Dieta per fegato infiammato

Tra gli organi solidi del corpo umano, il fegato è il più grande e svolge funzioni vitali per la salute: purifica il corpo dalle tossine, esegue la sintesi di colesterolo, trigliceridi e proteine ​​e immagazzina vitamine e glicogeno, tra gli altri. Inoltre, è l'unico organo che riceve sangue da due diverse parti del corpo: dall'arteria epatica, che fornisce il flusso dal cuore, e dalla vena porta, che offre il fluido che circola dall'intestino.

Il fegato è un organo vitale per la salute e il benessere dell'essere umano, per questo motivo la sua infiammazione, meglio conosciuta come epatite, rappresenta un importante rischio per la salute che deve essere adeguatamente affrontato per evitare sequele nella funzione di questo organo . Poiché il fegato metabolizza gran parte del cibo che mangiamo, seguire una dieta equilibrata e sana è molto importante per aiutarti a riprenderti da qualsiasi condizione, perché più la nostra dieta è sana, meno forzato è il fegato.

In questo articolo di ONsalus condividiamo con te come dovrebbe essere la dieta per il fegato infiammato e alcuni consigli per recuperare rapidamente la salute del fegato.

Cos'è l'epatite?

Gonfiore o infiammazione epatica del fegato è noto come epatite . Questa condizione può originare da cause diverse, tra le più comuni ci sono:

  • Cellule immunitarie del corpo che attaccano il fegato per errore.
  • Infezioni da virus dell'epatite A, B e C o per contagio con batteri e parassiti.
  • Assunzione di alcol e abuso di alcol.
  • Sovradosaggio di farmaci come il paracetamolo.
  • Steatosi o fegato grasso, una patologia che colpisce comunemente le persone con obesità, sovrappeso e coloro che seguono una dieta ricca di grassi.
  • Disturbi ereditari come la fibrosi cistica.
  • La malattia di Wilson, una condizione in cui il corpo trattiene troppo rame.

Sintomi di infiammazione del fegato (epatite)

L'epatite può iniziare con cattive abitudini alimentari e migliorare rapidamente quando viene apportata una modifica importante nella nostra dieta quotidiana, evitando che il fegato venga influenzato da un'infiammazione prolungata. Tuttavia, quando l'epatite persiste nel tempo, causerà malattie del fegato e potrebbe persino portare a cancro al fegato.

La causa dell'epatite sarà la chiave per determinare la gravità del fegato, ad esempio, condizioni come l'epatite A e il fegato grasso sono reversibili e di breve durata e non causeranno danni gravi, a differenza dell'epatite C e cirrosi epatica I sintomi dell'infiammazione del fegato sono:

  • Prurito.
  • Dolore o gonfiore molto lievi.
  • Sgabello in argilla
  • Mancanza di appetito
  • Nausea.
  • Perdita di peso
  • Ingiallimento della pelle, soprattutto quando la causa dell'infiammazione è l'infezione da un virus dell'epatite.

Quando il fegato si infiamma a causa dell'accumulo di grasso (steatosi), sovrappeso o obeso, potrebbero non esserci sintomi evidenti nella fase iniziale.

Importanza del cibo per sgonfiare il fegato

Il fegato è responsabile per filtrare tutte le tossine dal cibo e dalle bevande che mangiamo, ma quando è infiammato non può svolgere correttamente questa funzione, sia a causa del virus che lo colpisce, sia per l'accumulo di grassi che non è stato in grado di metabolizzare o per un eccesso di sostanze tossiche che non è stato in grado di smaltire. Questa condizione può peggiorare considerevolmente se invece di una dieta sana, offriamo al fegato solo cibi più difficili da elaborare attraverso una dieta ricca di grassi, zuccheri, bevande alcoliche, cibo spazzatura, cibi fritti, bevande analcoliche, ecc.

Al contrario, quando offriamo ai nostri corpi una dieta ricca di fibre e verdure, stiamo aiutando il fegato a metabolizzare più facilmente il cibo e invece di grassi, tossine, colesterolo e trigliceridi, immagazziniamo, come dovrebbe essere, vitamine e sostanze nutritive che Si tradurranno in salute ed energia per il corpo. Poiché il fegato può elaborare correttamente il cibo ed è eliminato da tutti i tipi di rifiuti, può iniziare a funzionare meglio e riprendersi dalla causa che lo colpisce.

Il trattamento dell'infiammazione del fegato nel tempo apportando cambiamenti nella nostra dieta è molto importante per evitare che questa condizione diventi complicata e comprometta la salute di questo organo a causa di cirrosi, insufficienza epatica o cancro al fegato.

Alimenti consigliati per il fegato

  • Gli alimenti ricchi di fibre sono i migliori per sgonfiare il fegato, poiché questa sostanza aiuta l'organismo ad assorbire il grasso accumulato, stimolando al contempo l'eliminazione delle tossine attraverso il transito intestinale. Trova le fibre in crescione, spinaci, pane integrale, riso integrale, farina d'avena, tra gli altri.
  • Anche frutta e verdura contengono una grande quantità di fibre, si consiglia di mangiare una piccola porzione al mattino ed evitare il succo, poiché contengono molto fruttosio e sono più difficili da digerire.
  • Le verdure a foglia verde sono quelle che contengono più antiossidanti e fibre.
  • Preferisce carni magre che offrono meno grassi, come pollo, pesce e tacchino senza pelle.
  • Latticini scremati e magri.
  • Salsicce con poco sale e grassi, come ricotta e tacchino.
  • Bevi molta acqua per disintossicare il corpo.
  • Legumi preparati con leggerezza, senza aggiunta di carni o salsicce

Alimenti che dovresti evitare di sgonfiare il fegato

  • Limitare il consumo di grassi buoni, tra cui avocado e olio d'oliva. Si consiglia di consumarli solo due volte a settimana.
  • Evitare completamente i grassi trans e gli alimenti fritti.
  • Snack con molto sale, pasticcini, torte, torte.
  • Bevande alcoliche
  • Cibi spazzatura o piccanti.
  • Farine.
  • Dairy.
  • Burro e margarina.
  • Soda o bevande energetiche.
  • Qualsiasi cibo fritto e grasso.

Dieta per fegato infiammato

Opzioni per la colazione

  • Macedonia di frutta, due fette di pane integrale con formaggio magro, una tazza di caffè da solo o con latte scremato.
  • Due uova strapazzate con un toast integrale. Uno yogurt scremato con pezzi di frutta. Una tazza di caffè
  • Un piatto di farina d'avena cotto nel latte scremato. Un brindisi di pane con marmellata senza zucchero.

Opzioni per il pranzo

  • Una porzione di tacchino al forno, una porzione di insalata verde (crescione, rucola, cetriolo e fagioli) e riso integrale. Per dessert, macedonia.
  • Salmone alla griglia, patate dolci al forno con cannella e verdure al vapore (bietole, spinaci, cavolfiore e crescione). Per dessert, yogurt scremato con frutta.
  • Una porzione di pasta integrale con verdure (broccoli, asparagi, funghi e carote) e una porzione di pollo al forno o grigliato. Per dessert, un frutto.

Opzioni per la cena

  • Lasagna di melanzane a base di carne magra e latte scremato.
  • Porzione di tonno grigliato con cetriolo, pomodoro, cipolla e insalata di avocado. Condire solo con limone e senape.
  • Crema di asparagi preparata solo con latte scremato. Una porzione di polo grigliato.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Dieta per fegato infiammato, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di apparato digerente.

Raccomandato

Cibo per concentrazione e memoria
2019
Litiasi biliare: sintomi, trattamento e cause
2019
Cellule epiteliali ad alta urina: cosa significa?
2019