Fobia a parole lunghe: ipopotomonstrosesquipedaliophobia

Il mondo è pieno di eventi che hanno lasciato un segno nelle nostre vite. Questi eventi possono essere presentati in mille modi e forme diverse, potendo cambiare la nostra percezione del mondo, il modo in cui pensiamo e ciò di cui abbiamo paura. Nei casi di fobie, ci sono situazioni o cose che portano alla paura travolgente e irrazionale che altera la nostra felicità e il nostro stile di vita. Ma le fobie sono capricciose e possono essere mostrate in diversi modi. Uno di questi, una rarità in sé, è l'ipopotomonstrosesquipedaliophobia, la paura delle parole lunghe. Sebbene il nome di una tale fobia sembri uno scherzo, le persone che ne soffrono la vivono da morire. In questo articolo su: Fobia delle parole lunghe: ipopotomonstrosesquipedaliophobia, parleremo di questa fobia esotica ma reale.

Qual è la fobia chiamata parole lunghe

Qual è la fobia delle parole lunghe? Qual è il nome della fobia delle parole lunghe? La risposta a questa domanda sembra alquanto burlesca, perché la paura di parole lunghe e complesse si chiama ipopotomonstrosesquipedaliophobia, e non è uno scherzo.

Che cosa significa la parola ipopotomonstrosesquipedaliophobia?

Questa parola molto lunga e difficile da pronunciare è composta da una varietà di parole di origine greca, che sono: "ippopotamo" (grande), "monstro" (mostruoso), "sesquipedali" (piede e mezzo, che si riferisce alla parola lunga ) e "fobos" (paura). Data la sua estensione, per essere in grado di usare questa parola in una conversazione, in breve si chiama tifobia schipedale .

Nel seguente articolo troverai altre fobie rare e il loro significato.

Che cos'è l'ipopotomonstrosesquipedaliophobia

Ipopotomonstrosquipedaliophobia rientra nella categoria di specifici disturbi d'ansia chiamati fobie. Questa strana e rara fobia consiste in una paura irrazionale e avversione a parole lunghe e complicate, che complicano in modo ironico coloro che soffrono nel spiegare ciò che accade loro con il loro nome stravagante.

Una persona che ha paura di parole estese e complesse spesso condivide anche la paura di parole che suonano intelligenti o istruite. La paura irrazionale sta nella convinzione che se non riesci a pronunciare correttamente questi tipi di parole, altre persone la prenderebbero in giro e la chiamerebbero non istruita o addirittura inferiore. Pertanto, i fobici non usano parole rare nella loro conversazione quotidiana e nei casi in cui sono presenti questi tipi di parole (in sessioni universitarie, colloqui medici, tecniche, ecc.) Di solito evitano la partecipazione e mostrano grandi sintomi di ansia

Cause di ipopotomonstrosesquipedaliophobia

Quali sono le cause dell'ipopotomonstrosquipedaliophobia? Sebbene una causa specifica di fobie non possa essere dedotta, sono spesso associate a fattori di stress nella prima infanzia e ad altri fattori, sia psicologici che biologici:

  • Eventi traumatici legati a parole lunghe durante l'infanzia. Ad esempio, essere bloccato in una presentazione o leggere ad alta voce davanti alla classe ed essere stato molto imbarazzato.
  • Timidezza sociale, con una bassa percezione delle proprie capacità sociali.
  • Bassa autostima, che alimenta la convinzione dell'incapacità di pronunciare correttamente le parole.
  • Predisposizione genetica allo stress e alla fobia della sofferenza.

Sintomi di ipopotomonstrosquipedaliophobia

Ipopotomonstrosquipedaliophobia o fobia a lungo termine condivide quasi gli stessi sintomi della maggior parte dei disturbi d'ansia specifici. Cioè, quando le persone con schipedalofobia o paura delle parole lunghe sono esposte a parole grandi, compaiono molteplici sintomi di ansia, sia fisiologici, cognitivi e comportamentali.

Sebbene tutti vivano l'ansia in un modo unico e idiosincratico, i sintomi possono essere raggruppati in diverse categorie.

Sintomi fisici

  • tachicardia
  • Aspirazione inadeguata
  • vertigini
  • Secchezza delle fauci
  • balbuzie
  • Respirazione irrequieta
  • Mal di stomaco
  • nervosismo

Sintomi cognitivi

In caso di fobie, un insieme di pensieri costanti e irrazionali che governano la mente della persona fobica di solito appare quando viene presentato lo stimolo spaventoso. Questi pensieri ruotano attorno a idee catastrofiche su tutte le cose brutte che possono accaderti. Normalmente, questi tipi di idee sono di solito alimentati dai sintomi fisiologici che presentano. Alcuni di questi pensieri possono essere:

  • Pensieri sulla cosa ridicola che farai se provi a pronunciare le parole.
  • Idee su come tutto sarà un disastro.
  • Pensa a come gli altri vedono quanto sei nervoso e quanto sei incapace.

Sintomi comportamentali

Per evitare situazioni in cui ti trovi di fronte a questo tipo di parole, molte persone sviluppano comportamenti al fine di evitare il problema di affrontare la propria paura. Questi tipi di comportamenti sono chiamati comportamenti evitanti e non fanno altro che alimentare la giustificazione di aver paura delle parole lunghe e complesse. I comportamenti da evitare potrebbero essere come:

  • Utilizzare deviazioni eccessive o ovvie nella conversazione per evitare determinati argomenti.
  • Non andare in luoghi che possono dare la presenza di tali termini.
  • Genera scuse per non partecipare a riunioni o eventi che possono contenere parole tecniche o complesse.

Ho fobia di parole lunghe o ipopotomonstrosesquipedaliophobia

Se hai parole lunghe e complicate fobia, potresti chiederti se l'ipopotomostrosquipedalofobia può essere curata. L'ipopotomonstrosquipedaliophobia, come tutte le fobie, può essere trattata con terapie psicologiche .

Per far fronte alla paura, i trattamenti si concentreranno, soprattutto, sull'eliminazione graduale della paura dall'esposizione di parole spaventose, fornendo strumenti per affrontare l'ansia e lavorare su pensieri e credenze irrazionali che mantengono la paura. Per questo, vengono utilizzate tecniche cognitive comportamentali per assistere i pazienti con fobie. Le tecniche più comuni sono le seguenti:

  • Spettacolo dal vivo
  • Desensibilizzazione sistematica
  • Ristrutturazione cognitiva
  • Tecniche di rilassamento

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla fobia con parole lunghe: ipopotomonstrosesquipedaliophobia, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di psicologia clinica.

Raccomandato

Quanto tempo ci vuole per guarire un'ustione
2019
Esercizi per prevenire perdite di urina
2019
Mio figlio ha difficoltà a giocare con altri bambini - perché?
2019