Pressione al petto dopo aver mangiato: cause

Un sintomo come la pressione toracica è stato comunemente associato a malattie cardiovascolari, come infarto miocardico acuto. La pressione nel petto è descritta come una sensazione che si genera intorno ad esso come se ci fosse un oggetto pesante appoggiato su di esso.

È probabile che la pressione al petto dopo aver mangiato sia correlata all'assunzione di alcuni alimenti, al modo in cui li hai mangiati o a una specifica condizione medica che descriveremo di seguito in questo articolo di ONsalus. Successivamente, spieghiamo le cause più comuni della pressione toracica dopo aver mangiato.

Pressione al petto dopo aver mangiato dall'angina

L'angina pectoris o l'angina pectoris è una condizione che mostra un dolore temporaneo o una sensazione di soffocamento o pressione sul torace (come se stretto strettamente).

Ciò si verifica quando il cuore non riceve abbastanza sangue ossigenato, specialmente in situazioni correlate alla pratica dello sforzo come, ad esempio, eseguire esercizi fisici a temperature estreme, soffrire di emozioni intense o dopo aver mangiato cibi pesanti. L'anemia è anche correlata alla presenza di angina pectoris, a causa dei bassi livelli di emoglobina.

In particolare, l'angina è causata quando l'arteria coronaria non fornisce sangue sufficientemente ossigenato al muscolo cardiaco. Oltre a manifestarsi con un caratteristico dolore toracico, può irradiarsi al braccio sinistro, al collo o alla mascella e può anche esserci una ridotta sensibilità alle braccia.

La prevalenza dell'angina in diversi studi mostra un aumento con l'età in entrambi i sessi dallo 0, 1 all'1% nelle donne di età compresa tra 45 e 54 anni e il 10-15% nelle donne di età compresa tra 65 e 74 anni. Negli uomini, l'aumento è del 2-5% tra i 45 e i 55 anni e il 10-20% tra i 65 e 74 anni. La rivista spagnola di cardiologia stima che nei paesi europei da 20.000 a 40.000 individui per milione di abitanti soffrano di angina pectoris tra il 2 e il 4% [1].

Pressione al petto dopo aver mangiato a causa del reflusso gastroesofageo

Un'altra causa frequente di dolore toracico, ma non correlata al cuore e che può verificarsi dopo aver mangiato, è il reflusso gastroesofageo.

Il reflusso gastroesofageo è comune nella popolazione e la sua origine è dovuta allo squilibrio tra la difesa e gli aggressori dello strato che ricopre internamente l'esofago, generando un aumento dell'acidità.

Questo aumento di acidità genera una sensazione di bruciore o dolore al torace che viene esacerbato o aumentato dopo aver mangiato pasti abbondanti o abbondanti, inoltre può esserci un sapore aspro in bocca e difficoltà a deglutire.

I fattori scatenanti comuni della pressione toracica in relazione a problemi digestivi sono il consumo di cibi acidi, come salsa di pomodoro, succo d'arancia, caffè e gastrolesivi, come l'alcol. Inoltre, il consumo di menta, cioccolato, bevande gassate, patatine fritte, carni grasse e casearie.

Nel seguente articolo puoi scoprire di più sulle cause, i sintomi e il trattamento del reflusso gastroesofageo.

Gas nel torace

Una delle cause del dolore toracico è l' eccesso di gas, infatti, questo è un motivo comune per il dolore toracico senza una relazione diretta con problemi cardiaci. La presenza di questo disagio è comune nelle persone che soffrono di costipazione.

Ciò si verifica dopo l'eccesso di gas nell'intestino che spinge gli organi addominali generando dolore che si estende al torace. Questo dolore è lancinante e appare e scompare ripetutamente, specialmente quando si fanno movimenti. Favorevolmente, non si estende nel tempo.

Inoltre, di solito è accompagnato da disagio e dolore a livello dello stomaco o dell'intestino, come nausea e vomito. Questo disagio può anche essere esacerbato dopo il consumo di legumi o alimenti che generano gas.

Pressione toracica da altre malattie cardiache

Esistono altre cause cardiache con cui può verificarsi la pressione toracica, come ad esempio:

  • Aritmia cardiaca
  • Insufficienza cardiaca
  • Infiammazione del muscolo cardiaco.
  • Malattia coronarica dopo un intenso esercizio fisico.

Tutti sono solitamente accompagnati da tachicardia, affaticamento e respiro rapido .

Infine, l'infarto miocardico acuto di solito è la prima preoccupazione della persona che soffre di dolore toracico, è più frequente in coloro che soffrono di ipertensione, ipercolesterolemia, di età superiore ai 45 anni e fumatori.

Prima di uno qualsiasi di questi sintomi, dovresti andare immediatamente alle emergenze.

Altre cause della pressione toracica dopo aver mangiato

Ulcera allo stomaco

Esistono molte altre cause che possono causare dolore o pressione al petto dopo aver mangiato. Uno di questi è la presenza di un'ulcera allo stomaco che, a causa della vicinanza di entrambi gli organi, può essere facilmente confusa. La presenza dell'ulcera nello stomaco genera dolore situato al centro del torace che può estendersi al lato destro, a seconda della posizione della lesione allo stomaco. La confusione è che il dolore al petto si verifica dopo i pasti, ma questo può essere accompagnato da nausea, vomito e una sensazione di pienezza.

Problemi alla cistifellea

Allo stesso modo, i problemi alla cistifellea possono causare dolore toracico che peggiora dopo aver mangiato, di solito dopo aver mangiato cibi ricchi di grassi e salsicce. Ricorda che la cistifellea è un organo che si trova sul lato destro dello stomaco e può essere influenzato da un consumo eccessivo di grassi. Il dolore si presenta inizialmente sul lato destro del torace, ma può estendersi al lato sinistro.

Pressione al petto a causa dell'ansia

La pressione toracica può apparire quando siamo ansiosi e stressati. Entrambe le situazioni generano una maggiore pressione sulle costole e, di conseguenza, aumenta la frequenza cardiaca. Questa combinazione genera il tipico dolore toracico, ma senza una precisa causa organica.

Lesione muscolare

Le lesioni muscolari sono più frequenti nelle persone che praticano sport in cui i muscoli si contraggono eccessivamente, generando infiammazione e dolore al petto. Può verificarsi anche durante attività di base come trasportare oggetti, tossire, respirare o mangiare.

Problemi ai polmoni

Infine, il dolore toracico è anche comune quando ci sono problemi nel sistema respiratorio, cioè prima di malattie come bronchite, asma, polmonite, ecc. Il dolore può essere simile a quello dei problemi cardiaci a causa della sua posizione, ma la sua origine è adeguatamente respiratoria. Questo disagio peggiora quando si respira profondamente sentendosi anche a corto di respiro.

Quando andare dal medico per la pressione toracica

È importante consultare immediatamente il medico se si avverte una pressione toracica e si verificano alcune delle seguenti circostanze:

  • Il dolore toracico non si ferma per i successivi 20 minuti.
  • Se il dolore si espande alla gola, alla mascella e alle braccia.
  • Se il dolore sta bruciando.
  • Se c'è pesantezza o rigidità al petto.
  • Se appare anche vertigini.
  • Se inizi a sudare freddo.
  • Se c'è anche difficoltà a respirare.
  • Se compare improvvisamente forte mal di testa.
  • Se ci sono palpitazioni nel luogo del dolore.
  • Se si diffonde allo stomaco come indigestione.
  • Se c'è stanchezza insolita.
  • Se c'è uno stordimento ingiustificato.
  • Se soffre di malattie cardiovascolari come ipertensione o insufficienza cardiaca.

In caso di dubbi sulla causa che sta generando la pressione nel torace, non esitare a rivolgersi al medico per la valutazione pertinente. A seconda della causa, sarà necessario un trattamento o un altro, evitare l'automedicazione e rimanere vigili su tutti i segnali di allarme.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Pressione nel petto dopo aver mangiato: cause, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di ossa, articolazioni e muscoli.

riferimenti
  1. Basiero, AB e Bardají, A. (2010). Epidemiologia dell'angina stabile . Rivista spagnola di supplementi di cardiologia, 10, 3B-10B.

Raccomandato

Capogiri dovuti all'ansia: come evitarli e trattamenti
2019
Winstrol: a cosa serve, risultati ed effetti collaterali
2019
Edema cerebrale: cause, sintomi e trattamento
2019