Quanto tempo ci vuole per saldare lo sterno

Lo sterno ha caratteristiche particolari, è un lungo osso che consente di unire l'articolazione toracica e stabilizzare completamente il torace, proteggendo anche gli organi che sono al suo interno, come cuore, polmoni, vena cava e aorta.

Una lesione al torace può in qualche modo rappresentare una frattura dello sterno, sebbene la sua incidenza sia molto bassa, può verificarsi. Normalmente, ciò è dovuto a incidenti stradali o gravi traumi. La preoccupazione sta nel conoscere le possibili complicazioni di questo tipo di fattura e quanto tempo migliora. Pertanto, in ONsalus ti diremo esattamente quanto tempo ci vuole per saldare lo sterno e, inoltre, quali sono le misure che devono essere prese in considerazione per evitare i pericoli che esistono quando si ha una tale frattura.

Cos'è lo sterno e cosa fa?

La gabbia toracica è formata dalle vertebre, dalle costole e dallo sterno, un osso piatto e simmetrico con una lunghezza di circa 15 centimetri di lunghezza, che ha tre parti importanti: il manubrio, il corpo e l'appendice xifoide, posizionati specificamente al centro di la regione toracica che si articola direttamente con le clavicole e le costole vere e false.

Lo sterno è responsabile della stabilizzazione del torace e, inoltre, questo osso protegge anche gli organi vitali che si trovano al suo interno, principalmente polmoni e cuore.

Frattura dello sterno: sintomi principali

Qualsiasi trauma di forte impatto direttamente sulla regione toracica può in qualche modo generare la frattura sternale, l'importante è determinare nel tempo che questa è una possibilità che genera segni e sintomi caratteristici. Questi sono i principali sintomi di una frattura dello sterno :

  • Potrebbero esserci difficoltà e dolore al petto durante la respirazione, che si intensifica facendo sforzi come tossire, sedersi, chinarsi, starnutire o ridere.
  • Dolore al petto improvviso dopo l'evento traumatico nella zona.
  • Rumore che scricchiola nel petto.
  • Spasmi muscolari nella zona toracica.
  • Ematomi, aumento della sensibilità e occasionalmente c'è infiammazione al petto.
  • A causa dell'intensità dell'impatto, si può vedere ad occhio nudo che c'è una deformità ossea nel torace, che si verifica quando la frattura viene spostata, cioè l'osso si è rotto e una o più parti della frattura si sono spostate. .

Frattura dello sterno: cause e fattori di rischio

La frattura dello sterno presenta fattori di rischio e presenta un'alta incidenza in:

  • Le donne più degli uomini.
  • È comune nei giocatori di rugby, wrestling, hockey, arti marziali, boxe e sollevamento pesi.
  • Negli adulti di età superiore ai 50 anni, indipendentemente dal sesso.
  • Infine, è un importante fattore di rischio lavorare in luoghi molto alti a causa del rischio di caduta.

Tutti questi possono essere segnali di allarme per pensare che vi sia una frattura dello sterno, essendo stato in precedenza un evento traumatico che lo innesca, come una caduta, un trauma contundente diretto o incidenti automobilistici, e anche se l'uso di una cintura di sicurezza sembra paradossale, porta un aumento della frequenza delle fratture dello sterno che rappresentano il 10% del reddito nelle unità di emergenza.

Quanto tempo ci vuole per saldare lo sterno dopo una frattura

Il tempo necessario per saldare una frattura dello sterno dipenderà dalla gravità della frattura, a questo punto è importante menzionare che esistono due tipi di frattura dello sterno, uno senza spostamento in cui i frammenti ossei rimangono nella loro posizione anatomica e la seconda cosiddetta frattura con spostamento, dove a causa della tensione muscolare e ossea, potrebbero esserci danni ai tessuti e agli organi interni.

Al paziente viene spiegato dal punto di vista medico che questo tipo di fratture necessita di circa 10-24 settimane di riposo nel caso in cui si tratti di una frattura dello sterno senza spostamento, evitando in qualche modo cose che possono peggiorare e, quindi, seguendo questi suggerimenti:

  • Non esercitare pressione sulla zona.
  • Si raccomanda inoltre di non praticare il sollevamento di carichi pesanti.
  • Non eseguire alcuna azione o lavoro finché non si è saldato completamente l'osso fratturato.

Infine, nel caso in cui il becco dello sterno venga spostato e sia necessario un intervento chirurgico per riparare le porzioni ossee fratturate, il tempo per saldare completamente lo sterno può essere prolungato fino a 30 settimane di recupero .

Raccomandazioni per il recupero della frattura dello sterno

Dall'inizio, quando una frattura dello sterno viene diagnosticata da un medico, dopo aver eseguito la valutazione corrispondente e gli esami corrispondenti, come una radiografia del torace, verrà indicato:

  • Applicare freddo nella regione, eseguendo per 20 minuti e ogni 2 ore per evitare processi infiammatori e la comparsa di lividi.
  • Inoltre, si consiglia di immobilizzare leggermente l'area toracica per evitare qualsiasi complicazione in relazione agli organi toracici interni che sono protetti dall'esterno, il metodo corretto per eseguirlo è attraverso la benda toracica, oltre a questi importanti avere riposo in relazione alle attività che richiedono forti movimenti al petto.

Complicanze della frattura dello sterno

Se il tempo di recupero, cioè, in modo che la frattura dello sterno finisca completamente di saldarsi, non viene rispettato la lettera, ci sono alcune complicazioni della frattura dello sterno che possono essere associate a questo problema, come:

  • Lesioni a organi vitali come cuore e polmoni, oltre al danno che può verificarsi nei vasi sanguigni degli organi addominali e delle vertebre.
  • La rottura dell'aorta o un polmone perforato è una delle complicanze più gravi che si verificano quando il tempo di recupero non viene rispettato, in modo che una frattura dello sterno si saldi correttamente.
  • Può anche essere associato ai possibili pericoli che si presentano quando si ha una frattura dello sterno che presenta contusioni cardiache e polmonari, cioè lividi del cuore e dei polmoni, nonché la presenza di emotorace, compresa la frattura delle costole.
  • La guarigione impropria della frattura sternale può causare deformità ossee, comprimere alcuni vasi sanguigni e generare processi infettivi come l'osteomielite.

Ogni frattura deve essere valutata, diagnosticata e trattata da uno specialista una volta che si verifica un evento traumatico, non cercare di auto-medicare e tenere sempre conto del fatto che il riposo è essenziale per una frattura di questo osso tanto importante quanto lo sterno si salda correttamente. .

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a quanto tempo ci vuole per saldare lo sterno, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di ossa, articolazioni e muscoli.

Raccomandato

Matico: a cosa serve, proprietà, benefici e controindicazioni
2019
Clinica Beltrán Carrillo
2019
Perché la pelle del pene è più scura
2019