Scleroterapia con schiuma: che cos'è, effetti collaterali e complicanze

Le vene varicose sono un problema molto comune in molte persone, sebbene di solito sia più comune nelle donne. Le vene varicose sono vene gonfie e contorte che si vedono soprattutto in quelle di età avanzata, donne o obese e, di solito, si trovano sotto la pelle sulle gambe.

La mancanza di esercizio fisico, l'incrocio delle gambe quando si è seduti o non le sollevano prima di coricarsi aumenta il rischio di vene varicose. Le vene varicose sono un problema che, oltre alla salute, risulta molto estetico, fastidioso e richiede un trattamento speciale.

Per curare le vene varicose, la scleroterapia con schiuma è un trattamento che può dare grandi risultati, tuttavia, poche persone conoscono questa procedura e i suoi effetti. Ecco perché in questo articolo di ONsalus ti parleremo della scleroterapia con schiuma: che cos'è, effetti collaterali e complicanze, in modo da avere tutte le informazioni prima di optare per questo trattamento.

Cos'è la scleroterapia con schiuma

La scleroterapia con schiuma è una procedura che mira ad eliminare le vene varicose che si formano dalle vene, di solito nelle gambe e molto spesso nelle donne. Questa procedura si verifica attraverso l'infiltrazione di una sostanza che provoca il collasso o l'asciugatura delle vene interessate, riducendo così le vene varicose. Vuoi sapere come funziona questa procedura? Nel seguente articolo spieghiamo come viene eseguita la scleroterapia con schiuma.

Come viene eseguita la scleroterapia con la schiuma

La procedura consiste nell'introdurre nella vena malata una sostanza chimica che è la soluzione di sapone sclerosante miscelata con l'aria, che le conferisce un aspetto simile a una schiuma da barba. Una volta iniettato nella vena, la schiuma sposta il sangue ed entra in contatto diretto con le pareti del vaso interessato, sigillando o asciugando i dotti venosi dilatati, ottenendo così il suo riassorbimento e la successiva scomparsa, ottenendo un effetto maggiore rispetto ad altre procedure. nel trattamento di questa lesione. La soluzione saponata può essere, ad esempio, polidocanolo.

È utilizzato nelle vene varicose spesse e in quelle di medio calibro . La scleroterapia con schiuma raggiunge effetti molto buoni ma a un costo inferiore rispetto ad altri metodi, può essere applicata direttamente sulla vena o tramite l'ecografia Doppler.

La chirurgia è stata indicata solo in casi più avanzati, la scleroterapia a riposo con schiuma si è dimostrata un metodo efficace, rivoluzionario ea basso costo per il trattamento delle vene varicose.

Effetti collaterali della scleroterapia con schiuma

Nonostante sia una procedura con risultati molto buoni, ci sono stati casi in cui la scleroterapia con schiuma produce effetti collaterali, tuttavia non sono molto significativi, tra i più frequenti che abbiamo:

  • Infiammazione (sebbene sia molto lieve, può causarla).
  • Può causare calore e disagio nel sito di iniezione.
  • Reazione allergica (all'anestesia e soluzione iniettata).
  • Sanguinamento durante il processo.
  • Bolle d'aria
  • Coagulo di sangue (in alcune persone può verificarsi nella vena che è stata iniettata e richiede drenaggio).

Inoltre, la scleroterapia con schiuma è controindicata in:

  • Le donne in gravidanza.
  • Durante l'allattamento
  • Le persone con allergia ai prodotti sclerosanti.
  • Le persone che ricevono il trattamento del cancro.

Complicanze della scleroterapia con schiuma

La scleroterapia con schiuma nonostante sia un trattamento con risultati eccellenti, poiché molte procedure possono avere complicazioni, sebbene non siano molte ma non meno importanti ed è per questo che la menzioneremo nella seguente sezione:

  • La scleroterapia con schiuma viene utilizzata nelle vene varicose di grosso e medio calibro, non è raccomandata nei cosiddetti ragni o ragnatele perché possono produrre coaguli di sangue che richiedono drenaggio e pigmentazione, è più frequente in questa terapia rispetto al puro, quindi In generale, questa iperpigmentazione viene risolta entro la sesta settimana di trattamento.
  • In altre condizioni può verificarsi un livido nell'area dell'iniezione, che si risolve senza richiedere un trattamento.
  • Le telagientasie possono anche apparire, in una percentuale molto piccola di persone, che sono piccoli vasi rosa che scompaiono dopo 6 mesi.
  • In pochissimi casi può apparire un'ulcera, che guarisce lasciando una superficie piatta.
  • Un'altra possibile complicanza molto rara è la trombosi venosa profonda, che può verificarsi quando l'iniezione avviene in grandi vasi vicino alla giunzione con altri vasi di maggiore profondità.
  • In un caso minore, le persone possono riferire di avere gonfiore alla caviglia dopo l'iniezione, si risolve da solo.
  • Il dolore che il trattamento può produrre è tollerabile per la persona e potrebbe esserci anche un'infezione nel sito di microfiltrazione.
  • La guarigione potrebbe anche non essere molto buona e generare segni permanenti.
  • Va ricordato che il trattamento si basa su iniezioni e sebbene sembri molto normale, la puntura può causare complicazioni, come l' infezione dell'area, reazioni allergiche dovute all'anestesia o la stessa procedura, ed è per questo che sebbene i rischi siano molto basso deve essere preso in considerazione.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla scleroterapia con schiuma: di cosa si tratta, effetti collaterali e complicanze, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Sangue, cuore e circolazione.

Raccomandato

Matico: a cosa serve, proprietà, benefici e controindicazioni
2019
Clinica Beltrán Carrillo
2019
Perché la pelle del pene è più scura
2019