Mio figlio ha problemi di apprendimento, come posso aiutarlo?

I problemi o le difficoltà di apprendimento sono una serie di alterazioni neurobiologiche che influenzano l'acquisizione e la gestione dei processi matematici e di alfabetizzazione. Sono spesso rilevati durante l'infanzia, poiché influenzano le prestazioni scolastiche e, in alcuni casi, la capacità di socializzare, ed è in questa fase in cui il bambino inizia a sviluppare le sue capacità, dando origine a prove dei suoi problemi. Tuttavia, dobbiamo tenere presente che ogni bambino ha un ritmo di apprendimento diverso e che non andare più lentamente implica avere problemi di apprendimento.

Se vuoi sapere perché tuo figlio ha problemi di apprendimento e come aiutarti, ti invitiamo a continuare a leggere questo articolo: mio figlio ha problemi di apprendimento, come posso aiutarlo?

Come sapere se hai problemi di apprendimento

Per sapere se tuo figlio ha problemi di apprendimento, devi considerare diversi aspetti. Di seguito spieghiamo come sapere se tuo figlio ha problemi di apprendimento, prestando attenzione agli aspetti più importanti e comuni:

  • Presenta difficoltà motorie : questo può essere rilevato quando si scrive, si disegna, si ritaglia, si cammina, tra gli altri.
  • Difficoltà a leggere .
  • Un altro segnale di avvertimento per pensare che il bambino possa avere problemi di apprendimento è il fatto di avere difficoltà a seguire semplici istruzioni .
  • Difficoltà nella lateralità (sinistra-destra) e difficoltà nella nozione spaziale (su-giù, fronte-retro ...).
  • L'aspetto che potrebbe essere considerato più comune per rilevare i problemi di apprendimento si riferisce alle difficoltà nello svolgimento dei compiti a casa e degli esercizi scolastici, che comprende lettura, scrittura e calcolo.
  • Presenta difficoltà nella nozione del tempo : difficoltà nel differenziare concetti, come ieri, oggi, domani, e altri concetti relativi al tempo, agli orari e alla programmazione. Ciò può causare disorientamento al bambino, in alcune occasioni.
  • Un altro segnale di avvertimento da considerare sono le difficoltà di coordinamento . Queste difficoltà influenzano il coordinamento delle mani e il coordinamento del corpo in generale, pertanto, le capacità motorie del bambino sono influenzate, ad esempio i movimenti necessari per la scrittura.
  • Se il bambino mostra un lento apprendimento dell'alfabetizzazione, può essere un piccolo avviso che deve essere preso in considerazione, sebbene si debba tener conto del fatto che ogni bambino risponde al proprio ritmo di apprendimento. In ogni caso, l'apprendimento dovrebbe essere rafforzato.
  • Difficoltà a comprendere il contenuto dei testi.
  • Un altro aspetto da considerare sono i frequenti errori di ortografia, soprattutto se si verificano durante la copia di testi.
  • Prendi in considerazione le caratteristiche tipiche di diversi tipi di disturbi dell'apprendimento come dislessia, discalculia e altri disturbi dello sviluppo neurologico. Tra queste caratteristiche possiamo trovare l'inversione, l'omissione e l'aggregazione di lettere o numeri, tra gli altri. Qui puoi scoprire specificamente come sapere se tuo figlio ha la dislessia.

Perché mio figlio ha problemi di apprendimento

Se tuo figlio ha problemi di apprendimento e ti chiedi perché, dovresti sapere quanto segue. Esistono diverse cause che causano problemi di apprendimento, ma dobbiamo differenziare due tipi principali di cause che spiegano l'origine di questi problemi:

1. Cause neuropsicologiche

Innanzitutto, troviamo le cause neuropsicologiche che si riferiscono a lesioni cerebrali, alterazioni neurologiche, disturbi ereditari o carenze, condizioni fisiologiche (caratterizzate dal malfunzionamento di alcuni organi o sistemi), tra gli altri.

2. Cause ambientali

In secondo luogo, troviamo le cause ambientali, che includono diversi fattori esterni al bambino in questione:

  • Fattori familiari e socioculturali : tra questi fattori vi sono le influenze sia della famiglia che della società, ad esempio l'atteggiamento della famiglia in relazione alla cultura, l'interazione madre-figlio, la disciplina familiare, le tecniche di socializzazione, le esperienze del lingua, tra gli altri. Va notato che lo sviluppo del linguaggio è interessato, in particolare, in ambienti sociali e culturali sfavorevoli e nella maggior parte dei casi si manifesta con un vocabolario ridotto.
  • Fattori nutrizionali : cibo scadente o inadeguato o, in altre parole, malnutrizione, possono essere associati all'ignoranza culturale e influenzare le diverse variabili psicologiche del bambino. Il cervello degli umani si sviluppa in due tempi diversi, prima della nascita e nei primi anni di vita dopo la nascita, pertanto la malnutrizione in questi due stadi può generare effetti negativi irreparabili sullo sviluppo del cervello del bambino, portando a Possibili problemi di apprendimento.
  • Fattori legati a carenze istituzionali e metodologiche : questo fattore si riferisce a tre elementi relativi all'attività scolastica. In primo luogo, l'interazione insegnante-studente, tenendo conto, tra l'altro, della preparazione e delle qualità dell'insegnante, della loro capacità di contatto, della loro relazione con lo studente, della loro metodologia, della loro esperienza nell'insegnamento della prassi. In secondo luogo, l'istituzione scolastica, va notato che alcuni studi mettono in relazione le difficoltà di apprendimento con la struttura del sistema scolastico, l'influenza del programma scolastico proposto dall'istituto scolastico, il numero di studenti per classe e così via. Infine, i pari, a causa della mancanza di popolarità dei bambini con problemi di apprendimento e pregiudizi negativi nei confronti di questi studenti, promuovono una bassa autostima negli studenti con difficoltà.
  • Fattori personali : sono fattori legati alla personalità del bambino e ai fattori emotivi. Inoltre, dobbiamo tenere presente che un disturbo emotivo può inibire i processi di base e rendere impossibile lo sviluppo delle capacità attese del bambino.

Mio figlio ha problemi di apprendimento: come lo aiuto

In questa sezione vogliamo rispondere a una regolare richiesta dei genitori nelle consultazioni di psicologia infantile: mio figlio ha problemi di apprendimento, come posso aiutarlo? Se tuo figlio ha problemi di apprendimento e non sai come aiutarlo, qui ti mostreremo diversi modi per farlo.

1. Contatta la scuola

Prima di tutto, è molto importante entrare in contatto con la scuola per essere in grado di informare gli insegnanti sulla situazione di tuo figlio. In questo modo, da scuola possono prendere misure per essere in grado di prendersi cura di tuo figlio tenendo conto della loro situazione. Inoltre, comunicare con la scuola può anche consentire loro di scambiare informazioni sull'apprendimento del bambino che possono essere molto utili.

2. Contatta uno specialista

In secondo luogo e se ritenuto necessario, può essere molto pratico contattare uno specialista fuori dalla scuola, in modo che il bambino possa risolvere i propri problemi con il supporto e l'aiuto dello specialista e, inoltre, possano lavorare insieme tra la scuola, lo specialista e la famiglia. Quando andare dallo psicologo infantile? Quando il comportamento o le difficoltà del bambino influiscono in modo significativo sul suo sviluppo e sulla sua vita normale. È anche importante tenere presente che lo specialista può raccomandare una serie di attività che i genitori possono fare con i loro figli a casa, al fine di migliorare i loro problemi di apprendimento.

3. Raccomandazioni per i genitori di bambini con difficoltà di apprendimento

Infine, come aiutare il bambino a casa? Bene, il bambino può essere aiutato in relazione a emozioni, valori, tecniche di studio e abitudini e, infine, nei rapporti con la scuola.

In relazione all'educazione emotiva e ai valori: i genitori dovrebbero cercare di incoraggiare la motivazione, l'autostima e la fiducia in se stessi nel bambino . Non dovrebbero concentrare le difficoltà del bambino su una mancanza di capacità, ma dovrebbero dimostrare al bambino che si tratta di una forma di lavoro inappropriata che deve essere riappresa e modificata per apprendere correttamente, anche se richiede il loro sforzo e la volontà e, devono valutare gli sforzi del bambino.

In relazione alle abitudini e alle tecniche di studio: i genitori dovrebbero aiutare nel lavoro scolastico per facilitare le loro prestazioni, come spiegare e chiarire i dubbi, correggere errori di ortografia, tra gli altri. Possono anche aiutarli a studiare attraverso mappe concettuali, schemi visivi e riassunti, poiché in questo modo i bambini con difficoltà di apprendimento tendono ad apprendere meglio, rapidamente e con meno difficoltà. Inoltre, può anche essere utile creare l'abitudine di studiare a casa, in un luogo tranquillo e silenzioso dove il bambino può fare i compiti e il lavoro. La creazione di un programma di studio dettagliato può anche essere una strategia molto vantaggiosa. Infine, si raccomanda anche di svolgere attività congiunte tra genitori e figli, come leggere ad alta voce, dettare, giocare a giochi che incoraggiano l'apprendimento e migliorare le loro difficoltà, e così via.

In relazione alla scuola: come abbiamo detto prima, è molto utile poter lavorare insieme e collaborare con la scuola, in modo da mantenere un contatto regolare con il tutor di tuo figlio.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Mio figlio ha problemi di apprendimento, come posso aiutarlo? Ti consigliamo di accedere alla nostra categoria Disturbi dell'apprendimento.

Raccomandato

A cosa serve l'idrossido di magnesio?
2019
Spondilolistesi: sintomi, cause e trattamento
2019
Mi sento molto stanco della vista: cause e trattamenti
2019