanzia mi portarono dove piangevo e mi dava piacere o dove mi sentivo frustrato e risolto per me, formata nelle mie cellule o in una struttura per la mia neurochimica. Ogni volta che mi piaceva , il mio sistema di ricompensa veniva attivato e veniva prodotta la dopamina, il neurotrasmettitore associato alle dipendenze.

I neurotrasmettitori che sono sostanze nel nostro corpo possono diventare una dipendenza, se c'è un aumento della dopamina c'è piacere che dovrò ripetere ancora e ancora questa sensazione che inconsciamente produce questa sostanza: cercherò attivamente qualcosa che riproduca la mia esperienza di evasione nell'infanzia di frustrazione ed evocazione del piacere .

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cos'è una dipendenza: definizione e perché succede, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Dipendenze.

suggerimenti
  • Se pensi di essere dipendente da qualsiasi sostanza, riconoscere di avere un problema è il primo passo per ottenere aiuto.
  • Parla ai tuoi amici della tua decisione di smettere di usare droghe.

Raccomandato

Emozioni neutre: la sorpresa
2019
Definizione di farmaci gastrocinetici
2019
Vantaggi del miglio
2019