Epatite B: provoca sintomi e trattamento

L'epatite B è un'infezione del fegato contratta attraverso il virus HBV ed è considerata il tipo più grave di epatite . Produce un'infiammazione del fegato ed è pericoloso perché non ha sintomi, quindi la maggior parte delle persone infette non sa di soffrire della malattia e può infettare altre persone. La sua forma più comune di trasmissione è attraverso il sangue o fluidi corporei come lo sperma, così come nel caso delle donne in gravidanza ai loro figli al momento del parto. In ONsalus spiegheremo quali sono le cause, i sintomi e i trattamenti di questa infezione che ha colpito 1 persona su 3 nel mondo.

Tipi di epatite B.

L'epatite B può presentare due fasi nello sviluppo dell'infezione. In primo luogo, quando una persona è infetta, si ritiene che abbia un'epatite acuta fino a 6 mesi. In questo momento, un adulto dovrebbe essere in grado di combattere la malattia e sviluppare anticorpi prodotti dal sistema immunitario. È durante questa fase che la persona può diffondere l'infezione.

Tuttavia, circa il 90% di quelli infetti che hanno uno stato di salute ottimale riescono ad eliminare il virus durante questo periodo di tempo.

D'altra parte, quando l'infezione si estende per più di 6 mesi, l' epatite B è considerata cronica . Ciò significa che il paziente soffrirà dell'infezione per tutta la vita. Questa situazione è presente nel 10% dei casi.

I tipi di epatite B in base al loro contagio e alle loro cause

Possiamo distinguere tra due tipi di epatite B a seconda della loro forma di infezione.

  • Epatite epidemica Questo tipo di epatite è causata da epidemie che possono essere più o meno estese e si contraggono direttamente attraverso l' ingestione di cibo in cattive condizioni, come latte, molluschi, ecc.
  • Epatite da inoculazione . Questo tipo di contagio è quello che minaccia maggiormente i tecnici sanitari, poiché è dovuto al contatto con aghi o sangue infetti. Essendo in contatto con pazienti infetti, sono esposti a un aumentato rischio di infezione.

Cause di epatite B.

Il cantagio dell'epatite B è dovuto al virus dell'epatite B HBV. Questo virus ha la capacità di sopravvivere fuori dal corpo per un periodo di 7 giorni e può diffondersi ad altre persone. Questo virus viene trasmesso attraverso fluidi corporei come sangue, saliva o sperma e le forme più comuni di infezione sono:

  • Trasmissione da madre a figlio durante il parto o durante la prima fase dell'infanzia attraverso il contatto interpersonale.
  • Contagio da un bambino infetto a un altro durante i suoi primi 5 anni di vita.
  • Trasmissione dell'epatite B da parte dei fluidi corporei attraverso i rapporti sessuali. Questa situazione è accentuata nelle coppie omosessuali maschili e nelle coppie eterosessuali promiscue.
  • L' uso di aghi in più di una persona, sia nei centri sanitari che nell'iniezione di tossicodipendenti.
  • Infezione in centri medici e dentistici attraverso interventi chirurgici, medici o dentali.
  • Usando oggetti contaminati nelle procedure per eseguire i tatuaggi.

Sintomi dell'epatite B.

La maggior parte delle persone affette da epatite B acuta non presenta alcun sintomo, che causa la diffusione del virus a causa dell'ignoranza del malato. Questa situazione in cui i sintomi sono assenti prevale nella fase acuta, sebbene possano verificarsi alcuni sintomi come i seguenti:

  • Ittero. Ingiallimento della pelle e delle mucose causato da un aumento della bilirubina nel sangue.
  • Nausea e vomito
  • Urine scure Questo sintomo è anche causato dall'aumento della bilirubina nelle urine.
  • Grave affaticamento
  • Dolore addominale causato dall'infiammazione del fegato.
  • La diarrea.

Nei casi in cui l'epatite B si trova nella fase cronica, i sintomi possono essere derivati ​​da cancro al fegato o cirrosi.

  • La cirrosi. La cirrosi comporta un danno epatico progressivo irreversibile a causa dell'epatite B cronica dovuta a cicatrici o fibrosi del fegato. I suoi sintomi possono essere affaticamento, perdita di appetito, dolore addominale e nausea.
  • Cancro al fegato La causa è di solito la cicatrizzazione del fegato causata dalla cirrosi. Alcuni dei suoi sintomi sono dolore addominale, sanguinamento e lividi, addome ingrossato e ittero.

Trattamento dell'epatite B.

Nel caso dell'epatite B acuta, non è richiesto alcun trattamento specifico, poiché il corpo deve essere autorizzato a combattere l'infezione fino alla sua eliminazione. L'importanza in questa situazione è che il paziente mantenga una buona dieta per sopprimere la perdita di liquidi causata da vomito e diarrea.

In caso di epatite B cronica, l'infezione deve combattere attraverso l'assunzione di farmaci. L'assunzione di farmaci dipenderà dalle condizioni del paziente, dai sintomi che mostra o da altri fattori che il medico considera. Tuttavia, ci sono alcuni fattori che potrebbero influenzare quando il medico prende una decisione come lo stato del fegato, ad esempio, se sta perdendo funzioni che incidono sulla sua salute. I farmaci sono considerati i più efficaci contro l'epatite B e hanno pochi effetti collaterali. Un'altra opzione per trattare l'infezione è attraverso iniezioni di interferone, sebbene implichi un costo elevato che provoca un divario al momento del suo utilizzo tra i pazienti che hanno un reddito da salto e quelli che non lo fanno. I benefici di tale trattamento possono essere i seguenti:

  • Ritardare l'insorgenza della cirrosi nel paziente.
  • Ridurre la possibilità di cancro al fegato.
  • Aumentare l'aspettativa di vita del paziente infetto.

Va tenuto presente che nella maggior parte dei casi, il trattamento farmacologico non risolve il problema dell'origine, ma impedisce la riproduzione del virus, quindi deve essere applicato per tutta la vita.

Entrambi per sapere se un paziente soffre di epatite B o per confermare la sua cura in caso di epatite B acuta, deve essere eseguito un esame del sangue .

Prevenzione dell'epatite B.

Attualmente, la migliore prevenzione contro l'epatite B è la vaccinazione dopo il parto . Il vaccino contro l'epatite B è diviso in 3 dosi: una dopo il parto e due dopo. Questi vaccini generano anticorpi che proteggono dalla diffusione dell'epatite B e la loro durata è di solito a vita e possono essere più brevi. Allo stesso modo, le persone che lavorano in centri medici o bambini di età superiore a un anno e che non sono ancora stati vaccinati devono rivolgersi al medico per il vaccino.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili all'epatite B: causa sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria dell'apparato digerente.

Raccomandato

Come scegliere il lubrificante vaginale
2019
Pubalgia: sintomi, trattamento ed esercizi
2019
Benessere psicologico come risultato delle relazioni persona-ambiente
2019