Flusso giallo in gravidanza: è normale?

La gravidanza è uno stadio pieno di cambiamenti fisici, ormonali e psicologici che portano le donne sulle montagne russe di situazioni sconosciute. Alcuni dei cambiamenti che la donna incinta può notare sono quelli che si verificano nella sua secrezione vaginale, un fluido che di solito è variato in tutte le sue caratteristiche che indicano alcune situazioni specifiche. Ogni donna incinta dovrebbe notare se ha cambiamenti nel colore e nella consistenza delle perdite vaginali, specialmente se è cambiata in un tono giallastro. Se ti succede, potresti chiederti se questo è normale e la risposta è che dipenderà dal tono. Se stiamo parlando di una sfumatura tra biancastro e un po 'di giallo chiaro, non deve succedere nulla, ma se si tratta di un tono giallo ben definito o persino intenso, allora la risposta è clamorosa: non è normale.

Una secrezione vaginale gialla durante la gravidanza è indicativa di un'infezione vaginale che deve essere valutata e trattata immediatamente dal medico. Se vuoi saperne di più su questo argomento, ti invitiamo a continuare a leggere questo articolo di ONsalus sul flusso giallo in gravidanza: è normale? .

Come è normale secrezione vaginale

Durante la vita della donna, ci sono cambiamenti nella secrezione vaginale, ma sai davvero com'è la normale secrezione vaginale?

Prima di parlare di una scarica anormale, dobbiamo conoscere le caratteristiche di come è la normale scarica vaginale : può essere chiara, trasparente, leggera o spessa e di solito inodore.

Le sue caratteristiche, quantità e consistenza varieranno durante il ciclo mestruale di mese in mese, specialmente nell'ovulazione, quando diventa più spessa e biancastra e, anche così, può essere considerata normale a causa del tempo del ciclo mestruale.

La quantità di flusso è direttamente proporzionale alle variazioni dei livelli di estrogeni : maggiore è la quantità di questo ormone, maggiore è la stimolazione nella produzione di secrezione vaginale. Sapendo questo, è normale che ci sia più secrezione vaginale durante l'ovulazione e giorni prima, mesi prima del menarca o delle prime mestruazioni, in gravidanza e nel caso di trattamenti per la fertilità in cui la produzione di estrogeni è aumentata .

In questo altro articolo di ONsalus ti forniamo ulteriori informazioni su questo argomento e, in particolare, su Come è il flusso nei primi giorni di gravidanza.

Il flusso giallo è normale in gravidanza?

Sapendo già che la normale secrezione vaginale è generalmente chiara, leggera o piuttosto spessa e inodore, dovresti sapere che la secrezione gialla è completamente anormale e ancor più durante la gravidanza, a causa del rischio che rappresenta per il futuro bambino.

La sua presenza è data da un'infezione vaginale che di solito viene trasmessa durante i rapporti sessuali chiamati tricomoniasi . Oltre ad essere giallastro, di solito è un flusso dall'odore di pesce che genera dolore, bruciore o altri disagi, specialmente durante i rapporti sessuali o anche durante la minzione.

Sebbene molti credano che non sia motivo di allarme, la sua valutazione e il trattamento saranno sempre necessari, poiché questo cambiamento di colore è un tipico segno di infezione vaginale che, se si verifica durante la gravidanza, può anche causare un parto prematuro, a seconda dal momento in cui viene rilevata la gravidanza.

Lo scarico vaginale è anormale in questi casi:

  • È più spesso o più denso del solito.
  • È bianco e grumoso.
  • Ha un forte odore.
  • È giallo o verde.
  • L'area genitale brucia e fa male.
  • C'è arrossamento.

Sulla distribuzione percentuale dei sintomi più frequenti della tricomoniasi è stato documentato che i segni dell'infezione da Trichomonas vaginalis includono flusso (42%), odore sgradevole e forte (50%) ed edema o eritema (22-37%). Secondo il Medical Journal di Costa Rica e America Centrale.

Flusso in gravidanza: raccomandazioni

Qualsiasi cambiamento nelle normali caratteristiche delle perdite vaginali durante la gravidanza deve essere trattato in modo appropriato dall'operatore sanitario. Alcuni consigli per sentirsi più a proprio agio con il problema del flusso di gravidanza e per evitare problemi, seguire questi suggerimenti:

  • Evita i vestiti attillati.
  • Evita di mantenere umida l'area genitale.
  • Dopo aver usato il bagno, il modo giusto per pulirti è dalla parte anteriore a quella posteriore.
  • Mantieni l'area genitale pulita e asciutta.
  • È normale che il flusso aumenti durante la gravidanza, quindi è necessario aumentare le misure igieniche.
  • Una dieta equilibrata che riduce gli alimenti che contengono grassi e calorie è la chiave per evitare di avere un impatto sulla quantità di estrogeni, inclusi miele, latte, yogurt, banane nella dieta.
  • Evitare l'uso di protettori giornalieri che tendono a mantenere la pelle umida e irritata.
  • Usa capi intimi di cotone.
  • Cambia la biancheria intima almeno 2 volte al giorno.
  • Evitare l'uso di lubrificanti durante la gravidanza.
  • Cerca di non usare prodotti che contengono profumi, poiché questo influenza il pH vaginale e vulvare e, alterandolo, anche la proliferazione dei batteri.

Come viene trattata la tricomoniasi in gravidanza

Sarà sempre importante andare dallo specialista, ricordare che si tratta di uno stadio più suscettibile in cui, oltre a prendersi cura della propria salute, è necessario monitorare le ripercussioni che questo problema può avere sul bambino.

Il trattamento dipenderà dall'età gestazionale e dalla causa da trattare che manifesta la secrezione vaginale gialla. Tipicamente, la tricomoniasi è di solito trattata con metronidazolo o tinidazolo, poiché nessuno ha controindicazioni in gravidanza, a meno che lo specialista non indichi diversamente in qualsiasi situazione specifica.

La dose indicata è di 2 g di metronidazolo o 2 g di tinidazolo in una singola dose. Normalmente, la terapia per la coppia sarà necessaria, richiedendo in questo caso, negli uomini 500 mg di metronidazolo o 500 mg di tinidazolo ogni 12 ore per 5-7 giorni.

Esistono alcuni rimedi naturali per la tricomoniasi . Tuttavia, si raccomanda che lo specialista li approvi quando li usa e che questi siano a supporto del trattamento farmacologico, per facilitare il recupero.

  • alla guava : prodotto con foglie di guava, ha proprietà antisettiche e antibatteriche, combattendo efficacemente la tricomoniasi e i suoi sintomi. Si consiglia di preparare con 10 foglie di questo albero in 1 litro di acqua e portare ad ebollizione a fuoco medio fino a quando non si è ridotto, con questo si consiglia di eseguire lavaggi intimi 2 volte al giorno per 1 settimana.
  • Yogurt: ideale quando si regola la flora batterica della vagina, lo yogurt naturale può essere consumato 1/2 tazza al mattino e 1/2 tazza di notte fino alla scomparsa del disagio.
  • Bagni di calendula: questo fiore permette di agire come antibiotico e antinfiammatorio. La sua infusione è facilmente preparata con fiori di calendula e acqua, che vengono mescolati in ebollizione. Con l'acqua risultante, una volta rimossi i fiori, i lavaggi vengono eseguiti nell'area intima. Questa preparazione è efficace di fronte ai cambiamenti nel colore delle perdite vaginali.

Nel seguente articolo di ONsalus puoi imparare tutto sulla tricomoniasi: sintomi e trattamento.

Altri cambiamenti nella secrezione vaginale in gravidanza

Ci sono altre modifiche riguardanti le perdite vaginali che possono verificarsi durante la gravidanza:

  • Flusso verde: infine questo particolare colore e il flusso giallo sono anche legati alla presenza di Trichomonas vaginalis .
  • Flusso biancastro: generalmente correlato a un'infezione fungina o Candida albicans, che causa la cosiddetta candidosi, oltre al flusso bianco in questo caso c'è arrossamento nella regione genitale e intenso prurito, questa condizione dovrebbe essere trattata con miconazolo o terconazolo a seconda della valutazione e indicazione medica.
  • Flusso marrone: oltre a essere in grado di indicare una probabile infezione, questo flusso può indicare un piccolo sanguinamento dovuto all'aborto o al parto, a seconda dell'età gestazionale, indipendentemente da ciò la valutazione da parte dell'operatore sanitario sarà essenziale. Espandi queste informazioni con questo articolo sul flusso marrone in gravidanza: è normale?

Si verificano innumerevoli cambiamenti durante ogni mese di gravidanza che devono essere indicati allo specialista immediatamente o al momento della consultazione, a seconda dei sintomi e della loro gravità. Nessun cambiamento dovrebbe essere ignorato, anche il colore delle perdite vaginali in questo importante stadio della donna è vitale, poiché dipende dalla sua salute e da quella del bambino che si aspetta.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Flusso giallo in gravidanza: è normale? Ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

5 ricette per costipazione
2019
Perché le mie ovaie mi fanno male dopo le mestruazioni
2019
Bunions: cause e trattamento
2019