Mio figlio ha difficoltà a giocare con altri bambini - perché?

Il gioco è un elemento fondamentale di un'infanzia felice. Attraverso il gioco, i bambini possono favorire una costante interconnessione attraverso attività ricreative. Questa forma di intrattenimento è un riflesso della socializzazione inerente all'essere umano sin dalla nascita. I genitori vogliono che i loro figli abbiano amici e giochino con compagni di scuola o di asilo nido, ma quando il bambino mostra un atteggiamento di scarsa ricettività verso questo obiettivo, possono sorgere preoccupazioni. Il bambino inizia a sviluppare queste abilità a livello sociale da 3 o 4 anni, tuttavia ogni bambino ha il suo processo evolutivo. In questo articolo rispondiamo a questa domanda: perché mio figlio ha problemi a giocare con altri bambini?

6 motivi per cui tuo figlio ha difficoltà a giocare con altri bambini

Se vedi mai che tuo figlio sta lontano in background, se pensi che non finisca di relazionarsi correttamente con gli altri bambini, è probabile che possa avere qualche tipo di problema o difficoltà nel relazionarsi.

Successivamente ti forniremo le 6 cause in modo che tu possa sapere perché tuo figlio ha difficoltà a giocare con altri bambini :

  1. Integrazione in un nuovo ambiente . Quando il bambino inizia la fase scolastica, ha bisogno del suo tempo per acquisire fiducia negli altri. Genitori e insegnanti come tutor dell'educazione rappresentano un importante punto di supporto per il bambino. Anche le abilità sociali vengono acquisite gradualmente.
  2. Timidezza. Ogni bambino ha il suo carattere. Un bambino timido ha la stessa capacità di socializzazione di qualsiasi altro, tuttavia ha bisogno di più tempo per rompere quella barriera iniziale.
  3. Dipendenza dalla madre o dal padre. Il bambino può aver sviluppato un alto attaccamento ai propri genitori e li prende come riferimento costante per la sicurezza. Questo è qualcosa che accade perché il bambino, durante i suoi primi tre anni di vita, è principalmente legato a un ambiente di adulti che offrono protezione continua.
  4. Disturbi del linguaggio La comunicazione è un elemento determinante per stabilire relazioni personali. In qualsiasi fase della vita. Se il bambino soffre di qualche tipo di difficoltà a questo livello, ciò può influenzare il suo atteggiamento nei confronti delle relazioni sociali poiché la comprensione di un gioco, ad esempio, è un aspetto fondamentale per parteciparvi.
  5. Esempio genitore. Un bambino trova nei suoi genitori un buon esempio da guardare. Per questo motivo, quando i genitori tendono ad essere solitari e raramente condividono piani con più persone, stanno inviando un esempio di solitudine e individualismo al bambino. In tal caso, il bambino non ha avuto molte opportunità di partecipare ad ambienti in cui si verifica un incontro sociale al di là del nucleo familiare stesso. Il bambino deve avere reali possibilità di mettere in pratica la sua esperienza di abilità sociali. Al contrario, quando i genitori interagiscono con altre persone e godono di questa esperienza, stanno motivando il bambino con il proprio atteggiamento.
  6. Iperprotezione. Quando i genitori proteggono costantemente il figlio, invece di rinforzarlo, lo indeboliscono. È importante evitare questo atteggiamento in modo che il bambino possa sviluppare le proprie risorse personali in base alla sua età.

Come aiutare il bambino a giocare con altri amici

Ora che sai perché tuo figlio ha difficoltà a giocare con altri bambini, ti daremo alcuni consigli in modo che tu possa aiutarlo a interagire con gli altri e ad avere relazioni sane e felici:

  • Se sei preoccupato per questo motivo, è conveniente che parli con l'insegnante del bambino e crei un tutor per scoprire se ci sono problemi che potrebbero condizionare la felice esperienza del bambino a scuola. Ad esempio, potresti aver avuto un problema con altri bambini.
  • Rispetta il modo di essere del bambino. È fiducioso che prenderà importanti passi da solo dalla sua stessa evoluzione. Non insistere su questo argomento.
  • Attività extracurriculari Puoi iscrivere il bambino a un'attività che potrebbe piacere essere imparentato con altri bambini in un ambiente di classe diverso.
  • Permette al bambino di invitare altri amici a casa a giocare se desidera oltre il compleanno.
  • Cugini e fratelli. Incoraggia il bambino a godersi il tempo in comune con altri bambini di età simile all'interno della famiglia.

Se continui ad osservare difficoltà di relazione sociale nel bambino, è conveniente consultare il caso con uno psicologo infantile o un pedagogo in modo che possa consigliarti in modo personalizzato conoscendo i dettagli personalizzati del caso.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Mio figlio fa fatica a giocare con altri bambini - perché?, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di problemi di socializzazione.

Raccomandato

Rimedi domestici per indigestione
2019
Seconda guerra mondiale e psicologia sociale
2019
Perché la pelle del glande è sbucciata
2019