Idrofobia: significato, sintomi, cause e trattamento

Le fobie possono verificarsi in mille modi, anche in cose che sono totalmente benefiche per la nostra salute. Questo sarebbe il caso dell'idrofobia. Questa fobia consiste nell'avere una paura atroce e irrazionale dell'acqua. La persona che soffre di idrofobia non è in grado di recarsi in luoghi dove è abbondante, come la piscina o la spiaggia, per paura di annegare. In altri casi hai tanta paura di non riuscire a bere acqua, questo è un grosso problema per la tua salute. In questo articolo, Hydrophobia: significato, sintomi, cause e trattamento, approfondiremo la sua definizione e cosa si può fare al riguardo.

Idrofobia: significato

Che cos'è l'idrofobia? Cosa significa idrofobia? Successivamente vedremo la definizione e il significato etimologico dell'idrofobia.

L'idrofobia nasce dalle due parole greche "idro" (acqua) e "fobie" (paura), quindi è facile supporre che il significato dell'idrofobia sia paura dell'acqua .

Idrofilia e idrofobia

L'idrofilia e l'idrofobia sono due concetti che possono essere confusi dalla loro somiglianza nel nome, ma non potrebbero essere più lontani dalla verità. È importante sapere come differenziare i due quando ci riferiamo a loro.

  • Idrofilia. Il termine philia corrisponde alla parola amicizia o affinità nella sua etimologia greca. È usato principalmente nella descrizione di sostanze chimiche che possono essere solubili in acqua o in botanica per riferirsi a piante che usano l'acqua come mezzo di impollinazione. In psicologia, la sua similitudine più vicina sarebbe l' acuafilia, un tipo di parafilia o feticcio che viene utilizzato per nominare le persone che amano fare attività sessuali sott'acqua.
  • Hydrophobia. L'idrofobia è un'enorme risposta alla paura dell'acqua e di molte attività ad essa correlate, come il nuoto.

Idrofobo: definizione

"Non mi piace andare in piscina o fare il bagno, sono idrofobo? " Una persona idrofobica è una persona che soffre di uno specifico disturbo d'ansia o fobia chiamata idrofobia o acquafobia, cioè una persona che ha paura dell'acqua. L'idrofobia è caratterizzata da un'intensa, irrazionale ed eccessiva paura di commettere qualsiasi attività legata all'immersione in acqua o al contatto con essa.

L'idrofobia può essere espressa in diversi modi. L'ansia elevata può essere data dalla paura di annegare quando si nuota, sia per la falsa convinzione che non si ha abbastanza capacità di nuotare o che si può verificare un incidente. Questo tipo di idrofobia non ha come obiettivo principale la paura dell'acqua in sé, ma si concentra piuttosto sulla paura di morire soffocata dall'ambiente in cui si trova, che poi si generalizza alla fobia delle acque profonde . All'inizio questo tipo di fobia di solito passa inosservato perché è raro che la persona idrofobica si trovi di fronte a situazioni in cui deve nuotare e di solito non influisce sulla qualità della vita per questo motivo, anche se potrebbe accadere se la paura si estende a uso di veicoli marittimi come barche.

Un altro tipo di idrofobia sarebbe il panico dell'acqua in quanto tale. Le persone che ne soffrono provano un'estrema avversione per l'acqua e cercano di evitare il contatto il più possibile a causa della quantità di ansia che soffrono. Questo può finire per evitare il bagno o entrare nella doccia o smettere di bere acqua. In questi casi la qualità della vita potrebbe essere compromessa, portando a problemi di salute e igiene quando non si fa la doccia, influenzando così la loro vita sociale. Non bere acqua chiaramente porterebbe a disidratazione e gravi problemi di salute se non trattati.

Idrofobia: sintomi

Essendo parte di specifici disturbi d'ansia o fobie, l'idrofobia condivide molti sintomi di ansia . Di solito compaiono prima dello stimolo che causa paura, in questo caso l'acqua, o addirittura immaginando situazioni in cui è presente. Ogni persona può soffrire di sintomi diversi e vivere in un modo unico, ma di solito sono raggruppati nelle seguenti categorie:

Idrofobia: sintomi fisici

  • vertigini
  • iperventilazione
  • tachicardia
  • vomita
  • Mal di pancia
  • nervosismo
  • sudorazione

Idrofobia: s sintomi cognitivi

In caso di fobia, la paura viene presentata insieme a pensieri o credenze irrazionali intrusive che aggravano e mantengono alta l'ansia. Questi tipi di pensieri sono dedicati a idee catastrofiche e ad eventi negativi che potrebbero verificarsi in situazioni in cui sarebbe presente l'elemento che causa la paura. Quando la paura sta nell'annegamento del nuoto, i pensieri che formerebbero il quadro sintomatico sarebbero quelli che esagererebbero le possibilità di annegamento o che metterebbero in evidenza l'incapacità di nuotare. Mentre in caso di avversione all'acqua, i pensieri sarebbero focalizzati sulla persona che sta annegando se avesse bevuto acqua o la convinzione errata che l'acqua sia una sostanza dannosa.

Idrofobia: sintomi comportamentali

Al fine di evitare il più possibile lo stimolo avverso, le persone finiscono per sviluppare tattiche e metodi per evitare di affrontare le proprie paure. Queste tattiche sono conosciute come comportamenti evitanti e di solito sono presenti in tutte le fobie. I principali comportamenti da evitare che gli idrofobi userebbero sarebbero:

  • Non andare in spiaggia
  • Non andare in piscina
  • Non fare la doccia
  • Non bere acqua

Cause di idrofobia

Quali sono le cause dell'idrofobia? L'idrofobia può apparire in due grandi modi:

1. Multifattoriale

La prima delle cause dell'idrofobia è la più frequente e sarebbe allo stesso modo in cui compaiono le altre fobie. Cioè, non esiste una causalità esatta ma ci sono una serie di fattori che possono determinarne l'aspetto. Per l'acquisizione dell'idrofobia più comune, questi sarebbero i fattori più comuni associati alla comparsa dell'idrofobia:

  • Avere vissuto o osservato eventi traumatici legati all'acqua . Come ad esempio, essendo stato per essere annegato.
  • Non aver sviluppato abilità di nuoto in tenera età.
  • Bassa autostima Nel seguente articolo troverai frequenti paure causate da bassa autostima.
  • Acquisizione di false credenze sul pericolo dell'acqua durante l'infanzia.
  • Predisposizione genetica all'ansia.

2. Idrofobia dalla rabbia

Perché la rabbia dà idrofobia? La rabbia è una malattia virale infettiva che può colpire tutti i mammiferi e la sua forma più comune di trasmissione è il morso . Il virus della rabbia attacca il cervello causando encefalite e con esso un gran numero di sintomi che si evolvono in un periodo di fasi fino alla fine della morte.

In una fase avanzata è dove appare di solito l'idrofobia. Perché la rabbia provoca idrofobia? La sua presenza è dovuta all'infiammazione e alla comparsa di spasmi nella faringe che rendono difficile deglutire qualsiasi liquido oltre ad essere un processo doloroso. Questo crea naturalmente un'avversione per l'acqua. L'idrofobia di solito si verifica così spesso che il nome "idrofobia" è di solito un modo alternativo di chiamare questa malattia.

Distinguere un'idrofobia della rabbia da una più classica è abbastanza facile, poiché l'origine e i sintomi fisiologici che la accompagnano formano un quadro clinico completamente distintivo. Fortunatamente, la rabbia può essere prevenuta e curata grazie all'esistenza di vaccini antirabbici .

Idrofobia: trattamento

Di fronte a questi tipi di casi, è normale chiedersi se l'idrofobia possa essere curata. Fortunatamente, come tutte le fobie, può essere trattato da terapie psicologiche. Nel caso dell'idrofobia della rabbia, il loro trattamento medico corrispondente è di solito sufficiente per rimettere i loro sintomi.

Per superare la paura dell'acqua, verranno utilizzate tecniche cognitivo-comportamentali che si concentreranno principalmente sul far sparire la paura poco a poco dall'esposizione all'acqua o dagli ambienti stressanti, fornendo strumenti per affrontare l' ansia e lavorare sui pensieri e credenze irrazionali che mantengono la paura. Le tecniche più utilizzate nel trattamento dell'idrofobia sono:

  • Spettacolo dal vivo
  • Ristrutturazione cognitiva
  • Tecniche di rilassamento

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili all'idrofobia: significato, sintomi, cause e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di psicologia clinica.

Raccomandato

Quali sono le migliori lenti per gli occhi asciutti
2019
Come essere felici senza un partner
2019
Gli alimenti integrali perdono peso?
2019