Frattura del pugile: trattamento e riabilitazione

È noto come una frattura del pugile alla rottura del quinto metacarpale, cioè il quinto osso della mano, che è comunemente ferito quando colpiamo qualcosa con il pugno chiuso e riceviamo l'impatto sulle nocche, ed è per questo motivo che la condizione è chiamata frattura del pugile. Sebbene questa ferita sia associata a combattimenti, è anche comune in quelle persone che, per scaricare un cattivo umore o rabbia, tendono a colpire un oggetto fisso e resistente, come un muro.

Esistono due tipi di fratture: parziale o totale. A seconda del tipo di lesione che ha causato l'impatto sulle nocche, verrà deciso il trattamento più appropriato in modo che l'osso guarisca correttamente e la mobilità della mano e delle dita non venga compromessa in alcun modo. Questa lesione può essere molto dolorosa e in alcuni casi lascia dei sequel. Scopri tutto ciò che devi sapere sulla frattura del pugile: trattamento e riabilitazione in questo articolo di ONsalus.

Ossa metacarpali

La mano ha cinque ossa metacarpali, una per ogni dito, e la funzione principale di queste è connettere le ossa delle dita a quelle del polso per generare la mobilità totale della mano. Per identificare le ossa metacarpali, è sufficiente chiudere la mano sotto forma di un pugno, la base di queste ossa è responsabile della formazione delle nocche. A causa della forma del pugno, la frattura del pugile è molto più frequente nel mignolo, che è anche uno dei più deboli.

La frattura del quinto metacarpo è molto frequente, infatti rappresentano il 20% delle fratture o lesioni che si verificano nelle mani. Quando si verifica questa frattura, esiste il rischio di una ferita aperta che espone l'interno della mano e rende visibili le ossa. In questi casi, è molto importante disinfettare e proteggere la ferita in modo che non venga a contatto con alcun tipo di batterio o germe che può causare un'infezione. Allo stesso modo, quando si verifica una frattura del quinto osso della mano, è molto importante evitare qualsiasi tipo di movimento, poiché la mobilità può peggiorare il grado della frattura.

Trattamento di frattura del pugile

La prima cosa da fare è verificare che il dolore e l'infiammazione intorno alla mano siano dovuti a una frattura del quinto metacarpo. Per questo, è probabile che una volta nel centro di emergenza, lo specialista di traumatologia chiederà una radiografia o una TAC della mano, dove otterrà un'immagine della composizione e della frattura delle ossa e sarà in grado di determinare la gravità della lesione e come dovresti trattarlo.

Frattura parziale

Una volta eseguiti i test diagnostici, sarà necessario somministrare farmaci per calmare il dolore e sgonfiare la ferita. Il trattamento dipenderà dal tipo di frattura. Se si tratta di una frattura parziale, fare attenzione a immobilizzare l'osso e le articolazioni vicino alla lesione attraverso una stecca che viene eseguita sul mignolo e sull'anulare e compromette anche la mobilità del polso.

Il tipo di splinting utilizzato per trattare una frattura del pugile può variare e questo perché, poiché quest'area è così debole e delicata, la frattura può verificarsi in più modi e compromettere aree diverse, per questo motivo due persone con la frattura del quinto metacarpo riceve splint e trattamento completamente diverso. Uno dei fattori che varia nel trattamento di questa frattura è il grado di splint, poiché non esistono studi che stabiliscano un grado esatto efficace per recuperare tutti i tipi di fratture che possono verificarsi nel quinto osso della mano. Pertanto, a seconda della lesione, varia anche il grado di immobilizzazione. In alcuni casi, viene inserito un cast anziché lo splint.

Di solito, il recupero dalla frattura del pugile può suggerire un'immobilizzazione di 40 giorni. Trascorso questo tempo, la radiografia deve essere ripetuta per verificare le condizioni dell'osso e, se tutto è perfettamente sigillato, è necessario iniziare la fisioterapia per riabilitare l'area e ripristinare la mobilità delle dita.

Frattura totale

Quando la frattura del pugile è totale, molte volte anche la ferita è aperta. In questi casi, si dice che la frattura sia spostata ed è necessario riparare la lesione attraverso un intervento chirurgico alla mano per allineare la frattura. Quando ciò si verifica, il risultato è molto soddisfacente ed è molto improbabile che un certo tipo di sequel rimanga dopo l'operazione.

La frattura del pugile, come qualsiasi lesione ossea, provoca molto dolore, gonfiore e arrossamento o porpora nella zona. Per questo motivo, il medico prescriverà almeno una settimana di trattamento a base di antinfiammatori e antidolorifici . È importante seguire le istruzioni del medico in modo che il recupero sia completo e non vi siano sequele.

Riabilitazione della frattura del pugile

Dopo aver rimosso lo splint o il cast, è necessario che la persona esegua almeno tre settimane di fisioterapia in modo che attraverso determinati esercizi indicati dal fisioterapista, a seconda del grado di mobilità delle dita, la capacità di movimento sia aumentata di loro.

Di solito, durante la riabilitazione della frattura del pugile vengono applicati anche il freddo e il caldo per curare il dolore della lesione e preparare le dita a fare gli esercizi più facilmente e senza sentire così tanto dolore durante lo stretching. È anche possibile che venga applicata l'elettricità e vengano praticati massaggi nell'area, il che stimola la risposta nervosa e rilassa anche i tendini e le parti del dito per facilitare il movimento.

Perché devi fare esercizi per il movimento? L'immobilizzazione delle dita per lungo tempo provoca rigidità muscolare, cioè muscoli, ossa, tendini e nervi erano così lunghi in una posizione che è praticamente impossibile chiudere le dita, abbassarle, sollevarle o semplicemente usarle. Per questo motivo, è necessario eseguire esercizi di fisioterapia che stimolino l'allungamento delle dita e premere verso il basso e verso l'alto in modo che gradualmente la mobilità totale venga gradualmente ripristinata.

Durante la terapia fisioterapica per la frattura della mano, il più comune è eseguire movimenti di allungamento delle dita e anche provare a iniziare a manipolare oggetti come giarrettiere, palline o palline che stimolano l'articolazione.

Sequele e possibili complicanze della frattura del pugile

Qualsiasi frattura che ha origine nella mano, provoca una lesione molto delicata che può compromettere la mobilità di qualsiasi parte dell'arto. Per evitare che ciò accada, è necessario seguire tutte le indicazioni mediche alla lettera, mantenere il riposo stabilito, prendere i farmaci, non muovere la mano, rispettare la riabilitazione e fare a casa gli esercizi che il fisioterapista ha ordinato. Altrimenti, è probabile che si verifichino le sequele o le complicazioni della frattura del pugile:

  • Dolore e brividi nel sito della frattura quando le temperature scendono.
  • Difficoltà a muovere completamente la mano.
  • Difficoltà a muovere correttamente il polso.
  • Dolore muscolare per tutta la vita.
  • Perdita di mobilità delle dita.
  • Spasmi o salti quando si alzano e si abbassano le dita.
  • Incapacità di chiudere completamente la mano.
  • Difficoltà a raccogliere oggetti, guidare, mangiare, ecc.

Assistenza domiciliare per il conto del pugile

  • Il gonfiore può richiedere del tempo per scomparire per un massimo di due settimane. Per ridurre l'infiammazione, puoi applicare un impacco di ghiaccio o ghiaccio avvolto in un asciugamano, inoltre è consigliabile tenere la mano sollevata sopra il livello del cuore.
  • Il medico può aver dato l'ordine di rimuovere la stecca o le stecche in alcune occasioni, come quando si fa la doccia. In tal caso, è importante seguire le istruzioni.
  • La ferita deve essere protetta quando si fa la doccia. Idealmente, avvolgi la mano in un sacchetto di plastica.
  • L'uso di antidolorifici e antidolorifici non deve essere abusato.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla frattura di Boxer: trattamento e riabilitazione, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di ossa, articolazioni e muscoli.

Raccomandato

A cosa serve il retinolo?
2019
Alimenti che causano costipazione
2019
Disturbo esplosivo intermittente: di cosa si tratta, cause e trattamento
2019