Il paracetamolo è antinfiammatorio?

In quasi nessuna casa manca il paracetamolo, un medicinale che molte persone di solito usano per qualsiasi condizione medica, molte volte senza sapere se è davvero efficace nel trattamento della loro condizione. Il paracetamolo è un farmaco che ha un effetto analgesico e antipiretico indicato per il trattamento di mal di testa, mal di denti o dolori muscolari, nonché per ridurre la febbre solitamente causata da raffreddori e infezioni comuni.

L'uso di questo medicinale è abbastanza frequente e, sebbene non sia necessaria alcuna prescrizione medica per acquistarlo, deve essere usato in modo moderato, poiché ha importanti controindicazioni che possono mettere a rischio la salute renale o epatica di alcune persone. In questo articolo di ONsalus rispondiamo a una domanda che molte persone spesso fanno: il paracetamolo è antinfiammatorio ?

Il paracetamolo è antinfiammatorio?

Il paracetamolo è un farmaco che molte persone usano come soluzione rapida per alleviare i disturbi comuni come il mal di testa o per curare la febbre causata da infezioni o condizioni virali. Il paracetamolo non cura alcuna malattia, allevia i suoi sintomi attraverso le sue due funzioni uniche:

  • Azione analgesica : è la funzione principale di questo farmaco e consente di alleviare diversi tipi di disturbi, come mal di testa, dolori muscolari e dolori articolari. Esistono due tipi di analgesici venduti senza prescrizione medica: acetaminofene (paracetamolo) e FANS antinfiammatori (ibuprofene).
  • Azione antipiretica : è la funzione che consente a questo farmaco di controllare la febbre, soprattutto quando si verificano alti livelli di temperatura corporea negli adulti, in quanto fornisce un potente effetto antitemico.

Il paracetamolo è antinfiammatorio?

No, il paracetamolo non è antinfiammatorio. Questo medicinale appartiene al gruppo di analgesici a base di paracetamolo, ovvero non ha alcun principio attivo in grado di agire sul corpo alleviando il dolore e l'infiammazione allo stesso tempo. A cosa serve il paracetamolo? Vediamo:

  • Mal di testa.
  • Dolore muscolare
  • Mal di schiena
  • Febbre per infezioni respiratorie, urinarie, uditive, ossee e cutanee.
  • Febbre per influenza o raffreddore.

Prima di consumare paracetamolo è importante consultare il nostro medico, poiché ci sono alcune persone che hanno controindicato il loro consumo, come:

  • Le persone con malattie renali o epatiche.
  • Le persone con problemi di alcolismo.
  • Le persone che consumano altri farmaci.

Quali farmaci sono anti-infiammatori?

Se ora che sai che il paracetamolo non è infiammatorio, ti chiedi quali farmaci esercitano questa funzione nel corpo, qui su ONsalus ti offriamo la risposta. Sul mercato ci sono molti analgesici che, a differenza del paracetamolo, sono farmaci antinfiammatori non steroidei o FANS, il che significa che possono alleviare il dolore e ridurre l'infiammazione allo stesso tempo.

Esistono molti farmaci FANS, forse uno dei più noti è l' ibuprofene . Questi medicinali agiscono nel corpo inibendo l'enzima cicloossigenasi e stimolando la produzione di salicilato, una sostanza che esercita un effetto anti-termico sul corpo che consente di ridurre la febbre molto più velocemente: 30 minuti dopo la prima dose.

A causa del potere antinfiammatorio offerto dai FANS, vengono comunemente prescritti dopo l'intervento chirurgico per sgonfiare le lesioni. Un altro degli usi più frequenti di medicinali come l'ibuprofene è quello di sgonfiare le articolazioni che sono state compromesse da malattie come l'artrite, l'artrite reumatoide, la spondilite anchilosante, tra gli altri. L' effetto antinfiammatorio di questi farmaci è così efficace che vengono utilizzati per sgonfiare i brufoli causati dall'acne cronica.

Generalmente, la dose raccomandata di ibuprofene negli adulti da utilizzare come antinfiammatorio è la seguente: 1.200 - 1.800 mg al giorno somministrati in varie dosi. I farmaci giornalieri non devono superare i 2.400 mg di ibuprofene.

Raccomandazioni quando si assumono farmaci antinfiammatori non steroidei FANS

  • L'interazione dei FANS con altri farmaci deve essere sempre consultata con il medico curante.
  • Non dovresti mai consumare farmaci antinfiammatori non steroidei con altri antidolorifici.
  • Se sei allergico all'aspirina non è raccomandato l'uso di questo tipo di farmaco.
  • Per evitare disturbi di stomaco, si consiglia di assumere questi farmaci a stomaco pieno.
  • Le donne in gravidanza dovrebbero consultare il proprio medico prima di assumere questi antidolorifici.

Effetti collaterali dei farmaci antinfiammatori non steroidei FANS

Come il paracetamolo, gli antinfiammatori non steroidei possono causare effetti nocivi sulla salute se consumati a lungo. È dimostrato che coloro che assumono regolarmente questi farmaci hanno un rischio maggiore di sviluppare malattie cardiache e incidenti gastro-vascolari, motivo per cui le persone con attacchi di cuore, ipertensione o altre malattie cardiache non dovrebbero assumere questo tipo di farmaci.

I FANS possono anche causare ulcere, emorragie e perforazione dello stomaco o dell'intestino senza preavviso e senza sintomi apparenti. Si ritiene che il consumo di bevande alcoliche o la combinazione di FANS con altri farmaci possa aumentare il rischio di soffrire di tali complicanze.

Effetti collaterali dei farmaci antinfiammatori non steroidei

  • Diarrea o costipazione
  • Stordimento.
  • Gas.
  • Distensione addominale
  • Squilli e orecchie.
  • Nervosismo.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Paracetamolo è antinfiammatorio? Ti consigliamo di inserire la nostra categoria di farmaci e test medici.

Raccomandato

Flebite: di cosa si tratta, tipi e trattamento
2019
Freddo comune: sintomi e trattamento
2019
Come lasciare che il tuo partner la ami
2019