Rosolia in gravidanza

La gravidanza è una fase in cui le cure devono essere aumentate per condurre una vita sana a beneficio del corretto sviluppo del feto, quindi aspetti come mangiare cibo adeguato durante la gravidanza, svolgere un'attività fisica moderata e partecipare a tutti consultazioni prenatali Ma è anche importante prendere le disposizioni necessarie per escludere la diffusione di virus e infezioni che potrebbero mettere in pericolo la gravidanza o la salute del bambino, come la rosolia o la varicella.

Se ti chiedi quali sono gli effetti della rosolia in gravidanza, come sapere se sei immune alla malattia e le conseguenze che può avere sul feto se lo ricevi durante la gravidanza, in questo articolo di ONsalus spieghiamo tutto in dettaglio.

Malattie virali e infettive pericolose in gravidanza

Durante la gravidanza è importante prendersi cura della nostra salute al massimo, per garantire che la frutta e la verdura che mangiamo siano adeguatamente pulite, non mangiare mai cibi crudi come salsicce, sushi, carne cruda o uova non preparate e cibi che la contengono, come nel caso della maionese, della crema pasticcera o del tiramisù, poiché potrebbero contenere batteri pericolosi per l'organismo in questa fase.

Inoltre, dovresti evitare di manipolare le feci di animali domestici come i gatti per prevenire la toxoplasmosi, lavarti spesso le mani e segnare la distanza di chiunque abbia una malattia infettiva a cui non siamo immuni. Durante la gravidanza la diffusione delle seguenti malattie può rappresentare un pericolo per la salute del tuo bambino e del tuo:

  • rosolia
  • Varicella
  • Infezioni streptococciche
  • toxoplasmosi
  • listeriosi
  • Epatite B
  • Infezioni a trasmissione sessuale

Complicanze della rosolia in gravidanza

La rosolia è una malattia virale molto contagiosa che si trasmette attraverso fluidi infetti quando si tossisce o starnutisce, di solito si verifica soprattutto nei bambini o negli adolescenti. Questa condizione ha sintomi lievi e a volte il paziente non si rende nemmeno conto di averla, tuttavia se colpisce una donna incinta, specialmente durante il primo trimestre, può avere conseguenze importanti sulla salute e sullo sviluppo del feto .

Durante la gravidanza la madre è in grado di trasmettere la malattia al feto, causando varie complicazioni. Se si ottiene la malattia poco prima di rimanere incinta o durante i primi 3 mesi di gravidanza, può verificarsi un aborto spontaneo, nel caso in cui ciò non accada, c'è un rischio del 99% che il bambino abbia la rosolia congenita . Dopo la settimana 11 e fino alle 16 il rischio che il feto sviluppi questa condizione è del 50% mentre tra le 16 e le 20 le probabilità sono molto basse. Se ricevi questo virus dopo la settimana 20, non c'è rischio che il tuo bambino soffra di questa condizione.

Le complicanze della rosolia congenita per il bambino sono:

  • Crescita lenta del feto.
  • Danno cerebrale che può influire sulle tue capacità fisiche o intellettuali.
  • Microcefalia, un disturbo neurologico che provoca una testa più piccola del normale e una crescita del cervello inferiore alla media.
  • Problemi agli occhi come cataratta, glaucoma o infiammazione nella retina.
  • Infezione cerebrale
  • Meningite virale
  • Sordità.
  • Problemi con il tono muscolare.
  • Problemi cardiaci o arteriosi
  • Problemi ai polmoni, al fegato o al midollo osseo.

È possibile che alcune di queste complicanze non si verifichino durante la gravidanza o il parto ma mentre il bambino cresce e si sviluppa.

Come sapere se sono immune alla rosolia e ad altre infezioni?

Se stai pianificando una gravidanza o sei incinta di recente, è molto importante che tu vada dal ginecologo il prima possibile . Perché è così necessario visitare questo specialista? Perché, tra le altre cose, durante le prime settimane di gravidanza il medico ti valuterà ed eseguirà un esame del sangue per vedere la tua salute generale e conoscere la tua immunità alle malattie pericolose in gravidanza .

Questo test di immunità ti consente di determinare, in modo molto chiaro, se hai gli anticorpi contro queste malattie o perché li hai sofferti in passato, questo può essere il caso della rosolia o della varicella o perché sei stato vaccinato contro di loro. In questo modo sarai in grado di cancellare il grande sconosciuto e di essere in grado di determinare se sei a rischio di rosolia durante la gravidanza.

Come prevenire la rosolia in gravidanza?

Se vai al tuo controllo ginecologico prima della gravidanza e il test di immunità mostra che non sei protetto contro la rosolia, il modo migliore per prevenirlo è vaccinarlo. Dovresti aspettare almeno un mese prima di provare a concepire una volta che hai avuto il vaccino.

Se invece sei già incinta e non sei protetto da questo virus, è meglio evitare il contatto con qualsiasi bambino, adolescente o persona che ha o potrebbe avere la malattia e vai immediatamente dal tuo ginecologo se sospetti di essere stato infettato .

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili alla rosolia durante la gravidanza, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

Brividi senza febbre: cause e trattamento
2019
Dr. José Gonzálbez Morgaez
2019
Perché ricevo porcili così spesso
2019