Non riesco a raggiungere l'orgasmo: cosa posso fare?

Quando parliamo di orgasmo, ci riferiamo a quella fase della sessualità umana che di solito è associata al momento del più grande piacere. Per la stragrande maggioranza delle persone, non essere in grado di provare un orgasmo durante il sesso può essere estremamente frustrante. Poiché l'orgasmo è una risposta fisica che il corpo ha in un determinato momento, la prima cosa su cui le persone si concentrano è cercare di scoprire cosa succede loro e se hanno qualche tipo di problema organico che potrebbe essere interessano. Tuttavia, sebbene sia importante considerarlo ed effettuare la valutazione medica necessaria, è anche essenziale valutare la componente psicologica o mentale. Ecco perché in questo articolo: non riesco a raggiungere l'orgasmo: cosa posso fare?, concentriamoci sull'aspetto psicologico dell'anorgasmia.

Anoregasmia: difficoltà a raggiungere l'orgasmo

L'anorigasmia è l'assenza di orgasmo, cioè non l'apice nei rapporti sessuali quando c'è una normale fase di eccitazione. Per quanto riguarda l'anoregasmia, è importante sapere che si tratta di un problema più comune di quanto si pensi generalmente. Nella stragrande maggioranza dei casi, l'anorgasmia ha una causa emotiva e psicologica e ci sono molti fattori che possono influenzare la difficoltà nel raggiungere l'apice. L'anorgasmia può essere di diversi tipi a seconda di quando ha iniziato ad apparire e delle situazioni in cui si verifica.

Caratteristiche delle persone che hanno difficoltà a raggiungere l'apice

Successivamente, menzioniamo le caratteristiche principali che le persone con difficoltà devono raggiungere l'apice:

  • Non si masturbano o fanno molto poco . Sono persone che di solito non praticano la masturbazione e si preoccupano poco di dare piacere a se stesse.
  • Trovano difficile lasciarsi trasportare dai rapporti sessuali. Le persone che hanno difficoltà a lasciarsi andare e quindi a rilassarsi davanti al proprio partner, il che rende difficile il rapporto sessuale e raggiunge l'orgasmo.
  • Mancanza di assertività sessuale . Queste sono persone insicure quando fanno sesso con l'altra persona. Tendono anche a focalizzare l'attenzione sul tentativo di far divertire la coppia anche se non lo fanno e si preoccupano così tanto che "tutto va bene" che dimenticano di godersi il momento.
  • Credenze irrazionali Può darsi che la persona nel tempo, sia per aver ricevuto un'istruzione inefficiente, atteggiamenti negativi verso la sessualità, richieste, ecc., Abbia adottato una serie di convinzioni negative e irrazionali che non gli permettono di godere in quel momento di fare sesso anche quando dà piacere a se stessa.
  • Bassa autostima Le persone che hanno poco apprezzamento per se stesse e che non si sentono degne di ricevere amore, quindi non possono nemmeno godere o provare piacere sessuale. È una buona opzione conoscere l'origine della bassa autostima e lavorare su un'autostima sana e adeguata poiché ha un grande impatto

Cause psicologiche di anorgasmia

Tra le principali cause psicologiche di anoregasmia o difficoltà a raggiungere l'orgasmo ci sono le seguenti:

  • Traumi nell'infanzia . Le persone che hanno avuto alcuni tipi di traumi infantili come aver subito abusi o stupri sessuali, essere state vittime di abusi fisici e / o psicologici, abbandono, abbandono, tra gli altri tipi di situazioni traumatiche, hanno maggiori probabilità di soffrire di anorgasmia.
  • Disturbi mentali Ci sono alcune patologie o disturbi della personalità in cui la sessualità della persona può essere influenzata, come nella schizofrenia.
  • Disturbi dell'attaccamento Quando nell'infanzia la relazione di attaccamento con i genitori durante l'infanzia non era adeguata. Ciò può avere conseguenze nell'interazione con le coppie in età adulta.
  • Abuso o stupro sessuale in età adulta. Casi in cui la persona è stata maltrattata o violentata in età adulta.
  • Lo stress. Essere estremamente stressati, cosa molto comune nella società odierna che è sempre più esigente e dove di solito ci sono carichi di lavoro elevati, tra gli altri tipi di fattori di stress. Se pensi che possa essere il tuo caso, puoi verificarlo con uno stress test.
  • Paura di perdere il controllo . Le persone che sono molto abituate ad avere il controllo delle situazioni e di se stesse per tutto il tempo, quindi non vengono facilmente portate via da qualsiasi tipo di emozione o sensazione che provano.

Non riesco a raggiungere l'orgasmo: cosa posso fare?

Una volta escluso che il problema ha una causa organica, si consiglia di rivolgersi a un professionista, in questo caso un sessuologo. Il trattamento si concentrerà innanzitutto sull'aiutare la persona a modificare tutte quelle convinzioni irrazionali e negative che potrebbero avere sulla sessualità e cambiarle per altre più positive e razionali. Questo ti aiuterà a migliorare le convinzioni che ti limitano in questo settore e anche a cambiare il tuo atteggiamento nei confronti del godimento e del piacere sessuale. Sebbene ogni caso sia speciale e, quindi, il trattamento con ogni persona sia diverso, ciò che i sessuologi normalmente raccomandano per facilitare l'orgasmo sono, ad esempio, nel caso delle donne, che rafforzano il loro pavimento pelvico attraverso degli esercizi di Kegel . È incaricato di eseguire la coppia (se presente) una serie di esercizi che favoriscono il mutuo delle zone erogene. Nel caso in cui non si abbia un partner, gli esercizi consigliati sono simili solo al fatto che sono diretti all'autostimolazione. Funziona anche con il miglioramento dell'autostima della persona che soffre di questa difficoltà poiché può essere molto danneggiata e si ottiene che la persona interessata acquisisce sempre più sicurezza e fiducia in se stessa.

Vengono anche risolti problemi o traumi verificatisi di recente o anche durante l'infanzia. Nel caso in cui il legame della coppia sia stato interessato, lavorano anche con esercizi di terapia di coppia per ripararlo di nuovo. Ovviamente è importante menzionare che la stessa terapia aiuta a lavorare con lo stress e l'ansia che questa persona può presentare, il che non gli consente di sentirsi più rilassato e lasciarsi trasportare dalla situazione.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Non riesco a raggiungere l'orgasmo: cosa posso fare?, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sessuologia.

Raccomandato

Perché l'acqua esce dal naso quando si piega
2019
Milza gonfia: cause, sintomi e trattamento
2019
Posso prendere l'aspirina con il mio ciclo?
2019