Protesi dell'anca: tipi

Col passare del tempo, ci sono sempre più sviluppi in medicina e salute, che aiutano molte persone ad affrontare i vari disturbi nel miglior modo possibile. Inoltre, grazie all'ampia gamma di risorse esistenti, la qualità della vita dei pazienti con condizioni diverse viene estesa e migliorata, ad esempio le protesi sono una delle risorse che la scienza offre a coloro che hanno subito vari incidenti.

È diventato più frequente per le persone sottoporsi a interventi chirurgici per l'applicazione di varie protesi che aiutano il paziente ad avere una vita più normale. L'anca è uno dei luoghi del corpo più richiesti per applicare questa risorsa e dobbiamo tenere presente che esistono diversi tipi a seconda dell'alterazione. È per questo motivo che nel seguente articolo ONsalus vi offriamo tutte le informazioni sulle protesi dell'anca: tipi .

Protesi dell'anca: cos'è e quando è necessario

In termini generali, un oggetto è noto come una protesi realizzata in materiale sintetico che sostituisce varie parti del corpo che sono state indossate per vari motivi o che sono state rotte o rimosse. Nelle protesi dell'anca, tutti i componenti che lo compongono vengono sostituiti per migliorare la funzione organica del settore disfunzionale o totale di cui il paziente ha bisogno. Se è necessaria una protesi totale dell'anca, significa che devono essere scambiati due elementi indispensabili che intervengono nell'articolazione della stessa, l' acetabolo, noto anche come la coppa del bacino e la testa del femore .

In genere, l'intervento chirurgico per posizionare un sostituto dell'anca è necessario quando questa parte del corpo è fratturata o presenta alterazioni che un medico deve valutare correttamente. Allo stesso modo, le protesi sono necessarie quando l'anca è stata colpita da una patologia che ha danneggiato la sua struttura, come la necrosi della testa del femore o l'artrosi degenerativa che è in uno stadio molto avanzato. La procedura chirurgica per posizionare una protesi dell'anca può essere consigliabile anche quando si verifica un tipo di alterazione dell'acetabolo, causando un'alterazione in cui la testa del femore non può naturalmente svolgere la sua funzione di articolazione.

Tipi di protesi d'anca a seconda dell'intervento e della quantità da sostituire

A seconda dell'intervento chirurgico da eseguire in base ai sintomi di ciascun paziente e alle considerazioni del professionista, esistono due tipi di protesi per modificare l'articolazione di questa parte del corpo:

  • Uno di questi è la protesi primaria, in cui l'articolazione o alcuni dei suoi componenti sono sostituiti da una protesi
  • Il secondo è quello di eseguire un'operazione chirurgica per una protesi di revisione, ovvero una di queste risorse della scienza moderna che è vecchia o usurata da una nuova viene sostituita.

D'altra parte, a seconda della quantità di protesi impiantate, è possibile classificare due tipi di protesi dell'anca:

  • La protesi totale in cui vengono cambiati i due componenti dell'articolazione dell'anca, in altre parole, il condilo del femore con lo stelo e la coppa
  • La protesi parziale in cui viene integrato lo stelo e la componente del condilo femorale.

Protesi dell'anca: materiali

Se si considera la dimensione dei componenti che devono essere cambiati, si possono identificare tre diversi tipi di protesi dell'anca:

  • Il primo è noto come una protesi convenzionale, in cui la dimensione dei componenti da sostituire è normale ed è costituita da uno stelo che è responsabile di unire la testa del femore con una lunghezza normale e una coppa artificiale.
  • Il secondo tipo di protesi dell'anca a seconda delle dimensioni dei suoi componenti è quello che viene chiamato un gambo corto, in cui tutti i componenti dell'anca vengono sostituiti nella loro dimensione normale ma lo stelo è più corto del solito, che provoca la riduzione del danno causato dalla pressione nel femore per preservare l'osso più a lungo.
  • L'ultima opzione è quella in cui la protesi dell'anca ha uno stelo molto piccolo . Questa alternativa viene utilizzata nei giovani pazienti che devono effettuare interventi futuri per prendersi cura del resto dei componenti e offrire una migliore qualità della vita al paziente.

Tipi di protesi dell'anca secondo l'ancoraggio

I tipi di protesi dell'anca possono anche essere differenziati a seconda del tipo di ancoraggio dei componenti tra loro e rispetto alle altre strutture ossee che servono da supporto in questa parte del corpo. È possibile identificare quattro diverse protesi:

  • Il primo è che il condilo femorale e l'acetabolo sono attaccati e attaccati alle parti ossee con una specie di cemento .
  • Successivamente, c'è la protesi non cementata, caratterizzata dal fatto che tutti i componenti non sono fissati ai loro supporti con cemento.
  • D'altra parte, le protesi ibride in alcune parti sono aderite dal cemento, dal condilo del femore e dal suo stelo, ma le altre parti no.
  • Infine, vengono identificate le protesi d'anca ibride inverse in cui le parti cementate sono il bacino e la coppa del bacino, mentre le altre non hanno cemento.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alle protesi dell'anca: tipi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di ossa, articolazioni e muscoli.

Raccomandato

I migliori neurologi per bambini a Madrid
2019
Cura i bambini con sindrome di Down
2019
5 ricette per combattere l'anemia
2019