Leucemia mieloide cronica: cause, sintomi e prognosi

Immagine: wikipedia.org

La leucemia mieloide cronica è un tipo di tumore del sangue che ha come caratteristica la produzione anormale di granulociti (un tipo di globuli bianchi), queste cellule entrano nel midollo osseo e impediscono la corretta produzione delle altre cellule del sangue, riducendo il funzionamento di altri organi. Questa malattia è divisa in tre fasi s, nella prima i granulociti sono ancora abbastanza controllabili, nella seconda le cellule iniziano a moltiplicarsi e nella terza, se un trattamento non è stato effettuato in tempo, può portare a una leucemia molto più grave . In ONsalus spieghiamo le cause, i sintomi e la prognosi della leucemia mieloide cronica.

Cause di leucemia mieloide cronica

La causa di questa malattia ha a che fare con un'anomalia nei cromosomi di Filadelfia. Questi cromosomi sono prodotti dall'unione di due porzioni di DNA non correlate tra loro, questa anomalia fa parte anche di alcune malattie del sangue. La leucemia mieloide cronica può comparire in età adulta e di solito non è comune nei bambini. Essere esposti alle radiazioni ed essere un uomo può aumentare le possibilità di soffrire di questa malattia, ma non può essere considerata una causa diretta.

Sintomi di leucemia mieloide cronica

La riproduzione delle cellule che causano questa malattia può essere piuttosto lenta, il che fa sì che il paziente non mostri sintomi per molti anni . Tuttavia, quando la leucemia è nella seconda fase, può iniziare a soffrire di infiammazione della milza, febbre, dolore osseo, emorragie e contusioni, senza motivo apparente e affaticamento. A questo punto con un esame del sangue è possibile diagnosticare la malattia, un altro modo per diagnosticare è una biopsia spinale. Quando la malattia è passata alla seconda fase, le cellule si riproducono molto rapidamente e senza un trattamento adeguato, può provocare una leucemia molto più grave.

Prognosi per leucemia mieloide cronica

Tutto dipenderà dallo stadio in cui si trova la malattia al momento del rilevamento e dall'età del paziente. Se sei nella prima fase, anche la terapia cronica con inibitori della tirosina chinasi (ITK) sarà l'opzione migliore, poiché attacca direttamente le cellule tumorali senza danneggiare le altre e può mantenere la malattia in questa fase per molti anni.

Nel caso in cui i globuli bianchi siano molto alti quando viene fatta la diagnosi, il primo passo sarà abbassarli con sessioni di chemioterapia. Quando la leucemia è in fase tre o emoblastica o la malattia è ricomparsa, il trattamento è più complicato e ciò che è raccomandato è un trapianto di midollo osseo.

La leucemia mieloide cronica può avere complicazioni nella sua fase più alta, può soffrire di sanguinamento, febbre senza motivo apparente e problemi ai reni e se il medico ti ha trattato con la chemioterapia, genererà anche una serie di effetti collaterali.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili alla leucemia mieloide cronica: cause, sintomi e prognosi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Sangue, cuore e circolazione.

Raccomandato

A cosa serve il retinolo?
2019
Alimenti che causano costipazione
2019
Disturbo esplosivo intermittente: di cosa si tratta, cause e trattamento
2019