Quali sono le funzioni delle piastrine

Le piastrine o i trombociti sono elementi del sangue che hanno la loro origine nel midollo osseo, ma a differenza degli altri componenti del sangue non sono cellule, ma il risultato della frammentazione di cellule chiamate megacariociti. Sono costituiti principalmente da proteine ​​e in misura minore lipidi, sono molto piccoli e non durano più di 7-10 giorni nel flusso sanguigno.

Sono gli elementi più abbondanti nel sangue dopo gli eritrociti, approssimativamente tra 150.000 e 400.000 per microlitro. Sicuramente conosci l'esistenza di piastrine, ma forse, come molte persone, non conosci la loro importanza nel tuo corpo e se hai avuto dubbi sulle funzioni delle piastrine, in ONsalus vogliamo informarti su questo problema.

Sono coinvolti nella riparazione delle ferite

Se hai subito una lesione che rompe il tessuto e i vasi sanguigni causando sanguinamento, il tuo corpo interverrà come risposta immediata per bloccare questa perdita di sangue, questa azione è nota come emostasi e i trombociti svolgono un ruolo primario, quindi è un Rispondi alla tua domanda sulle funzioni delle piastrine.

Quando si verifica il danno, i tuoi trombociti vengono attivati ​​per viaggiare in gran parte nell'area interessata, aderendo ad essa e formando, insieme ad altre proteine ​​che rilascia, il tappo piastrinico per chiudere il tessuto danneggiato. A loro volta, le piastrine inviano un segnale per causare la produzione e la presenza di leucociti nella ferita. Quando vengono attivate le proteine ​​multiple stimolate dai trombociti, il coagulo di fibrina si forma impedendo il flusso sanguigno.

Stimolare il processo di infiammazione

I trombociti sono anche noti per la loro azione durante il processo infiammatorio, essendo un'altra risposta alla tua domanda su quali sono le funzioni delle piastrine. Il suo principale contributo in questo processo è la produzione di mediatori, ovvero rilascia i fattori che innescano e avvia l'infiammazione, grazie alla conversione dei granuli che immagazzina e di altri componenti che li integrano, come gli eicosanoidi.

È necessario che questo rilascio di fattori infiammatori, principalmente chemochine e citochine, sia effettuato dalle piastrine in modo che gli altri componenti del sistema immunitario siano presentati nella quantità e nel tempo necessari per intervenire nella guarigione dell'area interessata, il combattimento Possibili agenti dannosi e controllo del processo di infiammazione.

Aiutano ad eliminare i patogeni

Sebbene i leucociti siano i principali globuli del sangue a combattere qualsiasi microrganismo che può causare danni al corpo, i trombociti hanno questa proprietà in misura minore, poiché hanno la capacità di assorbire e neutralizzare vari tipi di sostanze estranee che possono entrare il tuo organismo, come alcune particelle tossiche e persino alcuni parassiti, essendo una delle funzioni delle piastrine.

Un altro modo in cui le piastrine aiutano nell'eliminazione dei patogeni dal tuo corpo è rilasciando diversi tipi di peptidi antimicrobici attraverso la degranulazione e sebbene non sia la loro funzione principale se è di grande supporto, specialmente se il tuo livello di i globuli bianchi sono bassi.

Altre funzioni piastriniche

Sebbene in piccole quantità, le piastrine hanno la capacità di promuovere la sintesi di alcune proteine grazie agli elementi che la costituiscono e alla sua interazione con altri componenti. Quando i trombociti sono attivati, si verifica la più grande sintesi di diverse proteine ​​rispetto al loro stato di riposo, molte delle quali importanti in diversi processi, come trombostenina, trombospondina, fibrinogeno, albumina e glicoproteine ​​di membrana.

Allo stesso modo, le piastrine hanno la proprietà di rilasciare alcune sostanze che immagazzinano conosciute come fattori di crescita, grazie a queste le indicazioni che è necessaria la formazione di nuovo tessuto possono essere trasmesse alle cellule, qualunque sia il motivo che potresti avere danno epiteliale Possono anche intervenire nella riparazione dei vasi sanguigni attraverso la divisione cellulare del tessuto vascolare sano.

Nelle piastrine dell'articolo: cosa sono e a cosa servono, spieghiamo di più su questi elementi essenziali per la nostra salute.

Fattori che alterano la quantità di piastrine

È importante mantenere un'adeguata concentrazione di piastrine nel sangue, poiché se si ha trombocitopenia, bassi livelli di trombociti, si potrebbe avere un sanguinamento eccessivo nella lesione, mentre livelli molto elevati, trombocitosi, possono favorire la formazione di coaguli che ostruiscono il flusso sanguigno causando gravi complicazioni, quindi dovresti consultare un medico per darti il ​​giusto trattamento. Alcune cause che possono alterare la conta delle piastrine nel sangue sono:

  • Infezioni o reazioni allergiche.
  • Cancro o trattamento per combatterlo.
  • Alcuni farmaci
  • Uso di droghe
  • Disturbi autoimmuni
  • Anemia, principalmente emolitica o basso livello di ferro.
  • Disturbi del midollo osseo, come la policitemia primaria.
  • Rimozione della milza.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Quali sono le funzioni delle piastrine, ti consigliamo di inserire la nostra categoria Sangue, cuore e circolazione.

Raccomandato

Tecniche di rilassamento respiratorio
2019
Lipotimia: cause, sintomi e trattamento
2019
Cos'è la psicologia ambientale: definizione, caratteristiche ed esempi
2019