Quali sono i tipi di disturbi dell'attenzione

Disturbi dell'attenzione sono stati chiamati iposexie, aprosexias (principali distinzioni), pseudoaprosexias, paraprosexias e iperprosexias. A seconda del tipo, troviamo un tipo di caratteristiche o altro. Per questo motivo, in questo articolo di psicologia online scopriremo quali sono i tipi di disturbi dell'attenzione scoprendo i più comuni e studiati.

Aprosexias

Suppongono la massima riduzione della capacità attenta e possono essere osservati principalmente in agitazioni e ceppi.

Hiprosexias

L'iposessia rileva un'ampia varietà di disturbi, a seconda del grado di coinvolgimento dell'attenzione. Sarebbero i seguenti:

distraibilità

Consiste nella comparsa di improvvisi cambiamenti dell'attenzione, di un'instabilità accusata della capacità di attenzione. L'attenzione è breve e molti stimoli. È tradotto a livello motorio in continua agitazione, essendo una delle caratteristiche centrali della sindrome ipercinetica dell'infanzia.

La distrattività con origine organica di solito appare nei pazienti crepuscolari, è frequente anche negli stati di intossicazione da alcol e droghe, nonché negli stati maniacali.

negligenza

La sindrome da negligenza è definita dalla presenza di disattenzione, acinesia e negligenza emispaziale. La sindrome da eminegligenza nello spazio sinistro appare come un'incapacità di assistere a stimoli presentati sul lato controlaterale della lesione, in risposta a lesioni parietali dell'emisfero destro, e ciò si traduce in pazienti che non assistono a stimoli che compaiono nella metà sinistra del tuo campo visivo.

A volte il paziente non si occupa di alcuna stimolazione che appare sul lato sinistro del campo visivo e altre volte la disattenzione si verifica solo in alcune aree. Gli occhi di questi pazienti funzionano normalmente ma presentano problemi nella rappresentazione interna dello spazio.

La sindrome da eminegligenza è composta da quattro componenti principali:

  • Hemi-disattenzione: incapacità di rispondere agli stimoli presentati in modo controlaterale alla lesione
  • Estinzione: difetti nel rilevamento di stimoli controlaterali
  • Hemiakinesia: incapacità di iniziare un'azione verso lo spazio controlaterale
  • Trascuratezza: il paziente può ometterne metà controlaterale alla lesione.

Affaticabilità dell'attenzione

Facile esaurimento dell'attenzione, di solito si verifica nella nevrastenia post-traumatica e in alcuni tumori cerebrali o demenza.

apatia

È l'alterazione dell'attenzione che appare nei quadri astenico-apatici. L'attenzione viene mantenuta con difficoltà sugli stimoli. È caratterizzato dalla difficoltà di mantenere l'attenzione a causa dell'estrema stanchezza, necessità di dormire, stati di malnutrizione o sovradosaggio di farmaci psicoattivi. Di solito appare anche in processi degenerativi diffusi.

La disattenzione apatica è definita dalla difficoltà di mantenere l'attenzione a causa dell'estrema stanchezza, necessità di sonno, stati di malnutrizione o sovradosaggio psicotropico. Di solito appare anche in processi degenerativi diffusi, sia corticali che subcorticali. La disattenzione motivazionale di solito appare, tuttavia, in pazienti con gravi disturbi della personalità.

Perplessità dell'attenzione

Implica un'alterazione qualitativa dell'attenzione. Il soggetto non raggiunge la sintesi del contenuto dell'attenzione, non può cogliere il significato concreto dei fenomeni e delle loro relazioni efficaci.

Pseudoaprosexias, paraprosexias e iperprosexias

Le pseudoaprosexie definiscono situazioni cliniche che apparentemente costituiscono una vera aprosexia.L'attenzione sembra assente, tuttavia è realmente preservata e molte volte ciò che il soggetto cerca è una reazione nei loro parenti o parenti. Ad esempio, possiamo trovare questa immagine in disturbi come la sindrome di Ganser e comportamenti isterici.

Le paraprosexie descrivono la direzione anomala dell'assistenza osservata nell'ipocondria.

Le iperprosexie descrivono il fuoco eccessivo e transitorio dell'attenzione che appare nel corso di stati di coscienza alterati caratterizzati da iperlucenza ed estrema vigilanza.

Jiménez e López nella loro commedia di psicopatologia (1979) distinguono tra anomalie quantitative e qualitative.

Anomalie quantitative sono:

  • Alzare la soglia dell'attenzione: l'attenzione non si sveglia se non con stimoli intensi
  • Indifferenza: mancanza di attenzione per essere interessati agli eventi, gli stimoli che suscitano interesse nelle situazioni normali sono inefficaci.
  • Instabilità dell'attenzione (distrazione o iperprosexia) Il termine iperprosexia è usato come sinonimo di distrazione e instabilità dell'attenzione.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quali sono i tipi di disturbi dell'attenzione, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Disturbi dell'apprendimento.

Raccomandato

Rimedi naturali per alleviare i nervi dello stomaco
2019
Benefici del miele di erica
2019
Cos'è la malattia della tiroide e quali sono i suoi sintomi
2019