Posso prendere l'aspirina se ho la pressione alta?

L'aspirina è un farmaco ampiamente utilizzato a causa di tutti gli effetti benefici o le sue caratteristiche. È analgesico, cioè diminuisce il dolore, è antipiretico, può abbassare la febbre ed è anti-infiammatorio.

L'acido acetilsalicilico è il principio attivo di questo farmaco che interferisce anche con la riduzione del rischio di infarti del miocardio e altre patologie correlate al sistema cardiovascolare. In questo articolo di ONsalus, chiariamo tutti i dubbi sull'aspirina e, inoltre, rispondiamo alla domanda: posso prendere l'aspirina se ho la pressione alta?

Che cos'è l'aspirina ea cosa serve

L'acido acetilsalicilico, comunemente chiamato aspirina, è un tipo di farmaco chiamato salicilato che viene utilizzato specificamente per ridurre i processi infiammatori, la febbre e persino il dolore.

È anche ampiamente utilizzato dagli specialisti in pazienti a rischio di sofferenza:

  • Angina pectoris: dolore toracico dovuto a insufficiente afflusso di sangue.
  • Attacchi cardiaci o infarto miocardico acuto.
  • Attacchi ischemici transitori: comunemente noti come ictus.

Allo stesso modo, l'aspirina viene utilizzata per alleviare il dolore lieve o moderato come:

  1. Mal di testa: mal di testa.
  2. Dolori mestruali: dolore nella parte inferiore della pancia.
  3. Dolori muscolari
  4. Lombalgia: dolore nella regione lombare.

Qual è il meccanismo d'azione dell'aspirina

L'acido acetilsalicilico o l'aspirina agiscono come agenti antipiastrinici, impedendo alle piastrine (un tipo di cellule del sangue) di raggrupparsi e formare il cosiddetto coagulo, prevenendo così la coagulazione del sangue.

Agisce anche diminuendo la produzione di sostanze responsabili della produzione di infiammazione e dolore nel corpo (inibisce l'enzima che produce prostaglandine bloccandone la reazione).

Posso prendere l'aspirina se ho la pressione alta o ipertensione?

I pazienti che soffrono di ipertensione o ipertensione non hanno controindicazioni all'assunzione di aspirina a basso dosaggio indicato dallo specialista. Infatti, uno studio condotto da ricercatori del Laboratorio di Bioingegneria e Cronobiologia di Vigo e dell'Unità di Ipertensione dell'Ospedale Clinico di Santiago de Compostela, presentato al Congresso Annuale della Società Europea di Ipertensione, ha dimostrato che l'aspirina somministrata a basse dosi abbassa significativamente la pressione sanguigna.

Secondo questo studio, questo effetto si verifica in particolare quando l'aspirina viene assunta di notte, cioè poco prima di coricarsi, ottimizzando così tutti i benefici del trattamento con acido acetilsalicilico.

Infatti, il trattamento con aspirina in pazienti affetti da ipertensione arteriosa è in grado di ridurre la mortalità cardiovascolare, riducendo anche il rischio di incidenti coronarici.

Dose di aspirina raccomandata

La dose di aspirina da assumere sarà indicata dal medico a seconda delle condizioni del paziente. Tuttavia, la dose minima di aspirina è generalmente di 81 mg, questa dose è considerata sufficiente per generare i benefici di cui il paziente ha bisogno. L'aumento della dose sarà sotto stretto controllo medico.

È molto importante che se sei una persona che ha precedentemente mostrato segni di infarto o se soffri di ipertensione, consulta immediatamente il tuo medico in modo che sia lui a dirti se il consumo di aspirina è benefico o meno nel tuo caso e in quale dose è adatta a te.

Effetti collaterali e controindicazioni dell'aspirina

Gli effetti collaterali che possono verificarsi dopo la somministrazione di aspirina includono:

  1. Dolore addominale
  2. Nausea.
  3. Sanguinamento dal naso
  4. Prurito della pelle
  5. Tempo di sanguinamento prolungato
  6. Stordimento.
  7. Cattiva digestione
  8. Sonnolenza.
  9. Sudorazione.

E tra i pochi comuni, sono:

  1. Febbre.
  2. Reazioni allergiche
  3. Allucinazioni.

Tutti questi effetti possono verificarsi dopo l'abuso del farmaco, quindi è molto importante eseguire la somministrazione sotto controllo medico.

Il medico effettuerà una valutazione preventiva del paziente per determinare se l'uso di aspirina è controindicato o meno. Questo farmaco non deve essere somministrato in pazienti affetti da:

  1. Ipersensibilità all'acido acetilsalicilico.
  2. Pazienti con tempi di coagulazione allungati.
  3. Ulcere allo stomaco o intestinali.
  4. Insufficienza renale grave
  5. Grave insufficienza epatica
  6. Storia di sanguinamento intestinale se si assumono altri anticoagulanti.
  7. Pazienti che consumano alcol regolarmente.

Come abbassare rapidamente la pressione sanguigna

Alcune delle misure importanti che devono essere prese in considerazione per abbassare la pressione sanguigna sono:

  • Prenditi cura del cibo quotidiano, eliminando il consumo di prodotti ricchi di grassi o zuccheri e cibi precotti.
  • Ridurre la quantità di sale nei pasti.
  • Evitare il consumo di alcol.
  • Esegui attività fisica ogni giorno.
  • Evitare il sovrappeso.

Nel seguente articolo, ti informiamo sulla migliore dieta per la bassa tensione.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Posso prendere l'aspirina se ho la pressione alta? Ti consigliamo di inserire la nostra categoria di farmaci e test medici.

Raccomandato

Cibo per concentrazione e memoria
2019
Litiasi biliare: sintomi, trattamento e cause
2019
Cellule epiteliali ad alta urina: cosa significa?
2019