Scopri l'incredibile ragione per cui i bambini piangono

I bambini possono provare tante sensazioni quanto gli adulti, la paura, il caldo, il freddo, la fame o la noia, tuttavia le loro risorse per comunicarcelo sono molto limitate. Qualsiasi genitore ha vissuto quei momenti di intrigo non conoscendo l'origine del pianto del bambino, quando non si sa perché pianga.

Ora la scienza potrebbe averci dato la ragione per cui i bambini scoppiano in lacrime di notte senza una ragione apparente ed è qualcosa che non hai mai immaginato. In ONsalus scopriamo il motivo sorprendente per cui i bambini piangono .

Non voglio un fratellino!

I genitori per la prima volta potrebbero essere fortunati, la scienza, che spesso scopre cose lontane dalla nostra vita quotidiana di cui non possiamo beneficiare direttamente, ha studiato aspetti molto interessanti sul bambino e sulle sue grida.

I neonati possono piangere per molte cose, infatti possono piangere per tutto, dal momento che è l'unico meccanismo che sanno comunicare con i genitori, tuttavia non tutti i pianti sono uguali. Ricerche recenti indicano che quando soffrono di dolore lo fanno con gli occhi chiusi, mentre quando hanno paura o rabbia piangono con gli occhi aperti. Ma le ragioni delle loro lacrime non finiscono qui, uno studio dell'Università di Harvard ha dimostrato che i bambini piangono per ritardare l'arrivo di un fratello, poiché la nascita di un altro bambino dividerebbe l'attenzione aumentando il rischio di mortalità.

Roba di evoluzione

Per migliaia di anni il sistema evolutivo ha creato nell'uomo una serie di meccanismi e atteggiamenti progettati per prolungare la nostra vita e i nostri bambini, il palcoscenico in cui siamo più indifesi, non fanno eccezione. Allo stesso modo in cui i più piccoli rifiutano di mangiare qualsiasi cibo diverso dal latte materno per evitare avvelenamenti o che il cibo li danneggi, secondo i ricercatori di Harvard, i bambini piangono nel cuore della notte per non avere un fratello.

La spiegazione scientifica è che con questo pianto istintivo provoca succhiare, ritardando la fertilità della madre poiché l'allattamento al seno agisce come contraccettivo e riduce notevolmente le possibilità di rimanere incinta. Gli scienziati ritengono che questo meccanismo sia dovuto al fatto che nelle ultime fasi della nostra storia e nelle società ad alto rischio di mortalità infantile, la competenza diretta di un fratello divide la cura dei genitori, prestando meno attenzione alla loro salute.

Allattamento al seno

Nella fase di allattamento la madre secerne gli ormoni della lattazione, che interferiscono con quelli dell'ovulazione impedendole di ovulare e avere il ciclo mestruale. Ciò accade soprattutto nelle prime fasi, quando gli spari sono più frequenti e il bambino si nutre solo di latte materno.

Ecco perché, secondo i ricercatori, questo atteggiamento si manifesta con maggiore intensità dopo 6 mesi dalla nascita, perché è allora che l' allattamento al seno inizia a ridursi e la fertilità della madre inizia ad aumentare.

Nonostante ciò, non dobbiamo vedere il bambino come un essere malvagio che ci interferisce e ci manipola per il suo bene, lo studio chiarisce che si tratta semplicemente di un meccanismo impulsivo creato da anni di evoluzione, non esiste alcun ragionamento per il bambino che fargli causare insonnia e stanchezza.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Scopri il motivo sorprendente per cui i bambini piangono, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

Cos'è la psicologia ambientale: definizione, caratteristiche ed esempi
2019
Benefici dell'artiglio del gatto per la salute
2019
Definizione di anatomia descrittiva
2019