Dopo un focolaio psicotico

Un focolaio psicotico è una grave affezione che può sopraffare le persone che ne soffrono, nonché i loro familiari e amici. Le sue cause sono molteplici e il significato del suo aspetto può variare. Sebbene, di per sé, siano brevi episodi, cosa succederà dopo? È stato un evento isolato? L'epidemia può ripetersi? Dopo un episodio psicotico, nascono molte domande e dubbi sulla salute e sul futuro di chi gli è successo. In questo articolo di: Dopo un'epidemia psicotica, verrà fatta una recensione su cosa sia un'epidemia psicotica, i suoi sintomi, cosa fare se siamo di fronte a un caso e sulle possibili conseguenze che può presentare.

Cos'è un focolaio psicotico?

Un focolaio psicotico può essere definito come un crollo della realtà temporaneamente, cioè la persona che soffre di un focolaio psicotico sperimenta delusioni e allucinazioni, alterando la loro percezione e comprensione della realtà per un breve periodo di tempo, senza essere in grado di distinguere con Chiare la fantasia del reale. Le cause che possono causare un focolaio psicotico possono variare e dipendere da fattori sia biologici che psicologici. Tra le molte cause vi è l' uso di droghe (in particolare allucinogeni), che sono esposti a lungo ad un alto livello di stress o presentano altri disturbi psicologici .

È importante distinguere che un focolaio psicotico non è lo stesso della schizofrenia, sebbene i suoi sintomi siano simili. La schizofrenia è un disturbo psicotico stabile e di lunga durata, mentre i focolai psicotici sono improvvisi, temporanei e possono essere somministrati isolatamente o come parte di un altro disturbo psicologico come la schizofrenia o il disturbo bipolare.

Focolaio psicotico: sintomi

I sintomi più caratteristici di un focolaio psicotico sono i seguenti:

  • Allucinazioni: appaiono stimoli sensoriali che non corrispondono alla realtà. Vedono, ascoltano, annusano o sentono cose che non sono reali. Le allucinazioni più comuni sono uditive, ascoltando, ad esempio, voci che possono avere o meno discorsi coerenti. Le allucinazioni visive sono più rare, sebbene possano verificarsi.
  • deliri: sono false credenze, vale a dire, sono credenze errate su fatti, persone o oggetti reali ed è assolutamente certo che queste credenze siano vere. Ad esempio, la convinzione che la persona sia costantemente spiata da un conoscente o un parente. Nel seguente articolo troverai i diversi tipi di deliri.
  • Lingua e pensiero disorganizzato: i pensieri sono incoerenti, confusi, poco chiari e privi di significato. C'è la tendenza a saltare da un argomento all'altro senza una struttura chiara nel discorso, rendendo difficile la comprensione. Anche la lingua diventa disorganizzata e incoerente, rendendo molto difficile stabilire una conversazione con il malato.
  • Comportamento disorganizzato : il suo modo di agire è totalmente inadeguato nel contesto in cui si trova. Possono essere imprevedibili e impulsivi.
  • Catatonia : è possibile che tu soffra anche di limitazioni psicomotorie, come diventare immobile o estremamente rigido o presentare temporaneamente mutismo.

Come agire prima di un focolaio psicotico

Cosa fare prima di un focolaio psicotico? Quando una persona ha un focolaio psicotico, la prima cosa da fare è valutare la gravità in cui si trova, cioè determinare se l'epidemia rappresenta un pericolo per la persona colpita (autolesionismo) o per gli altri, al fine di evitare danni, prova a determinare l'origine dell'epidemia e verifica lo stato cognitivo. Una volta garantita la sicurezza della parte interessata e delle terze parti, è necessario contattare i servizi di emergenza o l'assistenza ospedaliera per poterlo ricoverare in ospedale. Mentre sei in contatto con la persona e i servizi sanitari non sono ancora arrivati, è preferibile cercare di mantenere un'atmosfera di tranquillità e ridurre l'angoscia e la confusione della persona interessata, parlando con termini semplici e diretti in modo che sia più facile capire cosa sia accadendo. È anche consigliabile informare la famiglia e gli amici di ciò che è appena accaduto e cercare di far stare le persone con più fiducia in lei.

Focolaio psicotico: trattamento

Il trattamento dell'epidemia psicotica è il seguente:

  • Trattamento psichiatrico : il trattamento principale è da farmaci antipsicotici come aloperidolo o olanzapina.
  • Supporto psicologico : facilitare la gestione della situazione con informazioni, strumenti e supporto. È anche essenziale affrontare il problema con le famiglie in modo che possano migliorare l'assistenza e l'assistenza ai pazienti. Inoltre, è importante prendersi cura della salute mentale dei membri della famiglia.
  • Aiuto dall'ambiente : le persone vicine all'affetto per un'epidemia psicotica saranno il pilastro del loro supporto sociale e avranno un peso importante per migliorare la loro prognosi e la qualità della vita.

Dopo un focolaio psicotico

Soffrire per la prima volta di un focolaio psicotico è un'esperienza che può cambiare completamente la tua vita, possono diventare l'inizio di un disturbo psicotico o un serio avvertimento sull'uso di droghe. Anche se non è la prima volta, le persone che soffrono di focolai psicotici relativamente ciclicamente a causa della loro malattia mentale vivono in modo angosciante e faticoso, proprio come le persone che si prendono cura di loro. Questi possono sviluppare la sindrome del caregiver.

Con un trattamento medico al momento e l'attenzione psicologica, qualcuno che ha subito un focolaio psicotico dopo un breve periodo di tempo può stabilizzarsi e tornare alla sua normale vita quotidiana. Per determinare la presenza di futuri sequel dopo un episodio psicotico, dobbiamo esaminarne le cause. All'inizio, è molto probabile che le persone che hanno subito un focolaio a causa dell'abuso di sostanze non subiscano un episodio nella loro vita, dato che si è trattato di un caso eccezionale, ma finché si evita il comportamento del consumatore abusivo. In altri casi, nelle persone che soffrono di schizofrenia, disturbo schizoaffettivo, disturbo bipolare o altri disturbi psicotici, la probabilità che riemergano focolai psicotici è molto più elevata e peggiora la qualità della vita.

Ci si potrebbe chiedere, quindi, un focolaio psicotico guarisce? E la risposta è tecnicamente no. L'epidemia stessa è la manifestazione di una complessa interazione di fattori e problemi sottostanti che finiscono per portare a questi sintomi psicotici caratteristici. Il modo di trattare completamente le sue cause non è stato ancora trovato. Ma un focolaio psicotico ha una soluzione? Per questa domanda la risposta è più incoraggiante. Anche se è vero che le cause non possono essere eliminate, il suo aspetto può essere evitato il più possibile attraverso il trattamento farmacologico e psicologico già menzionato, migliorando lo stile di vita e avendo una buona rete di supporto. Nel peggiore dei casi, se si soffre di un focolaio psicotico, la rapida azione delle persone attorno alla parte interessata sarà della massima importanza per ridurre il loro disagio.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili ai sequel di un focolaio psicotico, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di psicologia clinica.

Raccomandato

Mia madre mi fa sentire in colpa: cosa devo fare?
2019
Puoi bere acqua prima di un esame del sangue?
2019
Posso prendere Cialis se sono iperteso?
2019