Sintomi che il mio cuore non sta bene

Le malattie cardiache sono la causa della morte di milioni di persone nel mondo. Fortunatamente, possono essere evitati con uno stile di vita sano, cioè mantenendo una dieta sana, esercitando quotidianamente e non consumando sostanze che possono danneggiare il corpo come il tabacco e l'alcol. D'altra parte, è importante tenere sempre sotto controllo la pressione sanguigna, mantenere un peso adeguato ed eseguire controlli medici annuali, sia del cuore che del diabete, colesterolo e trigliceridi, per ridurre significativamente il rischio di un disturbo cardiaco.

Tuttavia, molte persone non visitano un medico fino a quando non appare una complicazione cardiaca e talvolta è troppo tardi. Per questo motivo, in ONsalus vogliamo che tu sappia alcuni dei sintomi che il cuore non sta bene .

Soffre di affanno

La dispnea è chiamata sensazione di mancanza di respiro. In genere, inizia quando si esegue un esercizio di sforzo fisico come camminare a un ritmo accelerato, salire le scale o sollevare pesi, ma questi episodi di mancanza d'aria diventano più acuti e si presentano quando viene eseguito qualsiasi tipo di attività, anche nelle normali ore come cambiare o fare il bagno, finché non si arriva al punto di soffrire anche quando si è in uno stato di riposo.

La dispnea è uno dei sintomi che il cuore non sta bene e può portare all'incapacità di pompare abbastanza sangue per fornire ossigeno a tutto il corpo.

Soffrire l'ortopnea

L'ortopnea è mancanza di respiro, cioè la sensazione di mancanza di respiro quando si è sdraiati. In questa condizione, la persona dovrebbe tenere la testa leggermente sollevata quando è sdraiata. Inoltre, ci sono momenti in cui la persona con questo disturbo deve sedersi o stare in piedi per respirare profondamente senza troppe difficoltà. Di solito succede che le persone con ortopnea si svegliano durante la notte all'improvviso e si alterano, sentendo che mancano di ossigeno.

Questo è molto comune quando hai un disturbo cardiaco, quindi è importante che se hai bisogno di molti cuscini sotto la testa per dormire, consulta un medico in quanto può essere un sintomo che il tuo cuore non sta bene.

Aspetto di un edema

Un edema è la presenza di liquido in eccesso in alcuni organi o tessuti del corpo. Se il lato destro del cuore subisce qualche alterazione, il liquido può accumularsi nelle vene perché il sangue circola lentamente. Per questo motivo, i piedi, le caviglie e le gambe si gonfiano e, può accadere, che l'edema si diffonda ad organi come il fegato o i polmoni. D'altra parte, l'edema colpisce direttamente i reni, dandogli maggiore difficoltà nell'eliminazione di acqua e sodio dal corpo, che perpetua il quadro.

È importante che il disturbo cardiaco sia trattato in tempo da uno specialista per evitare ulteriori inconvenienti nel resto degli organi e farli funzionare correttamente.

fatica

La mancanza di energia, l'affaticamento muscolare e l'esaurimento, noti come affaticamento, possono essere un altro chiaro sintomo che il tuo cuore non sta bene.

Quando si verifica un'alterazione cardiaca, il muscolo non riesce a pompare la quantità di sangue necessaria affinché il corpo sia in buona forma e, di conseguenza, si può sperimentare affaticamento.

Palpitazioni, un altro sintomo che il mio cuore non sta bene

Le palpitazioni sono la sensazione soggettiva del ritmo cardiaco, cioè la sensazione di forti battiti cardiaci, che possono essere avvertiti nel collo, nella gola o nel torace. La frequenza cardiaca normale è compresa tra 60 e 100 battiti al minuto, inferiore a 60 battiti al minuto si chiama bradicardia e, in caso contrario, se è superiore a 100 battiti al minuto, si chiama tachicardia.

A volte le palpitazioni sono causate da battiti precoci chiamati extrasistole. D'altra parte, quando le palpitazioni vengono percepite velocemente o molto lentamente, può essere un sintomo di aritmia, cioè un'alterazione della frequenza del battito cardiaco.

Dolore al petto

Il dolore toracico, chiamato anche angor o angina, può essere uno dei sintomi che il tuo cuore non sta bene. È causato da una carenza di ossigeno e sostanze nutritive per il muscolo cardiaco. Il dolore tipico sono le caratteristiche oppressive centrotoraciche, può durare da pochi minuti a diversi giorni, anche se non è mai costante.

D'altra parte, il dolore toracico ha intensità variabile e può manifestarsi a riposo o prima di qualsiasi sforzo fisico. Questo può essere accompagnato da nausea, sudorazione, eruttazione, vertigini e perdita di coscienza.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Sintomi che il mio cuore non sta bene, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Sangue, cuore e circolazione.

Raccomandato

Cos'è la psicologia ambientale: definizione, caratteristiche ed esempi
2019
Benefici dell'artiglio del gatto per la salute
2019
Definizione di anatomia descrittiva
2019