Pericoronarite: cause e trattamento

È noto come pericoronarite all'infiammazione del tessuto che copre la corona o la parte che sporge dal dente e può essere causata dalla cattiva posizione di un dente con eruzione incompleta, spesso i terzi molari, o dall'aumento della flora batterica. Principalmente, questa infiammazione è osservata negli adolescenti o nei giovani adulti, indipendentemente dal sesso.

La sintomatologia della pericoronarite dipenderà da quanto è avanzata l'infiammazione, i principali sintomi che derivano da questa condizione sono dolori masticatori acuti o difficoltà ad aprire la bocca, il tessuto molle che copre una parte del dente è arrossato e con possibile sanguinamento, può C'è dolore all'orecchio e alle tonsille.

Man mano che la pericoronarite progredisce, i sintomi saranno più acuti e il trattamento sarà più esaustivo, quindi è necessario che tu vada dal medico prima del primo disagio, altrimenti, può portare a maggiori complicazioni, come infezioni in cui sei compromesso tessuto osseo, mucosa e altri tessuti molli. Pertanto, in questo articolo di ONsalus ti informiamo tutto ciò che devi sapere sulle cause e sul trattamento della periocoronarite .

Cause di pericoronarite

La causa principale della pericoronarite è la proliferazione batterica nella regione pericoronale, cioè nel tessuto che riveste la corona del molare. Altre cause sono le seguenti:

  • L'accumulo di avanzi di cibo.
  • L'umidità che viene generata.
  • L'oscurità, che lo rende un mezzo ideale per il suo sviluppo.
  • Un altro motivo per cui può verificarsi la pericoronarite è dovuto all'operculite, che si verifica quando il dente, di solito il terzo molare o dente del giudizio, non esce completamente e provoca infiammazione nei tessuti molli che coprono la superficie occlusale o superiore del molare.
  • Quando il terzo molare nel processo di eruzione ha un'inclinazione orizzontale, il tessuto parodontale del secondo molare può essere interessato, quando si infiamma lascia uno spazio o un sacchetto in cui i detriti alimentari possono accumularsi e favorire ulteriormente la pericoronarite.

D'altra parte, è stato osservato che alcune condizioni volatili aumentano la probabilità di soffrire di questa infiammazione del tessuto parodontale, ad esempio in pazienti con infezioni respiratorie elevate, gravidanza o stress emotivo, tra gli altri.

Sintomi di pericoronarite

La pericoronarite è caratterizzata dai seguenti sintomi :

  • Infiammazione della gomma dovuta all'accumulo di liquido.
  • Dolore acuto
  • Febbre.
  • Alitosi, dall'accumulo di pus.
  • Cattivo gusto in bocca
  • Difficoltà a masticare e deglutire.
  • Nodi collo gonfio

Trattamento per pericoronarite

Il progresso della pericoronarite può essere variabile, evolvendosi in misura più grave o prolungando lo stato lieve. A volte quando questa condizione si avvia può scomparire con una buona igiene orale e completandola con un risciacquo a base di acqua salata calda.

Tuttavia, è importante che un dentista riveda la condizione della pericoronarite, è l'unico in grado di prescrivere un trattamento per combatterlo e prima si cerca aiuto, più brevi sono i tempi di recupero e meno angosciante per il paziente.

Per iniziare a trattare la condizione, il medico può eseguire una pulizia e un drenaggio orale con siero o una sostanza disinfettante, dandoti istruzioni per monitorare questa pulizia a casa.

Quando l'infezione è più acuta o si è diffusa in altre aree, può essere contrastata con antibiotici, antinfiammatori e analgesici, comunemente quelli con penicillina o ibuprofene, ma sarà il medico che indicherà la dose appropriata.

D'altra parte, nei casi più gravi di pericoronarite, quando il dolore, l'infiammazione e altri sintomi sono peggiorati, viene trattato con un intervento chirurgico, il miglioramento è di solito visto rimuovendo il tessuto che copre parte della corona del molare, che di solito è danneggiato e infetto, soprattutto se i denti opposti si scontrano costantemente con questo tessuto, aumentando l'infiammazione.

Se la pericoronarite persiste, probabilmente perché il dente non è in grado di completare la sua eruzione cutanea a causa della scarsa posizione o della mancanza di spazio, è consigliabile rimuoverlo, poiché l'infezione può riaffiorare fino a quando il molare non viene completamente rilasciato. Tuttavia, per poter rimuovere il dente è necessario combattere il processo infiammatorio acuto, altrimenti aumenta la probabilità di presentare complicanze postoperatorie.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla pericoronarite: cause e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Denti e bocca.

Raccomandato

Cos'è la sideremia e i valori normali
2019
Morbo di Paget osseo: cause, sintomi e trattamento
2019
Sento il battito del mio cuore molto forte
2019