Metodi contraccettivi non ormonali

Oggi ci sono molti metodi contraccettivi per impedire a una donna di rimanere incinta. Oltre ai noti metodi ormonali che agiscono rilasciando ormoni femminili che impediscono l'ovulazione e quindi che l'ovulo può essere fecondato dallo sperma, esistono metodi contraccettivi non ormonali che intervengono stabilendo una barriera fisica per l'ovulo e lo sperma non si trova e in questo modo la fecondazione e la gravidanza sono impossibili. In ONsalus spieghiamo in cosa consistono questi metodi contraccettivi non ormonali, spiegando le diverse modalità esistenti per avere la massima informazione.

Pianificazione familiare naturale

Prima di iniziare a citare contraccettivi non ormonali che agiscono come una barriera fisica evitando l'unione dell'ovulo con lo sperma, è importante conoscere il ciclo mestruale di una donna.

L'ovulazione si verifica quando un ovulo viene staccato dall'ovaio, che, dopo aver attraversato la tuba di Falloppio, raggiunge l'utero dove può essere fecondato da uno sperma; Questo distacco si verifica tra i giorni 12 e 14 del ciclo. Quando si conta il ciclo mestruale, il giorno 1 è considerato il primo giorno del ciclo mestruale e in una donna che ha regole regolari questo ciclo dura 28 giorni. Pertanto, il periodo fertile si verificherà al momento dell'ovulazione, essendo molto più probabile una gravidanza durante questi giorni.

Conoscendo queste informazioni, dovresti sapere che esiste un metodo di pianificazione familiare che consiste nel fare sesso in quei giorni di bassa fertilità, cioè sempre nei giorni più lontani dall'ovulazione. Tuttavia, l'efficacia di questa alternativa dipende da ciascuna donna e potrebbe non essere efficace se il periodo si presenta in modo irregolare.

Preservativo maschile

Il preservativo maschile è un metodo contraccettivo molto popolare che consiste in una copertura, realizzata in lattice, poliuretano o membrana animale, che copre il pene eretto durante il rapporto sessuale. Usando questa barriera, lo sperma contenuto nel seme di un uomo non può raggiungere la vagina di una donna, evitando così una possibile gravidanza. È una misura contraccettiva molto efficace, che presenta un tasso di efficacia del 95% e ha anche una doppia funzionalità, poiché oltre a evitare la fecondazione, impedisce la diffusione di malattie a trasmissione sessuale .

Preservativo femminile

Il preservativo femminile è meno conosciuto del maschio, ma ha anche un alto tasso di efficacia e previene anche la possibilità di contrarre una malattia a trasmissione sessuale. Questo metodo consiste in un sottile sacchetto di lattice o poliuretano che copre l'interno della vagina e i genitali esterni; detta borsa presenta due anelli flessibili, uno che serve a introdurlo correttamente e l'altro che copre le labbra genitali e il clitoride. L'obiettivo di questo metodo è lo stesso di un preservativo maschile, per creare una barriera che impedisce allo sperma di raggiungere l'ovulo.

diaframma

Il diaframma è un dispositivo contraccettivo circolare che viene posizionato all'interno della vagina prima dell'atto sessuale, circondando e coprendo la cervice. Dopo l'attività sessuale dovrebbe essere lasciato sul posto per alcune ore. Questa opzione contraccettiva è di solito accompagnata da una crema o gel di spermicida per aumentare l'efficacia e, diversamente dai preservativi , non impedisce la diffusione di malattie a trasmissione sessuale .

Berretto cervicale

Il cappuccio cervicale è un dispositivo in silicone che viene posizionato all'interno della vagina e sulla cervice, impedendo alle donne in gravidanza impedendo agli ovuli di essere fecondati dagli spermatozoi. Come per i metodi spiegati sopra, una crema o gel di spermicida dovrebbe essere usato come compagno per aumentare l'efficacia del tappo.

spermicida

Uno spermicida è una sostanza chimica che viene utilizzata come additivo nelle diverse barriere contraccettive spiegate sopra, come preservativi, diaframma o cappuccio cervicale, con l'obiettivo di distruggere o alterare il movimento degli spermatozoi.

In questo modo aumenta l'efficacia dei mezzi di prevenzione della fecondazione, prevenendo così la gravidanza.

Vantaggi dei contraccettivi non ormonali

Se confrontiamo i contraccettivi ormonali con i contraccettivi non ormonali, possiamo concludere che questi ultimi hanno due importanti vantaggi:

  1. Il preservativo è l'unico metodo che ci consente di non infettarci con le cosiddette malattie a trasmissione sessuale, poiché queste patologie possono mettere a rischio la nostra salute e persino la nostra vita.
  2. Il meccanismo d'azione dei contraccettivi non ormonali si basa sull'imposizione di una barriera fisica che previene il legame ovulo-sperma. Questo processo non implica alcuna alterazione nel normale ciclo della donna, poiché non vi sono ormoni che intervengono in esso modificando l'ovulazione.

Se hai domande su quale metodo contraccettivo sia adatto a una gravidanza indesiderata per non aver luogo, dovresti consultare il tuo ginecologo in modo che sia lui a consigliarti e proporre diverse alternative a seconda delle circostanze personali, come la regolarità del ciclo mestruale, la frequenza del tuo rapporto sessuale o possibili problemi di salute sottostanti in cui un metodo contraccettivo può essere controindicato.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili ai metodi contraccettivi non ormonali, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sessualità.

Raccomandato

Esercizi di consapevolezza per i principianti
2019
Tipi di schizofrenia e loro caratteristiche
2019
Arte terapia e mondo online
2019