Sindrome del bambino blu: sintomi, cause e trattamento

Il normale colore del sangue è il tipico rosso a cui tutti lo associamo. Questo colore è dovuto alla presenza di emoglobina, un pigmento che è responsabile per catturare l'ossigeno che entra attraverso i polmoni per trasportarlo in diverse parti del corpo e che acquisisce questo colore quando è carico di ossigeno. D'altra parte, quando c'è carenza di ossigeno nel sangue, inizia a cambiare colore, diventando piuttosto bluastro o viola, e questo colore si sposta sulla pelle a causa della carenza di sangue nei tessuti. Quando si verifica nei bambini, è conosciuta come la sindrome del bambino blu, e in essi si tratta di una situazione che può essere considerata normale o patologica, a seconda delle cause. In questo articolo di ONsalus parleremo della sindrome del bambino blu: sintomi, cause e trattamento, in modo da sapere in quali situazioni è necessario per il pediatra del bambino e quando si tratta di una situazione normale e transitoria.

Cos'è la sindrome del bambino blu

La sindrome del bambino blu è il nome con cui una condizione chiamata cianosi è più comunemente nota quando si verifica in un bambino. Come si suppone dal nome, il principale segno di questa sindrome è il cambiamento del tono della pelle del bambino in un colore bluastro in diverse aree del corpo come mani, piedi e labbra.

La sindrome del bambino blu è dovuta al fatto che il sangue intero di un bambino non ha abbastanza ossigeno, quindi inizia a diventare blu e la presenza di ossigeno è ciò che rende il sangue rosso. Il colore del sangue bluastro passa attraverso la pelle e cambia tono.

Cause della sindrome del bambino blu

Ci sono diverse situazioni che possono causare la sindrome del bambino blu, tuttavia, non tutte dovrebbero essere considerate malattie o dannose. Le forme più comuni sono:

  • Cianosi centrale transitoria : possono verificarsi i primi 20 minuti di vita ed è perché il bambino è nato con molta più emoglobina di quanto il suo corpo abbia bisogno perché nel feto condivide la circolazione sanguigna con sua madre, e quindi non tutti il sangue sarà ossigenato, senza questo significato che c'è carenza di ossigeno.
  • Cianosi periferica transitoria : è molto comune nei neonati e può durare diversi giorni dopo la nascita. Di solito non è dovuto a una malattia ma ai fenomeni di vasocostrizione dei vasi sanguigni dovuti al freddo. Si osservano arti bluastri.

Esistono altre condizioni molto più delicate che possono causare la comparsa della sindrome del bambino blu, tra cui:

  • Problemi ai polmoni : bronchiolite, asma, asfissia, polmonite, accumulo di liquido nei polmoni, annegamento e altri tipi di limitazioni respiratorie.
  • Problemi cardiaci: insufficienza cardiaca, disturbi cardiaci congeniti, arresto cardiaco.
  • Altri problemi : ostruzione dei vasi sanguigni, disturbi dell'emoglobina, esposizione al freddo, convulsioni.

Sintomi di cianosi

La cianosi o la sindrome del bambino blu non è considerata una malattia, ma un segno che è dovuto ad altri disturbi. I seguenti sono i sintomi più comuni di questa manifestazione:

  • Sudorazione.
  • Basso peso alla nascita
  • Irritabilità.
  • Fatica.
  • Bassa pressione sanguigna
  • Arrossamento delle narici, a causa della respirazione difficile.
  • Rumore durante la respirazione.
  • Affanno.
  • Dissolvenza.
  • Infezioni respiratorie ripetute.
  • Dolore al petto
  • Febbre.
  • Stanchezza generale
  • Respirazione rapida

Trattamento della sindrome del bambino blu

Il trattamento per questa sindrome dipenderà dalla gravità della condizione. Se sospetti che il tuo bambino soffra della sindrome del bambino blu o l'abbia già rilevata, è meglio aiutare il medico, determinare la causa ed eliminarla, in modo che scompaia la cianosi.

La prima cosa da fare è partecipare al pronto soccorso perché questa condizione può essere il risultato di molti fattori, quindi è necessario determinare la causa per scegliere il trattamento; Per questo citeremo i metodi più comuni:

  • Se la condizione è associata al freddo, può essere risolta indossando abiti caldi e un riscaldamento adeguato.
  • In caso di sospetta cianosi al momento del parto, il bambino deve essere trasferito a un'unità di terapia intensiva per controllare la situazione o, in casi gravi, la rianimazione neonatale.
  • Se è dovuto a un'alterazione cardiaca, dipenderà da ciò che è raccomandato dal medico responsabile del pediatra che può riferirlo al cardiologo, specialista della zona. Se la sindrome è avanzata a causa di un'anomalia cardiaca, può essere preso in considerazione l'intervento chirurgico del bambino.
  • In situazioni di "shock" o di emergenza, la prima cosa da fare è chiamare il pronto soccorso in modo che siano responsabili della stabilizzazione del bambino, dopodiché si osserverà l'evoluzione della cianosi.
  • In caso di problemi polmonari, è consigliabile assistere un medico che indicherà la procedura da seguire, poiché per ogni alterazione potrebbe esserci un trattamento. Ricorda che questa sindrome può scomparire una volta che la malattia che la causa è stata curata.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla sindrome del bambino blu: sintomi, cause e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

Bassa sideremia: sintomi
2019
Coach and Play
2019
Storia e correnti del femminismo
2019