Da quale settimana può vivere un bambino prematuro

38 settimane è la data che ogni donna incinta ha in mente dal momento in cui sa che sta aspettando un bambino. Tuttavia, tra il 5 e il 18% dei bambini, a seconda del paese, sono nati prima di tale data. Il caso dei bambini prematuri non è molto generalizzato, ogni caso è specifico e dovrebbe essere studiato separatamente, tuttavia, possiamo fornire alcune cifre generali sulle possibilità di sopravvivenza a seconda della settimana del parto.

Ti stai chiedendo da quale settimana un bambino prematuro può vivere ? Nel seguente articolo di ONsalus te lo spieghiamo.

Cosa significa avere un bambino prematuro

Un bambino prematuro o un bambino pretermine è uno che nasce prima della gestazione di 37 settimane . I giorni o le settimane che avanzano alla data di consegna possono variare notevolmente, tuttavia, prima sei nato, meno sarai sviluppato e meno probabilità di sopravvivere.

Più complicazioni iniziano prima di 28 settimane di gestazione, circa l'1% delle consegne, e in questi casi è normale che abbiano un peso molto basso - circa un chilo - e debbano essere trattati con ossigeno e assistenza respiratoria. Allo stesso tempo, data la loro immaturità, non sono in grado di deglutire e respirare allo stesso tempo, in modo che la loro alimentazione sia somministrata per via endovenosa fino a quando non sono in grado di farlo da soli.

Altri problemi che i bambini prematuri possono soffrire sono l'incapacità di piangere e avere pochissima tonificazione muscolare, tutto ciò li fa andare a dormire e senza muoversi per gran parte della giornata.

Da quale settimana può vivere un bambino prematuro

Come abbiamo già spiegato, diventa molto difficile dare una risposta chiara alla domanda da quale settimana può vivere un bambino prematuro. Tuttavia, se si dovesse dare uno è il limite di vitalità, l'età minima che un bambino deve avere per sopravvivere è tra le 22 e le 25 settimane di gestazione .

Se il bambino nasce prima di 22 settimane di gestazione, è altamente improbabile che il bambino possa sopravvivere. Più prematuro è un bambino meno sviluppato, quindi minori sono le possibilità di sopravvivenza del bambino. Anche se questi bambini potrebbero sopravvivere, il rischio di sequele e problemi nello sviluppo sensoriale e neurologico è molto elevato.

Complicanze nei neonati prematuri secondo le settimane

Abbiamo già spiegato che 22 settimane è il limite di età da cui i bambini possono sopravvivere. Tuttavia, la maggior parte dei bambini nati a questo punto della gravidanza ha spesso molte complicazioni. Mentre saliamo le settimane, le possibilità di sopravvivenza sono maggiori, mentre le complicanze diminuiscono. Di seguito spieghiamo il tasso di sopravvivenza per età della gestazione :

  • A 22 settimane sopravvive il 12, 5% dei bambini.
  • A 23 settimane sopravvive il 13, 1% dei bambini.
  • A 24 settimane sopravvive il 36, 9% dei bambini.
  • A 25 settimane sopravvive il 55, 7% dei bambini.
  • A 26 settimane sopravvive il 71, 9% dei bambini.

Ma sopravvivere non significa che lo facciano senza sequele, infatti, molto probabilmente soffriranno di emorragia intercranica, displasia broncopolmonare, leucomalacia periventricolare o retinopatia. Le percentuali di bambini prematuri nati senza complicazioni dall'età gestazionale sono:

  • A 23 settimane, l'1, 5% dei bambini sopravvive senza complicazioni.
  • A 24 settimane, il 9, 5% dei bambini sopravvive senza complicazioni.
  • A 25 settimane, il 19, 0% dei bambini sopravvive senza complicazioni.
  • A 26 settimane, il 29, 9% dei bambini sopravvive senza complicazioni.

Come puoi vedere, ci sono casi eccezionali in cui un bambino di 23 settimane sopravvive senza gravi complicazioni, mentre le percentuali aumentano con il progredire della gravidanza.

Oltre la settimana di gestazione a cui è nato il bambino, ci sono altri fattori che sono legati alla sopravvivenza del bambino . Qui spieghiamo quali sono questi fattori:

  • Peso : maggiore è il peso del bambino alla nascita, maggiore è il tasso di sopravvivenza.

  • Sesso : gli studi suggeriscono che le ragazze hanno un'evoluzione migliore rispetto ai ragazzi.
  • Corticosteroidi : se la madre ha ricevuto questi farmaci durante la gravidanza, i polmoni del bambino maturano prima.
  • Feto singolo : nel caso dei gemelli i tassi di sopravvivenza sono inferiori rispetto al caso dei feti singoli.

Oltre a quelli appena citati, che sono i principali, ci sono altre variabili che devono essere prese in considerazione come:

  • Se ci sono malformazioni nel feto come se ci fossero malattie cardiache congenite o spina bifida.
  • Se la gravidanza è stata controllata.
  • La salute della madre

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Da che settimana può vivere un bambino prematuro, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

Brividi senza febbre: cause e trattamento
2019
Dr. José Gonzálbez Morgaez
2019
Perché ricevo porcili così spesso
2019