Pityriasis versicolor: cause, sintomi e trattamento

La pitiriasi versicolor, chiamata anche tinea versicolor, è un'infezione fungina nella pelle causata dalla moltiplicazione del fungo Pityrosporum ovale, che fa parte dei lieviti che si trovano solitamente nella flora cutanea. Tuttavia, quando questo fungo prolifera, può causare i sintomi della tinea versicolor, causando la comparsa di macchie e lesioni cutanee in alcune aree del corpo, comunemente in quelle più grasse o oleose. È una condizione della pelle abbastanza comune che si osserva più spesso negli adolescenti e nei giovani adulti e in coloro che risiedono in climi tropicali e temperati. Per la sua cura, è necessario iniziare un trattamento antifungino e prendere in considerazione una serie di cure personali e igiene in modo da non aggravare le lesioni. In questo articolo di ONsalus, spieghiamo quali sono le cause, i sintomi e il trattamento della pitiriasi versicolor.

Cause di pitiriasi versicolor

La pitiriasi versicolor è causata dalla proliferazione del fungo chiamato Pityrosporum ovale nella pelle, che si trova normalmente nel derma, ma può crescere e moltiplicarsi causando questa infezione della pelle quando si verificano una serie di condizioni speciali. Tra le condizioni che favoriscono l'aspetto di una tinea versicolor, sono le seguenti:

  • Calore e umidità
  • Sudorazione eccessiva
  • Fattori genetici.
  • Avere un sistema immunitario indebolito, come i pazienti con diabete o HIV.
  • Avere malattie della pelle, come la dermatite seborroica.
  • Uso di alcuni prodotti cosmetici.
  • Gravidanza.
  • Essere sotto trattamento con corticosteroidi

La crescita di questo lievito ha bisogno di acidi grassi, motivo per cui l'infezione si manifesta di solito nelle aree della pelle seborroica o più grassa, come la parte superiore del torace o della schiena, le spalle e il collo, sebbene possa apparire ovunque corpo.

Sintomi di pitiriasi versicolor

Il sintomo principale della pitiriasi versicolor è la comparsa di una sorta di macchie o macchie scolorite sulla pelle dell'area interessata che sono caratterizzate da segni come i seguenti:

  • Macchie irregolari con bordi ben definiti.
  • Macchie scure rossastre o marroni all'inizio che, con il passare del tempo, diventano sempre più chiare.
  • Leggero peeling di macchie quando graffiato. Questo sintomo è noto come "segno dell'unghia".
  • I punti possono apparire isolati o convergere l'uno con l'altro, risultando in grandi lastre che simulano l'aspetto delle mappe.

Oltre a questi punti, altri sintomi di pitiriasi versicolor che possono verificarsi sono prurito o prurito e aumento della sudorazione.

Di solito, l'eruzione cutanea causata da questa infezione fungina è generalmente pallida e, per questo motivo, se la persona colpita ha la pelle chiara, in molti casi è appena percettibile. In questo caso, di solito si vede dopo aver preso il sole, poiché le aree danneggiate non si abbronzano e non contrastano con il cambiamento di colore che ha vissuto la pelle intorno a loro. Al contrario, le macchie di tinea versicolor sono molto più visibili in quelle persone con pelle scura, che soffrono di ipopigmentazione o perdita di colore della pelle.

Diagnosi di pitiriasi versicolor

È importante consultare il medico in caso di sintomi di pitiriasi versicolor. La diagnosi clinica di questa infezione si basa sulle caratteristiche delle lesioni cutanee e degli esami microscopici, poiché esistono diverse malattie che potrebbero essere confuse con questa, come la pitiriasi rosa, la pitiriasi alba, la vitiligine, la dermatite seborroica ecc.

In molte occasioni, sarà necessario applicare idrossido di potassio in modo che le lesioni cutanee brillino quando esposte a una lampada di legno. In altri, può essere necessario raschiare la pelle e successivamente analizzarla al microscopio per cercare il fungo che causa l'infezione.

Trattamento di pitiriasi versicolor

Il trattamento della pitiriasi versicolor si basa sulla somministrazione di farmaci antifungini che sono responsabili del rallentamento della proliferazione del fungo ovale di Pityrosporum sulla pelle. Le opzioni di trattamento possono variare a seconda della gravità dell'eruzione cutanea, della sua posizione e se hai avuto la condizione prima:

  • Farmaci antifungini topici: sono medicinali che contengono selenio solfuro e che sotto forma di lozioni o shampoo vengono applicati sulla pelle danneggiata e lasciati applicare per circa 10 minuti, lavandolo successivamente una volta trascorso questo periodo di tempo. Di solito viene prescritto per l'applicazione 1 o 2 volte al giorno per almeno 2 settimane, anche se in alcuni casi è possibile che l'applicazione sia consigliata una volta alla settimana per circa 6 mesi.
  • Farmaci antifungini orali: le compresse antifungine possono essere prescritte quando l'infezione non viene curata con altri trattamenti o quando colpisce una vasta area della pelle.

È importante tenere presente che sebbene il trattamento sia stato completato, le macchie di tinea versicolor di solito non scompaiono immediatamente, ma possono anche volerci mesi anche per scomparire completamente.

Prevenzione e rimedi casalinghi per la pitiriasi versicolor

Oltre ai precedenti farmaci utilizzati per il trattamento della pitiriasi versicolor, esistono alcune misure preventive che possono essere prese in considerazione per evitare, per quanto possibile, la proliferazione del fungo che causa la pelle. Inoltre, con alcuni rimedi casalinghi, è possibile alleviare i sintomi e favorire la guarigione. I più importanti da considerare sono:

  • Evitare l'eccessiva sudorazione e ambienti molto umidi o molto caldi.
  • Evitare di indossare abiti molto stretti o aderenti al corpo.
  • Evitare di applicare prodotti o lozioni molto oleosi sulla pelle.
  • Utilizzare gel o lozioni antifungine una o due volte al mese per prevenire la ricomparsa delle lesioni cutanee.
  • Fai la doccia ogni giorno e lava i vestiti, le lenzuola e gli asciugamani con acqua calda per disinfettarli ed eliminare eventuali tracce di funghi.
  • Tra i rimedi domestici più efficaci per la pitiriasi versicolor, ci sono l'aloe vera, l'aceto di mele, l'acqua di mare, l'aglio e l'olio dell'albero del tè.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Pityriasis versicolor: cause, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Pelle, capelli e unghie.

Raccomandato

A cosa serve il retinolo?
2019
Alimenti che causano costipazione
2019
Disturbo esplosivo intermittente: di cosa si tratta, cause e trattamento
2019