Sigmund Freud: biografia, teoria psicoanalitica, libri e frasi

Chi era Sigmund Freud? Sigmund Freud è il più famoso psichiatra e un grande ricercatore nel campo della mente umana. Era un neurologo, di origini austriache ed ebraiche. Freud ha osato con teorie innovative basate sulla sessualità, svelando il mistero delle nevrosi e collegandole ai traumi sessuali. È l'autore che ha dato un significato a termini di tale calibro come repressione, inconscio o superego.

Attualmente, Sigmund Freud è considerato il padre della psicoanalisi e una delle figure più influenti nel pensiero contemporaneo. Se vuoi sapere chi era Sigmund Freud e cosa rappresenta per la psicologia, continua a leggere questo articolo Sigmund Freud: biografia e la sua teoria della psicoanalisi . Facciamo una passeggiata attraverso l'interessante biografia di Sigmund Freud? Andiamo!

Biografia di Sigmund Freud

L'inizio della storia di Sigmund Freud

La storia di Sigmund Freud inizia con il Dr. Joseph Breuer, una delle grandi influenze di Freud. Breuer ebbe una paziente, Anna O., che fu la principale badante del padre malato per gran parte della sua vita. Quando suo padre morì, Anna O. iniziò a mostrare una serie di strani sintomi che vanno dal rifiuto del cibo alla paralisi parziale, attraverso allucinazioni visive. Dopo i corrispondenti esami medici, è stato stabilito che detti sintomi, nonostante appaiano fisici, non avevano una causa organica dimostrabile. Altri sintomi mostrati dal paziente erano fantasie infantiloidi, drastici cambiamenti di umore e tentativi di suicidio. Breuer ha diagnosticato il caso di isteria .

Undici anni dopo, Breuer e il suo assistente, Freud, trasformarono la loro teoria dell'isteria in un libro. La teoria spiegava che l' isteria era considerata il risultato di un trauma che non poteva essere accettato dalla persona che l'aveva sofferto. Le emozioni che scateneranno quella situazione traumatica furono represse ed espresse da sintomi comportamentali o fisici. In questi casi, quando il paziente ha capito e accettato il trauma e l'origine dei sintomi, sono scomparsi.

La paziente Anna O. ha gradualmente migliorato i suoi sintomi con il trattamento di Breuer, ma la paziente sembrava innamorarsi di lui. Quindi, per motivi personali, Breuer ha dovuto interrompere il trattamento. Più tardi, Freud raggiunse il fondo della questione postulando apertamente che c'era un desiderio sessuale dietro le nevrosi isteriche .

Biografia di Sigmund Freud

Sigmund Freud è nato il 6 maggio 1856 a Freiberg, una città tedesca. Figlio di un commerciante di lana e una vivace giovane donna di 21 anni. Aveva 2 fratellastri da padre e altri 6 fratelli. I suoi genitori avevano una differenza di età di 20 anni. Freud ricevette un'educazione tradizionale ebraica, sebbene non fosse un ebreo praticante.

Nel 1860, quando Freud aveva circa 3 anni, la sua famiglia si trasferì a Lipsia e un anno dopo si trasferì a Vienna, una città in cui Freud sarebbe rimasto praticamente per tutta la vita. I suoi genitori hanno attraversato periodi di crisi economica, ma si sono sempre preoccupati dell'educazione di loro figlio.

Sigmund Freud era un bravo studente che nel 1873, con 17 anni, ottenne un posto nella facoltà di medicina dell'Università di Vienna. Qualcosa che non era così semplice, a quel tempo, per un giovane ebreo nella capitale dell'Austria. All'Istituto di fisiologia Ernst von Brücke, nel 1882, divenne appassionato di fisiologia e ricerca con il suo professore, il quale credeva che il funzionamento dell'organismo potesse essere spiegato dalle forze fisico-chimiche. Freud è stato molto bravo nella ricerca neurofisiologica, è stato anche uno dei pionieri nel postulare l'uso terapeutico della cocaina. Il suo insegnante, Brücke, lo aiutò a ottenere una borsa di studio per studiare con lo psichiatra Charcot all'ospedale Salpêtriere di Parigi e con Bernheim a Nancy. Chi erano due grandi scienziati che studiavano l'ipnosi come trattamento per i pazienti con isteria.

Dopo aver completato la sua formazione come residente in neurologia, Freud è tornato a Vienna. Nel 1882, iniziò a lavorare presso il General Hospital di Vienna. Più tardi, nel 1886, aprì la sua pratica neuropsichiatrica con l'aiuto di Joseph Breuer. Cominciò a curare l'isteria attraverso l'ipnosi e la catarsi, come aveva imparato dal suo mentore Breuer nel trattamento di Anna O. Nello stesso anno, sposò la sua fidanzata Marta Bernays. Con lei ebbe 5 figli, tra cui Anna Freud.

Nel 1889 partecipò al primo congresso internazionale sull'ipnotismo. Freud era sempre più concentrato sulle "malattie nervose" e sull'autoanalisi.

Tra il 1895 e il 1900, Freud abbandonò l'ipnosi e la catarsi e sviluppò una nuova tecnica: la libera associazione . Questa tecnica consisteva nell'incoraggiare i pazienti a verbalizzare qualsiasi prodotto della mente, senza censura. Con esso, i sintomi dei pazienti con isteria migliorarono.

Nel 1899 fu pubblicata una delle sue opere più rilevanti: l'interpretazione dei sogni. Iniziando così una disciplina teorica e pratica attorno alla mente umana: la psicoanalisi .

Nel 1902, ottenne il titolo di professore straordinario e il riconoscimento come creatore di psicoanalisi. Ha guadagnato una reputazione come curatore dell'isteria. Sono inoltre iniziate le riunioni settimanali della Psychological Society, dove gli intellettuali si sono incontrati per condividere idee. Sigmund Freud fu invitato da G. Stanley Hall nel 1908 negli Stati Uniti con l'obiettivo di Freud di offrire una serie di conferenze per diffondere la psicoanalisi.

Freud, con il suo lavoro e le sue opere, acquisì fama e molti seguaci, che in seguito avrebbero formato il movimento psicoanalitico . Freud respinse coloro che non erano d'accordo con le sue teorie, stabilendo una rivalità tra le diverse scuole di pensiero. Freud era un uomo metodico e rigido in termini di costumi, gli piaceva mangiare all'una, passeggiare e visitare il Museo Storico dell'Arte.

Freud ha sviluppato il cancro maxilobuccale, motivo per cui è stato operato fino a 33 volte. Questa malattia gli causava difficoltà uditive e influiva sulla sua capacità di parlare. Tuttavia, ha continuato a lavorare e scrivere per tutta la vita.

Vienna era una città cattolica, quindi le teorie della sessualità di Freud furono un grande scandalo. Tuttavia, non fu questo a spingerlo a partire poco prima della seconda guerra mondiale, ma la scarsa sicurezza che Vienna offrì agli ebrei. Fu allora che Freud, convinto grazie a Marie Bonaparte, emigrò in Inghilterra, stabilendosi a Londra.

Sigmund Freud morì a Londra il 23 settembre 1939 per un tumore diagnosticato nel 1923. La sua eredità è ancora valida oggi.

Anna Freud, sua figlia, ha continuato i suoi studi e le sue teorie sulla psicologia infantile. Anna Freud era una psicoanalista riconosciuta, specialmente nel campo dello sviluppo psicologico.

Freud e psicoanalisi

Sigmund Freud è noto come il fondatore della psicoanalisi, un flusso di psicologia.

Che cos'è la psicoanalisi?

La psicoanalisi è un flusso di psicologia che si basa su teorie sulla mente umana . Questa teoria offre un modello funzionante della mente e una terapia basata su quel modello. La psicoanalisi parte dall'idea che abbiamo una grande parte della mente che è inconscia e continua con le parti dell'identità (I, It e Superego).

Attualmente la psicoanalisi non fa parte dei rami della psicologia scientifica. È stato ampiamente confutato, poiché manca di validazione scientifica .

Il metodo psicoanalitico di Freud

Sigmund Freud ha sviluppato il metodo psicoanalitico, che consiste nel provocare la liberazione dei repressi in modo che possa andare alla coscienza. La procedura principale del metodo psicoanalitico di Freud è il metodo della libera associazione . Questo metodo si basa sull'idea che l'attività psichica è influenzata da impulsi inconsci e preconsci. Consiste nel lasciare vagare liberamente la mente e spiegare tutto ciò che viene alla coscienza. L'obiettivo è quello di rendere consapevoli i fatti inquietanti inconsci che sono la causa del disagio.

Un'altra procedura del metodo psicoanalitico di Freud è lo studio di atti falliti . Ciò consiste nel prendere in considerazione e interpretare gli atti falliti, che sono atti imprevisti che sfuggono al controllo cosciente. Esempi di atti falliti sono errori nel parlare, leggere o scrivere.

Un'altra procedura è l' interpretazione dei sogni . Secondo Freud, i sogni rivelano simbolicamente impulsi istintivi, desideri inconsci repressi o insoddisfatti.

Sigmund Freud: teoria

Sigmund Freud ha reso popolari i concetti consci e inconsci, comprendendo la mente cosciente come quella che realizza i suoi pensieri, mentre la mente inconscia, la maggior parte, è quella che include tutto ciò che non è accessibile alla coscienza, come istinti, impulsi o traumi. C'è anche il preconscio, ciò che siamo in grado di ricordare, cioè ciò che possiamo portare alla coscienza.

L'inconscio psicologico è il punto di partenza della teoria di Freud. Secondo lui, il contenuto della mente inconscia è l'origine delle nostre motivazioni, motivazioni che tendiamo a negare o resistere. Qui entra in gioco la censura, acquisita attraverso l'educazione. Questi impulsi e motivazioni dell'inconscio appaiono sotto mentite spoglie. Le 3 forze (conscia, inconscia e censura) hanno relazioni dinamiche. La personalità dipende dalla combinazione tra loro .

The It, the Me and the Superego

Innanzitutto, l'It . Questo, per Sigmund Freud, è il corpo e il sistema nervoso, progettato per soddisfare i nostri bisogni come la fame, la sete, il sesso e l'eliminazione del dolore. Questo traduce i bisogni del corpo in motivazioni, per Freud, pulsioni o desideri . La trasformazione dal bisogno al desiderio si chiama processo primario. Lo scopo di ciò è preservare il principio del piacere, cioè soddisfare i bisogni biologici. Per Freud, un bambino lo è praticamente. Questo è composto dagli istinti e dai repressi, influenzano il pensiero e il comportamento. Quando un bisogno non è soddisfatto, ad esempio, abbiamo fame, inizia ad attirare sempre più attenzione. Sarebbe il desiderio di irrompere nella coscienza.

Secondo, l'Io L'io è la parte cosciente. Questa parte emerge dall'Io ed è modellata dall'influenza del mondo esterno. L'I è una parte più razionale che funge da intermediario tra l' Io e il mondo esterno . Permette di fermare gli impulsi dell'Io e di rispondere alle esigenze dell'ambiente. Secondo Sigmund Freud, l'Io è governato dal principio della realtà, che mira a far sì che il comportamento della persona si adatti all'ambiente. L'io decide se soddisfa o meno gli impulsi di esso. Quando l'io non soddisfa gli impulsi dell'id, viene generata la repressione.

Finalmente il super-io . Il Superego è formato dall'influenza dei genitori e di altri educatori. È l'aspetto morale che tiene conto delle esigenze e delle norme interiorizzate durante l'educazione. Il Superego è coscienza morale e ha la funzione di reprimere gli impulsi che non corrispondono ai principi etici.

La teoria della personalità di Freud afferma che la personalità corrisponde al Sé e nasce dalle rivendicazioni dell'Io e dalla repressione del Superego.

Meccanismi di difesa

I meccanismi di difesa, secondo la teoria psicoanalitica di Freud, sono strategie incoerenti che servono a evitare, negare o distorcere pensieri che producono ansia. Freud ha proposto vari meccanismi di difesa, come: negazione, repressione, addestramento reattivo, regressione, proiezione, razionalizzazione, compensazione e sublimazione.

Le pulsioni nella teoria di Freud

Le pulsioni, nella teoria di Freud, sono le tensioni dovute ai bisogni dell'Io che esercitano pressione per agire. Distingua due istinti di base e opposti:

  • Eros, la spinta della vita o l'istinto dell'amore. Questa iniziativa mira a garantire la sopravvivenza, generare sindacati e soddisfare le esigenze. Cerca piacere e ottieni gratificazione.
  • Thanatos, pulsione di morte o istinto di distruzione. Questa spinta rappresenta il desiderio inconscio di morte, regressione e disintegrazione.

La teoria psicosessuale di Freud

Secondo Sigmund Freud, i fattori sessuali sono decisivi. Con i suoi studi ha scoperto che la sessualità era di grande importanza. Pertanto, lo sviluppo psicosessuale è un elemento centrale della teoria di Freud.

La teoria psicosessuale di Freud sostiene che gli istinti producono un'energia psicologica che chiama libido e che la libido si sviluppa su 5 stadi . Le tappe di Freud sono le seguenti:

  • Fase orale Dalla nascita al primo anno, il focus della soddisfazione è nella bocca. Il piacere si ottiene attraverso l'aspirazione. Se c'è poco o troppa gratificazione di questo desiderio, potrebbe esserci una fissazione psicologica che porterebbe a una personalità con tratti passivi, creduloni, immaturi e pessimisti.
  • Palco anale Da 18 mesi a 3 anni, il piacere è nell'ano. Il piacere si ottiene espellendo e trattenendo le feci. Un allenamento rigoroso nel controllo dello sfintere può influenzare la personalità del bambino con tratti autodistruttivi e oscillanti.
  • Stadio fallico Da 3 a 6 anni, i genitali iniziano a essere scoperti. Questa fase è quando si possono formare il complesso di Edipo e il complesso di Elettra. Se la gratificazione non è sufficiente, possono essere sviluppati tratti della personalità come egoismo, vanità e timidezza.
  • Fase di latenza Dai 6 ai 12 anni si perde l'interesse per il sesso e si consolidano i tratti di personalità precedentemente sviluppati.
  • Stadio genitale Dalla pubertà all'età adulta, l'interesse sessuale è nella zona erogena.

L'impatto della sua ricerca e l'importanza delle sue teorie sono ancora validi oggi.

Sigmund Freud: libri

Sigmund Freud era molto interessato a scrivere i suoi studi e le sue scoperte, dove possiamo trovare le teorie dello psichiatra. Di seguito, mostriamo un elenco con i libri di Sigmund Freud più rilevanti :

  • Studies on hysteria (1895)
  • L'interpretazione dei sogni (1899)
  • Psicopatologia della vita quotidiana (1901)
  • Tre saggi per una teoria sessuale (1905)
  • Totem e tabù (1913)
  • Introduzione del narcisismo (1914)
  • Introduzione alla psicoanalisi (1917)
  • Oltre il principio del piacere (1920)
  • The Me and the It (1923)
  • Inibizione, sintomo e angoscia (1926)
  • Il futuro di un'illusione (1927)
  • Il malessere nella cultura (1930)

Frasi Freud

Sigmund Freud ebbe molte ripercussioni sui suoi studi e sull'impatto che avevano. Grazie alla sua ingegnosità, Freud ha lasciato alcune frasi famose che sono ancora utilizzate. Alcune delle frasi Sigmund Freud più conosciute sono le seguenti:

  • "Stai bene perché non abbiamo nominato il tuo."
  • "Possiedi ciò che è silenzioso e schiavo di ciò che parli."
  • "Ci sono due modi per essere felici in questa vita, uno è diventare l'idiota e l'altro deve esserlo".
  • "Sono stato un uomo fortunato nella vita: niente è stato facile per me."
  • "Il meglio è nemico del bene."

Sigmund Freud Biografia: Riepilogo

Di seguito è riportato un riepilogo della biografia di Sigmund Freud con le date più rilevanti. Una descrizione della vita di Freud perfetta per lo studio.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Sigmund Freud: biografia, teoria psicoanalitica, libri e frasi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Biografie.

Raccomandato

Come imparare dagli errori del passato
2019
È normale che il coccige faccia male dopo il parto?
2019
Scarico vaginale verde: cause
2019