Perché nel fare l'amore penso a un'altra persona

Una domanda riguardante la coppia è particolarmente controversa a causa del dibattito che genera: fantasticare su una terza persona pur avendo un partner. È più comune di quanto si possa pensare, forse perché molte persone che fantasticano su una terza parte non lo ammettono, addirittura mentono al riguardo. Quindi, la polemica è servita: perché penso a un'altra persona se ho un partner? Perché penso a un'altra persona che fa l'amore? Va bene fantasticare sessualmente con un'altra persona mentre hai rapporti con il tuo partner? In riflettiamo su di esso.

Perché penso a un'altra persona?

Lo psicoterapeuta belga Perel sottolinea un potente paradosso che si verifica nelle relazioni: da un lato, condividiamo tutti il ​​bisogno fondamentale di sicurezza e stabilità, che ci spinge a impegnarci in una relazione e con una persona; dall'altro vogliamo avventura e novità, che ci guidano nella direzione opposta. Pertanto, oggi, ci aspettiamo che la stessa persona ci dia rischio e sicurezza, mistero e familiarità, novità e stabilità.

Di fronte a questo crocevia, è importante che ogni membro della coppia diventi consapevole che nessuna persona soddisferà pienamente tutti i bisogni di cui ha bisogno, siano essi sessuali o di qualsiasi altro tipo. È anche cruciale assimilare l'idea che ciascuna delle parti che compongono la relazione sia un individuo con i propri atteggiamenti, valori e pensieri. E questo include, a volte, fantasie su terze parti .

In questo modo, trovare altre persone attraenti è normale anche quando sei innamorato del tuo partner, a condizione che accada sporadicamente. Se è qualcosa di ricorrente o ti lasci trasportare da queste fantasie, potrebbe indicare che qualcosa all'interno della coppia non sta andando bene.

Perché penso a un'altra persona quando faccio l'amore con il mio partner?

Possiamo dire, quasi senza paura di sbagliare, che nessun uomo o donna vuole che nel mezzo di un momento intimo, il loro partner stia immaginando con un altro o un altro. Dopo molti anni di relazione, può essere normale che a un certo punto, per caso, uno o quelli dei membri della coppia possano fantasticare su altre persone . Tuttavia, non è salutare avere questa fantasia mentre si è sul posto con la coppia su base regolare.

Se in qualsiasi momento, mentre avessi avuto relazioni intime con il tuo partner, hai avuto pensieri o fantasie relative a un'altra persona, non dovresti essere allarmato, inorridito o sentirti in colpa. Tuttavia, se hai fantasie con un'altra persona o altre persone regolarmente mentre sei con il tuo partner, è tempo che inizi a chiederti cosa sta succedendo nella tua relazione. Nel seguente articolo troverai come rilevare se una relazione va storta.

Una possibile spiegazione del fatto di pensare ad un'altra persona quando si fa l'amore sarebbe la noia e la mancanza di vitalità, in modo che tu possa usare questo tipo di fantasie per sfuggire alla monotonia e animare la tua relazione. O forse non hai rapporti sessuali soddisfacenti e ritieni che alcuni bisogni importanti non siano coperti per te. Potrebbe esserci una mancanza di passione nella coppia. Tuttavia, per chiarire gli aspetti specifici della tua relazione e sapere cosa fare al riguardo, andare da uno psicologo è sempre una buona opzione.

In ogni caso, non è consigliabile dare il via libera per fantasticare regolarmente con un'altra persona, poiché ciò potrebbe essere indicativo di qualche problema in cui sarebbe necessario lavorare per trovare una soluzione.

Molte volte, affrontare i sentimenti latenti sotto i nostri comportamenti ci aiuta a percepire più chiaramente le nostre motivazioni, responsabili della nostra azione nel modo in cui lo facciamo.

Cosa posso fare se di solito penso ad un'altra persona quando faccio l'amore con il mio partner?

Successivamente, ti forniamo 10 chiavi che ti aiuteranno ad avere un'idea più chiara di ciò che accade nella tua relazione:

  1. La frequenza: la prima cosa di cui dovresti essere chiaro è se le fantasie con una terza persona sono sporadiche o occupano una posizione di leader nella sessualità con il tuo partner.
  2. Rifletti sulla tua relazione onestamente. Sei contento della tua relazione o pensi che sia necessario apportare alcune modifiche?
  3. La persona della fantasia: poniti alcune domande sulla persona a cui sono dirette le tue fantasie: quando è stato il momento in cui hai iniziato a pensare a lei? Hai iniziato ad avere queste fantasie come risultato di qualche problema o usura nella relazione? Cosa trovi attraente di questa persona? Come immagini i tuoi incontri con lei? In che modo è / diverso dal tuo partner?
  4. Una volta sollevate le domande di cui sopra, prova a fare un altro passo: il protagonista delle tue fantasie copre le carenze della tua relazione? Se non trovi soddisfazione per il tuo partner, sia a causa di discussioni, routine, mancanza di comunicazione, ecc., Potresti ricorrere a queste fantasie per riempire questi recessi.
  5. Quando sei sicuro della tua risposta alla domanda precedente, considera cosa accadrebbe se il tuo partner coprisse tali carenze o se i problemi fossero risolti. Che ruolo avrebbe la terza o la terza persona? Manterrebbe il ruolo rilevante nelle tue fantasie? Una strategia utile è quella di ricordare alcuni momenti felici del passato vissuti con il tuo partner. Se potessi tornare a quel momento speciale, avresti ancora fantasie con un'altra persona?
  6. Supporto: quando arrivano i problemi, in tempi di irrequietezza, ansia, solitudine, tristezza, a chi ti rivolgi? Chi vorresti essere supportato?
  7. Decisione: una volta raccolte tutte le informazioni di cui sopra, hai i dettagli essenziali che ti aiuteranno a prendere una decisione. Siamo di fronte a una svolta, in cui le azioni da svolgere possono essere molto complicate e richiedere tempo o, al contrario, lasciarci sorpresi dalla relativa facilità di andare avanti senza guardare indietro. Puoi scegliere una persona, il tuo attuale partner o il protagonista delle tue fantasie. Ma questa non è l'unica opzione: se dopo questo processo la stanchezza è tale che ti senti strappato e non puoi scegliere, forse è un buon momento per stare da solo e lavorare su te stesso. In ogni caso, la cosa importante non è tanto l'opzione che scegli, quanto i benefici che segnali a lungo termine.
  8. Sii onesto con il tuo partner. Sia che tu decida di lottare per la tua relazione o se prevedi di girare la pagina, è importante adottare uno stile di comunicazione deciso e una posizione empatica con i tuoi sentimenti.
  9. Se decidi di iniziare una nuova relazione con la terza persona, cerca di non giudicare o incolpare il tuo ex. Non ci sono nemmeno parole o un metodo miracoloso per evitare il dolore. Di fronte a una separazione, la tristezza è praticamente inevitabile, ma se il duello per l'interruzione viene eseguito delicatamente, può essere risolto in meno tempo e le sue conseguenze negative diminuiranno. Nel qual caso, questo articolo può essere utile dove troverai come terminare una relazione senza farti del male.
  10. Non incolpare te stesso per quello che è successo. Se hai agito con onestà e coraggio, hai fatto la cosa giusta, qualunque sia il risultato.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché, quando faccio l'amore, penso a un'altra persona, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sessuologia.

Raccomandato

Melasma: cause e trattamento
2019
Smetti di fumare con il laser
2019
Come scoprire le orecchie d'acqua
2019