Risonanza magnetica: che cos'è ea cosa serve

Ci sono alcune diagnosi che non possono essere eseguite solo con l'esame fisico e la consultazione dei sintomi, ma richiedono anche una più profonda esplorazione dell'area interessata per dare un'opinione efficace. L'imaging a risonanza magnetica è uno dei test diagnostici che consente l'imaging di organi o tessuti del corpo senza l'uso di radiazioni o raggi X.

Esistono molte patologie che possono essere diagnosticate con una risonanza magnetica, poiché questo test può essere eseguito su qualsiasi parte del corpo. Indubbiamente, questo test è uno dei più utilizzati oggi per aiutare gli specialisti a trovare la diagnosi corretta. In questo articolo di ONsalus spiegheremo cos'è la risonanza magnetica e a cosa serve .

Che cos'è una risonanza magnetica

La risonanza magnetica è un test diagnostico che cerca di esplorare in profondità le ossa, i tessuti e gli organi del corpo umano. Questo test utilizza magneti e onde radio molto potenti che consentono di ottenere immagini accurate delle aree esaminate, chiamate tagli, e che possono essere chiaramente visualizzate attraverso un monitor. Il tecnico che esegue questo test dovrebbe analizzare le immagini sul computer per preparare un referto medico con i risultati, che di solito vengono consegnati alla persona tra 3 e 5 giorni lavorativi dopo la risonanza magnetica.

Per eseguire una risonanza magnetica, alla persona può essere chiesto di digiunare per 4-6 sei ore prima dell'esame. L'attrezzatura in cui viene eseguita la risonanza magnetica è una sorta di tunnel totalmente chiuso, quindi se si soffre di claustrofobia si consiglia di menzionarlo allo specialista per offrirti qualche alternativa o calmante.

Poiché il team di risonanza magnetica lavora con potenti magneti, il paziente che avrà l'esame deve essere libero da qualsiasi tipo di metallo, quindi è necessario andare il giorno del test senza:

  • Niente gioielli, orecchini, orologi, cuffie, carte di credito, poiché corrono il rischio di danni.
  • Occhiali, penna, coltelli, possono volare fuori dalla stanza.
  • Spille, ganci per capelli o qualsiasi altro tipo di metallo possono distorcere le immagini, persino le chiusure o la cerniera dei vestiti, quindi vestiti completamente di cotone.
  • Se si dispone di protesi dentarie è necessario rimuoverlo prima della risonanza magnetica.

Allo stesso modo, non dimenticare di menzionare il medico se:

  • Hai un defibrillatore o pacemaker.
  • Hai articolazioni artificiali.
  • Hai delle clip per l'aneurisma cerebrale.
  • Hai impianti interni nell'orecchio.
  • Hai valvole cardiache artificiali.
  • Soffri di malattie renali o sei in dialisi.
  • Hai stent vascolari.
  • Hai lavorato con i metalli.

Che cos'è una risonanza magnetica?

Il giorno della risonanza magnetica è necessario frequentare il centro diagnostico privo di metalli e con le ore di digiuno raccomandate dallo specialista. Una volta che è il tuo turno ti chiederanno di sdraiarti su una barella, che verrà introdotta in un cilindro stretto in cui le onde e i magneti inizieranno a lavorare intorno a te per ottenere le immagini necessarie.

Durante la risonanza magnetica si sentirà un fischio costante emesso dall'apparecchiatura quando inizia a funzionare, è importante che durante questo test rimanga immobile poiché qualsiasi movimento può interferire con il vero risultato delle immagini. La risonanza magnetica può durare circa 15 o 20 minuti per area da esplorare ed è un test completamente indolore .

Avrai sempre un citofono attraverso il quale potrai comunicare con i tecnici che stanno eseguendo il test e puoi anche far loro sapere se devi interrompere l'esame. Esistono attrezzature più avanzate che dispongono di cuffie e monitor speciali per far divertire la persona durante il test e mantenere la calma. Esistono anche altri modelli che non sono completamente chiusi.

A cosa serve la risonanza magnetica?

La risonanza magnetica è un test che cerca di esplorare in profondità organi, ossa e tessuti del corpo per analizzarne la struttura ed escludere o diagnosticare malattie. Esistono molti casi in cui è possibile richiedere una risonanza magnetica, poiché questo test può essere eseguito in qualsiasi parte del corpo. Alcuni dei motivi per cui si consiglia questo test sono:

  • Rileva masse, tumori o tumori.
  • Analizza la colonna vertebrale.
  • Controlla l'esistenza di una frattura.
  • Rileva problemi alle articolazioni e alla cartilagine.
  • Esaminare i vasi sanguigni (angiografia a risonanza magnetica).

RM con contrasto

Per esaminare in profondità determinati organi e tessuti e ottenere immagini ancora più precise di quelle ottenute solo con magneti e sonde, esiste una risonanza magnetica con il contrasto . Questo test consiste nel somministrare alla persona una sostanza o mezzo di contrasto prima di eseguire l'esame con l'obiettivo che, in caso di anomalia, questo sia evidenziato nelle immagini grazie allo speciale contenuto del contrasto.

Il contrasto che viene utilizzato per la risonanza magnetica di solito non provoca reazioni avverse, tuttavia, è importante menzionare se si soffre di malattie renali, poiché questi tipi di sostanze possono influenzare notevolmente i reni.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla risonanza magnetica: che cos'è ea cosa serve, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di farmaci e test medici.

Raccomandato

Tipi e caratteristiche del sonno
2019
Sintomi che il mio cuore non sta bene
2019
Mango africano: proprietà e controindicazioni
2019