Quanto dura la sciatica?

Il mal di schiena e relativo alla sua salute sono uno dei mali che più affliggono oggi nella società, a causa dello stile di vita con scarsa attività fisica e posture inadeguate che molte persone mantengono ancora, indipendentemente dall'età, soprattutto negli ambienti urbani.

In questo articolo di ONsalus discuteremo in modo specifico di cosa è la sciatica e quanto dura, oltre a menzionare i fattori che sono coinvolti nel suo rapido recupero, poiché è una delle condizioni più comuni e che può raggiungere un'altissima intensità nel dolore che produce, ma a sua volta può essere prevenuto o trattato con semplici abitudini a disposizione di tutti.

Sciatica: sintomi e definizione

Sciatica è il termine comunemente usato per indicare il dolore correlato al nervo sciatico, che si estende dagli spazi intervertebrali sacrali lombari (in particolare da S1 a L4), fino alla punta dei piedi. Questo dolore può iniziare nella parte bassa della schiena ed estendersi attraverso la gamba fino all'estrema periferia di queste estremità, a seconda della loro gravità e della loro origine.

Sintomi della sciatica

I sintomi che si distinguono in una sciatica sono sia il dolore, sia formicolio, intorpidimento, debolezza e diminuzione dei riflessi in una o entrambe le estremità. È importante capirli per differenziare bene la sciatica e conoscere i possibili tempi di recupero. Ecco la descrizione delle caratteristiche dei possibili sintomi della sciatica :

  • Dolore : la sensazione di dolore nella parte bassa della schiena, uno o entrambi i glutei e / o nella linea retta che copre il nervo sciatico ai piedi. Il dolore è acuto e lancinante. È spesso presente quando si sta in piedi per molto tempo, o quando si è in piedi, specialmente dopo essere stati seduti per molto tempo. L'intensità del dolore di solito comporta la necessità di rimanere immobili per alcuni secondi e in alcuni casi sdraiarsi.
  • Debolezza: la sensazione di debolezza generale (in tutto l'arto) o in aree e situazioni specifiche, come quando si sollevano i talloni dal pavimento e / o in piedi in punta di piedi.
  • Intorpidimento dell'arto
  • Intorpidimento specifico: negli spazi tra le dita dei piedi, in particolare tra l'alluce e il secondo dito
  • Riduzione dei riflessi: patellare ed ereleo
  • Sensazione di formicolio

I sintomi che vanno oltre il dolore si verificano in casi specifici di sciatica, quando ha già progredito considerevolmente nella sua gravità. Tra questi sintomi evidenziamo soprattutto formicolio, intorpidimento e riduzione dei riflessi. La posizione del dolore è importante per differenziare la sciatica da altre diagnosi che richiederanno altri trattamenti e tempi di recupero.

Sciatica: cause

Le ragioni più frequenti per la comparsa della sciatica sono:

  • Impinge lombare, stenosi e compressioni nervose : principalmente a causa di stili di vita sedentari, cattivi movimenti, stress cronico e adozione di posture inadeguate per troppo tempo. Anche sedersi bene inizia a essere dannoso dopo 30 minuti. Possono anche verificarsi a causa di incidenti e traumi.
  • Danni, usura e malnutrizione del nervo : le sue cause principali possono essere una dieta povera, un allenamento inadeguato, errori negli interventi chirurgici o malattie neurologiche.
  • Discartrosi : usura dei dischi intervertebrali e delle articolazioni sottostanti.

Quanto dura la sciatica?

Come nell'ampia varietà di condizioni simili a questa, il tempo di recupero stimato sarà proporzionale alla gravità o al grado di avanzamento della sciatica:

  • Una sciatica con pochi progressi, con dolori in posizioni specifiche o dopo un lungo periodo di permanenza in essi, dovrebbe scomparire dopo almeno un mese di pratica quotidiana di esercizi terapeutici di gambe, schiena e addome, riducendo le posture inadeguate che ostacolano recupero, generalmente promuovendo uno stile di vita più attivo.
  • Se la sciatica è stata aggravata da dolori più frequenti, intensi e persino invalidanti, e dove si verificano sintomi aggiuntivi come formicolio o intorpidimento, sarà necessaria l'assistenza di un professionista appropriato e includendo sessioni di fisioterapia per il recupero, oltre agli esercizi e indicazioni inizialmente suggerite. Questo recupero può richiedere fino a 15 settimane .
  • Nei casi già avanzati di sciatica in cui sono diminuiti i riflessi e l'intorpidimento e persino la perdita di sensibilità (anestesia), il recupero può richiedere più di 4 mesi, soprattutto se viene applicato un intervento chirurgico, e può essere esteso a più di 6 mesi.

È necessario tenere conto del fatto che la sciatica è una condizione che coinvolge molti elementi nel suo aspetto: muscoli, nervi, salute delle ossa e stile di vita. È essenziale rimanere costantemente attivi, con esercizi adeguati non solo per recuperare, ma anche per prevenire il ripetersi del problema.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Quanto dura la sciatica?, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di ossa, articolazioni e muscoli.

Raccomandato

Tecniche di rilassamento respiratorio
2019
Lipotimia: cause, sintomi e trattamento
2019
Cos'è la psicologia ambientale: definizione, caratteristiche ed esempi
2019