Effetti dei farmaci sul sistema nervoso

I motivi per cui le persone decidono di consumare una sostanza possono essere molto diversi, tuttavia tra tutti ricorda il desiderio di ottenere un effetto immediato che li induca a determinati effetti prodotti dalle alterazioni causate dalla sostanza nel nostro sistema nervoso. Tuttavia, l'immediatezza dei suoi effetti cercati nel suo consumo può diventare conseguenze permanenti che possono accompagnarci per tutta la vita.

Quali sono i farmaci che influenzano il sistema nervoso? Quali effetti hanno i farmaci sul cervello? È molto importante conoscere i diversi effetti dei farmaci sul sistema nervoso e le possibili conseguenze che possono essere generate a breve e lungo termine. Se vuoi conoscerli attentamente, continua a leggere questo articolo di.

Effetti dei farmaci sul sistema nervoso

Quali sono le droghe?

Perché una sostanza sia considerata un farmaco, deve essere una sostanza che, somministrata da qualsiasi via di somministrazione, può modificare una o più funzioni del nostro sistema nervoso centrale (piacere, sollievo dal dolore, disinibizione, stimolazione, alterazione percettiva o superamento del prestazioni fisiche o intellettuali, ecc.) e possono produrre uno stato di dipendenza fisica e / o psicologica e una tolleranza, in cui gli effetti sono sempre meno.

Effetti della droga

Che effetto hanno i farmaci sul sistema nervoso? I farmaci alterano il funzionamento del cervello modificando la produzione, il rilascio o il degrado dei neurotrasmettitori cerebrali in modo tale che vi sia una modifica nel processo naturale di intercomunicazione neuronale.

La modifica dei neurotrasmettitori, prodotta in eccesso, produce cambiamenti nel nostro cervello a causa dello squilibrio chimico prodotto. Tuttavia, dobbiamo tenere presente che i diversi effetti dei farmaci sul sistema nervoso centrale saranno diversi a seconda del farmaco utilizzato. Diamo un'occhiata alle differenze tra i diversi gruppi di sostanze secondo la classificazione dei farmaci dell'OMS.

Farmaci depressivi

Quali sono i farmaci depressivi?

I farmaci depressivi del sistema nervoso centrale hanno la funzione di deprimere e rallentare il nostro sistema nervoso centrale, deprimendo prima le loro funzioni superiori del sistema nervoso centrale e poi il sistema nervoso autonomo, causando un intorpidimento generale e progressivo del nostro cervello.

Effetti dei farmaci depressivi

  • relax
  • Pace interiore
  • benessere
  • sedazione
  • apatia
  • Diminuzione della tensione
  • tranquillità
  • Armonia con se stessi

Tipi di farmaci depressivi

All'interno dei farmaci depressivi possiamo trovare tre famiglie numerose, che produrranno effetti diversi sul funzionamento del nostro sistema nervoso:

  1. Oppio e suoi derivati (codeina, eroina, metadone, ecc.): In generale producono uno stato di rilassamento, indifferenza, tranquillità, incapacità di concentrazione ed euforia.
  2. Alcol e suoi derivati : a basse dosi, produce un'apparente capacità stimolante, disinfettante ed euforica. Tuttavia, il suo effetto deprimente aumenta con la dose e può causare sonno, coma e arresto cardiorespiratorio. In questo articolo troverai gli effetti dell'alcol sul cervello.
  3. Ipnotici e sedativi : producono nel nostro sistema nervoso uno stato di rilassamento e sonnolenza o sonno.

Stimolanti

Quali sono i farmaci stimolanti?

I farmaci stimolanti del sistema nervoso centrale accelerano il normale funzionamento del cervello, causando così uno stato di attivazione. Questa accelerazione cerebrale produce conseguenze sul funzionamento del sistema nervoso.

Effetti dei farmaci stimolanti

  • euforia
  • disinibizione
  • Scarso controllo emotivo
  • irritabilità
  • aggressività
  • Riduzione della fatica
  • Diminuzione del sonno
  • Eccitazione motoria
  • irrequietezza

Tipi di farmaci stimolanti

All'interno dei farmaci stimolanti possiamo trovare tre grandi famiglie, che produrranno effetti diversi sul funzionamento del nostro sistema nervoso:

  1. Coca e cocaina : inibisce i sentimenti di affaticamento, sonno e fame, facilita i sentimenti di vigore, lucidità e onnipotenza.
  2. Anfetamine : sono sostanze sintetiche, legate all'adrenalina e all'efedrina. Producono una sensazione di allerta, energia, euforia, aumento dell'attività e della comunicazione, perdita di appetito e sonno.
  3. Tabacco e il suo principio attivo, la nicotina : gli effetti soggettivi ricercati dal consumatore sono una combinazione di effetti eccitanti e depressivi. In questo articolo puoi trovare effetti più dettagliati della nicotina sul sistema nervoso.

Farmaci allucinogeni o inquietanti

Quali sono i farmaci allucinogeni?

I farmaci allucinogeni producono effetti importanti sul sistema nervoso, riconosciuto soprattutto per il loro coinvolgimento nella distorsione prodotta dalla percezione e dalle sensazioni.

Effetti dei farmaci allucinogeni

  • Alterazione dello stato di coscienza
  • Pensiero alterato
  • Disturbo dell'umore
  • Distorsione di percezione e sensazioni

Tipi di droghe allucinogene

All'interno dei farmaci psichedelici possiamo trovare due famiglie numerose, che produrranno effetti diversi sul funzionamento del nostro sistema nervoso:

  1. Cannabis: produce alterazioni della percezione con euforia, disinibizione, diminuzione della memoria, capacità di attenzione, un certo grado di confusione e sonnolenza, ilarità e rilassamento.
  2. Allucinogeni: questa sostanza provoca un'interruzione tra l'interazione delle nostre cellule nervose e il neurotrasmettitore serotonina, alterando così la percezione, che può portare ad allucinazioni e / o delusioni, comportamento, umore, diminuzione appetito, variazioni della temperatura corporea e del comportamento sessuale, iperattività e confusione mentale.

Conseguenze delle dipendenze

Le conseguenze generate dal consumo temporaneo e prolungato di queste sostanze possono essere molto diverse e raggiungere livelli di gravità elevati. Gli effetti del consumo puntuale sono diversi dalle conseguenze della dipendenza. Le conseguenze delle dipendenze comprendono sia le conseguenze fisiche del consumo di droghe sia gli effetti psicologici e sociali delle droghe. Ogni gruppo di sostanze e ciascuna sostanza determinata potrebbe causare numerose conseguenze differenziate tra loro, tuttavia, segnaleremo le conseguenze delle dipendenze più frequenti e comuni:

1. Danno cardiovascolare

Alcune famiglie di droghe, come la cocaina, possono causare danni cardiovascolari. Il suo consumo acuto produce un aumento significativo della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca che può essere accompagnato da un aumento della temperatura corporea. Queste alterazioni cardiovascolari sono responsabili delle principali complicanze acute che possono verificarsi, tra le quali si possono notare l'emorragia cerebrale e l'infarto del miocardio per la loro gravità. Queste complicanze possono causare sequele permanenti di particolare importanza quando le persone colpite sono giovani.

2. Patologie del sistema nervoso

I farmaci possono causare alterazioni a breve e lungo termine nel sistema che si manifestano nella sfera neurologica e psichiatrica. In questo senso, i consumatori cronici hanno spesso problemi di memoria e capacità di concentrazione, irritabilità, aumento dell'ansia e perdita di motivazione. A livello psichiatrico, anche l'incidenza di disturbi psicotici e in particolare dei sintomi paranoici è elevata.

3. Tolleranza sui circuiti di ricompensa

I farmaci producono un'iperattività nei circuiti di ricompensa del nostro corpo, causando sentimenti come euforia, aumento della motivazione, attività sessuale, aumento delle interazioni sociali, ... Tuttavia, quando la persona si adatta alla sostanza, la sua la sensibilità a queste azioni diminuisce causando difficoltà a poter provare piacere prima di tutto senza il consumo della sostanza, per questo motivo sono state osservate grandi difficoltà nella sfera sessuale, a causa di disfunzioni sessuali come disfunzione erettile, impotenza o anorgasmia .

4. Alterazione dell'umore

I disturbi dell'umore sono molto frequenti nell'uso di sostanze. Cambiamenti dell'umore possono verificarsi sia di fronte all'uso di sostanze sia a seguito di astinenza. Tuttavia, in molti casi il consumo prolungato di queste sostanze può causare un cambiamento permanente nella personalità della persona, che non è correlato al consumo o alla sua mancanza.

5. Aumento del disagio

L'astinenza dalla sostanza a cui la persona è dipendente produce sentimenti di irritabilità, ansia, stress e / o irrequietezza e quindi la persona consuma di nuovo. Nel tempo e con l'aumento dei consumi, questo circuito si sta accorciando, facendo sì che la persona provi sempre questo disagio e il suo consumo cessi di raggiungere uno stato di rilassamento o euforia, in quanto consuma per alleviare questo disagio .

6. Affetto in tutte le aree

Una delle frequenti conseguenze della tossicodipendenza sta avendo problemi in altre aree. Oltre a eliminare (o ridurre) l'uso di sostanze, devono essere affrontati ulteriori problemi. Perché prima del consumo di sostanze è normale che compaiano problemi in ambito lavorativo, legale, familiare, sociale e / o economico .

È molto comune che l'uso di sostanze induca la persona ad avere problemi familiari, causando una distanza dal nucleo familiare. Succede anche nelle relazioni sociali o sul lavoro, perché ad esempio, data la mancanza di interesse del consumatore o la diminuzione delle prestazioni, è possibile perdere il lavoro o stabilire l'isolamento.

Se vuoi sapere di più su cosa sono le dipendenze e le cause delle dipendenze puoi trovare maggiori informazioni in questo articolo: tossicodipendenza.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se desideri leggere altri articoli simili a Effetti dei farmaci sul sistema nervoso, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Dipendenze.

Raccomandato

Quanto tempo ci vuole per guarire un'ustione
2019
Esercizi per prevenire perdite di urina
2019
Mio figlio ha difficoltà a giocare con altri bambini - perché?
2019