Posso prendere l'aspirina con il mio ciclo?

Gli effetti benefici dell'aspirina sono stati sfruttati per molto tempo, sebbene la versione utilizzata oggi sia il prodotto di ricerche più recenti. L'aspirina è considerata una grande scoperta ed è riconosciuta come la medicina del secolo. Questo farmaco allevia il dolore, pur avendo effetti anti-infiammatori e antipiretici. Alcuni studi sostengono anche che il trattamento con aspirina riduce il rischio di cancro al colon.

D'altra parte, l'aspirina agisce come antiaggregante piastrinica. Questo effetto che fa parte del meccanismo d'azione dell'aspirina rende il sangue più liquido. Pertanto, quando ci sono ferite aperte o rischio di sanguinamento, è importante considerarlo. Tale è il caso delle mestruazioni che comporta l'espulsione di una certa quantità di sangue e tessuto endometriale ogni mese. Ecco perché in ONsalus rispondiamo alla domanda Posso prendere l'aspirina con il mio ciclo ?

Che cos'è l'aspirina e come funziona?

Il principio attivo dell'aspirina è l'acido acetilsalicilico . È una sostanza chimica che si è evoluta dalla salicina estratta dalla corteccia di salice, già utilizzata all'inizio del XIX secolo per alleviare un certo dolore. La prima volta che l'acido acetilsalicilico è apparso sulla scena è stato dal ricercatore francese Charles Freder Gerhardt. Formula che sarebbe stata perfezionata e stabilizzata, nell'estate del 1897, dal chimico e farmacista tedesco Felix Hoffmann. Sarebbe commercializzato da Bayer sotto forma di una compressa rotonda e chiamato Aspirina.

Fu quindi utilizzato per alleviare mal di testa e altri disagi . Ancora oggi, l'acido acetilsalicilico è considerato una delle sostanze con il più alto potere analgesico e senza dubbio una delle più conosciute al mondo. Oggi, l'aspirina viene utilizzata per trattare un'ampia varietà di condizioni che beneficiano del suo meccanismo d'azione. L'aspirina è nota per alleviare il dolore, abbassare la febbre e anche ridurre l'infiammazione. Pertanto, ora è diventato parte del trattamento di pazienti con artrite e problemi infiammatori.

D'altra parte, è ora noto in modo più dettagliato come l'aspirina agisce all'interno del corpo. Si scopre che questo ha un effetto inibitorio sulla sintesi delle prostaglandine, che sono un tipo di ormoni che svolgono determinate funzioni, tra le quali è favorita la coagulazione del sangue e intervengono anche nei meccanismi del dolore. L'aspirina colpisce le prostaglandine. Questo effetto è stato evidenziato nel 1971 dagli scienziati Vane, Smith e Willis che sono stati in grado di descrivere la loro azione antiaggregante piastrinica .

Quindi Hannekens, nel 1989, ha dimostrato l'effetto dell'aspirina nella prevenzione degli attacchi di cuore nelle persone con rischio cardiovascolare. Più tardi, nel 1995, un team di scienziati spagnoli scoprì che causava anche il rilascio di acido nitrico in forma gassosa, che è anche un antiaggregante piastrinico. Da allora, l'aspirina è usata per trattare le persone a rischio di infarto .

Posso prendere l'aspirina con il mio ciclo?

La risposta a questa domanda non è una. In effetti ci sono posizioni trovate al riguardo. Alcuni specialisti raccomandano di non usare l'aspirina per il suo effetto anticoagulante sebbene altri sostengano che non ci sarebbero problemi, tranne in caso di problemi coronarici, circolatori o se si soffre di anemia. L'aspirina è senza dubbio un potente analgesico e antinfiammatorio, quindi aiuterebbe perfettamente le donne che soffrono di dolore e infiammazione mentre hanno le mestruazioni. Ma possono prendere l'aspirina con il periodo?

Alcuni specialisti ritengono che l'aspirina non sia controindicata durante le mestruazioni e che il suo effetto anticoagulante produrrà solo sanguinamenti più abbondanti. Probabilmente allungherà anche i giorni delle mestruazioni, ma ciò non dovrebbe causare grandi mali. Alla fine se l'aspirina veniva sempre assunta e la persona non mangiava bene, potevano soffrire di anemia ma non è comune. Al contrario, per alcune donne gli effetti dell'aspirina sono totalmente positivi e in effetti segnalano che i loro disagi durante il periodo scompaiono completamente durante l'assunzione di aspirina; soprattutto quando confrontano l'aspirina con altri antidolorifici che hanno assunto durante il loro ciclo.

D'altra parte, altri specialisti sono dell'opinione che l' aspirina non dovrebbe essere presa durante il periodo e anche prima, proprio perché considerano l'aspirina per fluidificare il sangue e può causare sanguinamenti malsani . L'effetto di questo farmaco sulle piastrine impedisce irreversibilmente la coagulazione, cioè le piastrine perdono completamente la capacità di aggregarsi. E dato che questi vengono rinnovati ogni 10 giorni, sarebbe consigliabile che da 10 giorni prima la regola dell'aspirina non venga consumata. Questi specialisti raccomandano, per calmare il dolore e l'infiammazione, altri analgesici come l'ibuprofene, che è anche analgesico e antinfiammatorio, o paracetamolo che allevia il dolore ma non è antinfiammatorio, sebbene sia più morbido per lo stomaco.

In sintesi, per sapere se puoi prendere l'aspirina con la regola, è meglio consultare il tuo ginecologo e soprattutto valutare le tue condizioni di salute generali, tenendo conto se le tue regole sono molto abbondanti o molto lunghe o se non lo sono . È anche utile considerare come si sentono gli altri antidolorifici e l'aspirina stessa. Puoi anche valutare se hai davvero bisogno di assumere antidolorifici, perché è possibile che se il disagio è lieve puoi far fronte all'incorporazione di alcune routine sane come riscaldare la pancia, fare esercizio fisico, bere più liquidi, assumere infusioni con proprietà anti-infiammatorio o condurre la vita più tranquillamente quei giorni. Alcuni dei migliori antinfiammatori naturali sono i seguenti.

Aspirina per abbassare le mestruazioni?

L'aspirina ha un effetto anticoagulante molto chiaro e può certamente fluidificare e rendere il sanguinamento più pesante durante le mestruazioni, ma da lì per avanzare la regola c'è un allungamento. Apparentemente, se la donna ha già sintomi premestruali o sta per abbassare il ciclo mestruale, l'assunzione di aspirina potrebbe rendere il sangue più liquido e per questo motivo scendere più velocemente; forse in questo modo puoi abbreviare i giorni della regola e far avanzare il ciclo di 1 o 2 giorni . In tal caso, la raccomandazione è di prendere un'aspirina ogni otto ore durante quel giorno. Naturalmente, una volta iniziato l'emorragia, non dovresti assumere più aspirina perché potrebbe avere l'effetto opposto.

D'altra parte, se non si hanno ancora sintomi premestruali, l'assunzione di aspirina non farà avanzare la regola, ma è certamente possibile renderla più abbondante. In realtà l'unico modo per controllare le mestruazioni è con l'uso di contraccettivi. Sebbene non sia altamente raccomandato di controllare il ciclo mestruale perché il sistema ormonale femminile è molto complesso ed è tutto interconnesso. Non si tratta solo di ormoni sessuali, ma di tutte le funzioni del corpo controllate da diversi ormoni. Pertanto, quando si modifica uno dei sistemi, è possibile che si verifichino cambiamenti negli altri. In ogni caso, se provi ad avanzare la tua regola provando questo metodo, tieni presente che non dovresti renderlo una pratica regolare in quanto potrebbe influire sulla tua salute a lungo termine.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Posso prendere l'aspirina con la regola?, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di sistema riproduttivo femminile.

Raccomandato

Rimedi domestici per indigestione
2019
Seconda guerra mondiale e psicologia sociale
2019
Perché la pelle del glande è sbucciata
2019