Perché mi fanno male il seno dopo aver fatto sesso

Hai sentito un leggero dolore al seno dopo aver fatto sesso e chiederti cosa potrebbe essere dovuto? Bene, questa può essere una situazione completamente normale a causa dei cambiamenti che il corpo femminile subisce durante il processo di eccitazione. In questo, il seno di solito aumenta di dimensioni e si indurisce, il che può generare un leggero disagio dopo il rapporto fino a quando il seno non ritorna al suo stato normale. Tuttavia, se il dolore dura nel tempo o è accompagnato da altri sintomi, è molto importante prestare attenzione a loro e pianificare una visita ginecologica, poiché possono essere un'indicazione di un tipo di condizione o di una malattia più grave.

Nel seguente articolo di ONsalus rispondiamo alla domanda sul perché il mio seno mi fa male dopo aver fatto sesso e spieghiamo quando è necessario visitare il medico per un dolore al seno.

Cause del dolore al seno dopo aver fatto sesso

Durante le relazioni intime e quando la donna si eccita, si verificano una serie di cambiamenti fisici in diverse parti del corpo femminile, incluso il seno, e in molti casi questi cambiamenti possono essere la causa di un leggero dolore nel seno dopo il rapporto sessuale, qualcosa di completamente normale e che non è motivo di preoccupazione. Ecco come puoi cambiare il seno al momento del sesso, fai attenzione!

Il seno cambia quando si hanno relazioni

  • I capezzoli diventano più rigidi e più duri. Questo perché c'è un aumento del flusso sanguigno verso la pelle dell'area e, quindi, le piccole fibre muscolari in quella zona si contraggono e si induriscono.
  • Le dimensioni del seno aumentano considerevolmente, a volte possono persino aumentare fino a raggiungere una taglia di reggiseno rispetto al solito. Ciò si verifica quando i livelli di progesterone e ormoni della prolattina sono elevati, il che provoca una maggiore ritenzione idrica nel seno e, di conseguenza, aumenta il tessuto mammario.
  • Le areole possono scurirsi un po 'quando la donna si eccita perché i vasi sanguigni presenti nell'area si dilatano, consentendo loro di raggiungere una maggiore quantità di sangue e la loro normale colorazione varia leggermente.

Tutti questi cambiamenti nel seno possono far sentire alla donna un leggero disagio nel seno, qualcosa di completamente normale perché il corpo sta tornando per recuperare la sua forma normale.

Altri fattori che possono causare dolore al seno dopo il sesso

Oltre ai cambiamenti ormonali, ci sono altri fattori che durante il sesso possono causare dolore successivo al seno femminile e questi sono i seguenti:

  • Movimenti in eccesso.
  • Colpi involontari
  • Una stimolazione del seno troppo brusca e intensa.

Cause del dolore al seno non associate al rapporto sessuale

Tuttavia, per rispondere correttamente alla domanda sul perché il seno fa male dopo aver avuto rapporti sessuali, è anche necessario affrontare le cause patologiche che possono essere alla base di tali disagi, soprattutto se durano nel tempo e non compaiono esclusivamente durante o dopo il rapporto sessuale.

Successivamente, mostriamo quali condizioni sono quelle che possono causare dolore sinusale non associato al rapporto sessuale:

  • Ciclo mestruale: pochi giorni prima dell'arrivo delle mestruazioni, è possibile che la donna provi dolore al seno e che questi siano più sensibili e duri. Ciò è causato dal rilascio di estrogeni, che successivamente porterà alle mestruazioni. In questo caso, il dolore è generalmente ciclico, di solito colpisce l'area superiore ed esterna del seno e diminuisce e scompare con il progredire del periodo.
  • Disturbi ormonali: squilibri ormonali che si verificano in stadi come la pubertà, la gravidanza e la premenopausa possono causare dolore al seno.
  • Cisti al seno: presenza di palline riempite d'acqua nel seno di natura benigna che appaiono a causa di alterazioni ormonali o componenti genetiche.
  • Fibroidi nel seno: tumori benigni che aumentano di dimensioni con le rapide e che possono causare dolore o meno quando vengono toccati.
  • Mastite: è l'infiammazione della ghiandola mammaria che si verifica frequentemente nelle donne che allattano perché il latte non scorre correttamente finisce per accumularsi. Oltre al dolore, provoca arrossamento, sensazione di bruciore e in alcuni casi febbre.
  • Lesioni o colpi nell'area che causano la comparsa di disagio.
  • Cancro al seno: di solito è asintomatico nella fase iniziale e pochissime donne hanno dolore al seno. Tuttavia, può essere un segnale di allarme oltre alla presenza di un nodulo, cambiamenti significativi nella forma, dimensioni e consistenza del capezzolo e secrezioni di liquidi anormali dal capezzolo.

Puoi espandere queste informazioni consultando l'articolo Perché mi fanno male il seno.

L'importanza di avere esami del seno

Ora che sai perché il seno ti fa male dopo aver fatto sesso, è anche essenziale che tu sia consapevole dell'importanza di fare un autoesame del seno su base regolare per la tua salute. Con questo test a casa, puoi verificare se ci sono cambiamenti significativi nel tessuto mammario che dovrebbero essere controllati da un medico. È un metodo raccomandato dai medici in modo che la donna acquisisca familiarità con l'aspetto del suo seno e possa andare immediatamente dal ginecologo se noti noduli o noduli in essi.

Per essere efficace, è consigliabile eseguire l'autoesame del seno una volta terminato il periodo mestruale o solo una settimana dopo la sua fine, poiché è quando i seni sono meno sensibili al tatto. Per farlo correttamente, è necessario eseguire un'esplorazione visiva e manuale, che consiste in diversi passaggi, ti invitiamo a leggere l'articolo Passaggi per eseguire l'autoesame del seno in modo da sapere qual è la procedura completa e puoi ripeterla tu stesso a casa .

Quando consultare un medico per il dolore al seno

È essenziale rimanere attenti a qualsiasi disagio, cambiamento o alterazione che si verificano nel seno e dovresti andare urgentemente a una consultazione ginecologica prima di qualsiasi situazione di cui esponiamo di seguito:

  • Se durante l'esecuzione di un autoesame del seno hai notato la presenza di qualsiasi nodulo insolito o noduli nel seno, che non scompaiono dopo la fine delle mestruazioni.
  • Il dolore al seno è prolungato o molto intenso e non puoi alleviarlo.
  • Il disagio non scompare dopo la fine del periodo.
  • Hai osservato cambiamenti nella forma, dimensione, consistenza o aspetto dei capezzoli.
  • I capezzoli secernono un fluido anormale, pus o sanguinamento,
  • Se ha sintomi di mastite durante il periodo dell'allattamento.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché il mio seno mi fa male dopo aver fatto sesso, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria del sistema riproduttivo femminile.

Raccomandato

Cibo per concentrazione e memoria
2019
Litiasi biliare: sintomi, trattamento e cause
2019
Cellule epiteliali ad alta urina: cosa significa?
2019