Qual è il campo emotivo - psicologia della personalità

Storicamente c'è una lacuna nel ruolo che l'emozione gioca nella personalità dinamica : l' intelligenza. Forse è dovuto al fatto che le emozioni sono percepite come incompatibili con il pensiero chiaro ed efficace (tensione emozione-ragione). Tensione di ragione emotiva Questa tensione è stata molto presente in tutta la storia della cultura occidentale. È iniziato nell'antica Grecia con il movimento stoico (la persona saggia è quella che rifiuta ogni tipo di sentimento o emozione perché lo considera troppo individualista per essere considerato una guida del comportamento).

Questo pensiero allora permeava gran parte della concezione cristiana del mondo e questo, a sua volta, il pensiero occidentale. Il primo passo conciliante fu compiuto alla fine del diciottesimo secolo, quando il romanticismo europeo iniziò a sottolineare come il pensiero intuitivo (che include le emozioni) potesse facilitare una comprensione della vita che la logica non permetteva. Questa tendenza culminò negli anni '60, quando vi furono movimenti antirazionalisti e il movimento umanista in Psicologia. Pertanto, la forte tensione iniziale è stata diluita nel tempo. Per Salovey e Mayer, le emozioni sono risposte organizzate che permeano il funzionamento di molti sottosistemi psicologici. Inoltre, questi autori sostengono che l'elaborazione adattiva di informazioni emotivamente rilevanti è parte dell'intelligenza. In questo contesto, introducono il loro modello di intelligenza emotiva, progettato per identificare e organizzare le abilità specifiche necessarie per comprendere e provare le emozioni in modo adattivo.

Campo emotivo

Il termine intelligenza emotiva integra, da un lato, ragione ed emozione e, dall'altro, è un'intelligenza che tutti possono avere. Esistono due modelli di intelligenza emotiva; modello di abilità e modelli misti.

Modello di abilità formulato da Salovey e Mayer, questo modello identifica l'intelligenza emotiva con l'intelligenza generale. Entrambe le intelligenze implicano una capacità di elaborare le informazioni. In particolare, l'intelligenza emotiva è il risultato dell'interazione di due operazioni mentali di base; Emozione e cognizione In questo senso, l'intelligenza emotiva si riferisce, in parte, alla capacità di riconoscere i significati dei modelli emotivi, nonché di ragionare e risolverne i problemi. Più specificamente, l'intelligenza emotiva è concepita come la capacità di percepire ed esprimere le emozioni, assimilare (incorporare) l'emozione nel pensiero, comprendere e ragionare con l'emozione e regolare l'emozione in se stessi e negli altri. Attraverso questa definizione, l'intelligenza emotiva è suddivisa in quattro abilità. Competenze che compongono l'intelligenza emotiva Percezione, valutazione ed espressione delle emozioni. Implica il riconoscimento (attraverso espressioni facciali, oggetti d'arte, ecc.) E la ricezione di informazioni dal sistema emotivo.

L'intelligenza emotiva non può esistere senza questa capacità. Assimilazione nella vita mentale di esperienze emotive di base (facilitazione emotiva). Le emozioni sono riconosciute ed etichettate (ad esempio, mi sento allegro) Comprensione e ragionamento con l'emozione. Una volta riconosciuto ed etichettato, ha luogo una comprensione del loro significato. L'individuo che possiede questa capacità ha un accesso più facile alla conoscenza di se stesso e degli altri. Gestione e regolazione delle emozioni in se stessi e negli altri. Il più complesso, livello superiore, risultato di tutto quanto sopra. Solo se all'inizio c'è una buona percezione emotiva, è possibile gestire i cambiamenti dell'umore e comprendere le emozioni (ad esempio, dopo uno stato di rabbia, saper calmare o anche essere in grado di alleviare l'ansia da un'altra persona). Una caratteristica importante dell'intelligenza emotiva è la sua flessibilità, che consente di soddisfare non solo le esigenze della situazione, ma anche le diverse sfere della personalità, e quindi rendere compatibili diversi tipi di esigenze interne. Questa quarta abilità implica anche la comprensione di come le emozioni progrediscono nel contesto delle relazioni con gli altri.

Modelli misti . Salovey e Mayer rappresentano la concezione dell'intelligenza emotiva come un'abilità, differenziandola da altri attributi (persistenza, empatia, ecc.) Considerati da questi autori come personalità. Pertanto, è più facile analizzare il grado in cui ciascun fattore (abilità e personalità) contribuisce al comportamento. Al contrario, altri autori hanno deciso che il modo migliore di considerare l'intelligenza emotiva era ampliare la sua definizione per includere tutti i tipi di tratti e attributi. Alcuni autori sono elencati di seguito. Goleman include tutti gli aspetti (motivazione, relazioni emotive, ecc.) Che consentono di delineare in un modello completo di come la persona lavora nel mondo. Afferma anche che l'insieme di attributi che compongono l'intelligenza emotiva riflette il carattere della persona. Questo autore concepisce tutti i tratti della personalità e gli attributi inclusi come definizione del costrutto in termini di competenze, che sono definite come abilità apprese, basate sull'intelligenza emotiva, che si traducono in buone prestazioni lavorative. Bar´On caratterizza l'intelligenza emotiva come una raccolta di abilità non cognitive, abilità e abilità che influenzano la capacità di riuscire a far fronte alle esigenze e alle pressioni ambientali. Le misure sviluppate dai modelli Cooper e Shutte presentano un'importante sovrapposizione con due ampie misure di personalità, affettività positiva e negativa e apertura all'esperienza. Dati tutti questi modelli, Salovey et al si chiedono se esiste qualche attributo adattivo che non sia considerato intelligenza emotiva.

Valutazione di modelli misti di intelligenza emotiva. Sul visto di trattamento ricevuto dal costrutto "intelligenza emotiva", Mayer e i suoi collaboratori (sostenitori del costrutto) hanno fatto una valutazione critica dei modelli misti. Natura dell'intelligenza emotiva. È la personalità che abbraccia vaste aree della vita mentale delle persone, quindi proporre questo costrutto (i. Emozionale) per valutare aspetti già trattati può causare confusione. I modelli misti mirano a racchiudere un'entità (intelligenza emotiva) in una serie di aspetti che predicono il successo nella vita, ignorando il fatto che, ad esempio, le risorse personali come l'ottimismo non possono essere chiamate intelligenza semplicemente predicendo quel successo. .

Mayer e soci concludono che l'identificazione di nuove intelligenze che contribuiscono a prevedere il successo nella vita, al di là di ciò che fa l'intelligenza astratta, è necessaria e desiderabile. L'intelligenza emotiva (come un'abilità) identifica un'area di abilità critica per determinate aree del funzionamento umano. Considerano anche che l'intelligenza emotiva è l'abilità che si trova tra le emozioni, quindi un test di abilità di intelligenza emotiva (mentale) è uno strumento appropriato, che aumenta anche il potere predittivo dell'intelligenza generale e di alcuni componenti . di personalità hanno dimostrato di avere. L'ideale è costruire misure separate di intelligenza emotiva (considerata come abilità) e personalità, cercando di impedire loro di mescolare arbitrariamente un'intera serie di personalità e attributi emotivi, come accade nei modelli misti.

Ciò consentirà di analizzare il contributo separato di ciascuno di questi costrutti . Basi neurologiche dell'intelligenza emotiva Il funzionamento dell'amigdala (nel sistema limbico) e la sua interrelazione con la neocorteccia costituiscono il nucleo dell'intelligenza emotiva. Pertanto, il substrato biologico delle emozioni si trova nelle strutture cerebrali più primitive dal punto di vista filogenetico, rispetto alle strutture su cui si basa il funzionamento razionale (neocorteccia). Le connessioni esistenti tra l'amigdala e la neocorteccia costituiscono il nucleo dello scambio dinamico tra emozione e ragionamento, il che evidenzia l'importanza dei sentimenti nel prendere decisioni. I modi in cui queste strutture influenzano il processo decisionale nella vita sono vari, ma in ogni caso si tratta di un'influenza indiretta.

Altri concetti associati all'intelligenza emotiva. Esistono altri concetti simili che completano in qualche modo l'intelligenza emotiva. Ad esempio creatività emotiva, competenza emotiva e pensiero costruttivo.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Qual è il campo emotivo - Psicologia della personalità, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Psicologia della personalità e differenziale.

Raccomandato

I nodi fanno male quando vengono toccati?
2019
Rimedi naturali per irritazioni da pannolino
2019
Alimenti che causano indigestione
2019