Somniloquia: trattamento e cause

Un disturbo del sonno molto comune e innocuo è il sonniloquismo, che non è altro che parlare durante il sonno. Può essere un discorso goffo e nulla di comprensibile, o più chiaro di volume. Inoltre, le parole che vengono emesse non sono necessariamente correlate a ciò che stai sognando, spesso possono essere parole casuali o prive di significato.

Questo disturbo è considerato una parasomnia, cioè consiste in brevi episodi e non altera il sonno, anche la persona al risveglio non ricorda di aver parlato a un certo momento. Chiunque, indipendentemente dall'età o dal sesso, può iniziare a parlare addormentato, ma è più presente negli uomini ed è più frequente durante l'infanzia. Questo disturbo in quanto tale non rappresenta un problema, ma se vuoi saperne di più sul sonniloquismo: trattamento e cause, in questo articolo di ONsalus ti informiamo a riguardo.

Cause di sonniloquia

Parlare o emettere un suono durante il sonno è considerato un episodio sporadico che può verificarsi senza una causa apparente e non deve necessariamente essere correlato a malattie o altri disturbi del sonno. Tuttavia, alcuni aspetti che dovrebbero essere presi in considerazione sono l'età della persona, poiché è più comune che i bambini presentino questo disturbo e tendano a diminuire o scomparire con l'avanzare dell'età e la storia familiare, sebbene non sia dimostrato, potresti avere maggiori probabilità di sviluppare sonniloquismo se qualcuno in famiglia lo ha sofferto.

D'altra parte, se il discorso durante il sonno è accompagnato da altri comportamenti e influisce sul benessere della persona, è molto probabile che sia un sintomo di qualche altro problema e in questo caso è necessario ricorrere a uno specialista per rilevare cosa Sta originando e riuscendo a risolverlo. Alcuni possibili trigger sonniloquiali sono:

  • Sii sonnambulo
  • Soffre di terrori notturni o catatrenia
  • Pratica cattive abitudini alimentari, soprattutto di notte.
  • Essere oberati di lavoro
  • Soffre di stress o ansia
  • Esegui attività fisiche impegnative e riposati poco.
  • Avere la febbre
  • Consuma qualsiasi farmaco.
  • Ingerire bevande alcoliche o fumo.
  • Usa droghe
  • Avere un disturbo mentale

Trattamento per combattere la sonnolenza

Se il fatto di parlare addormentato è costante e duraturo, è correlato ad altri disturbi che incidono sulla qualità della vita o è molto fastidioso per il compagno di stanza, può essere fatto un consulto con lo specialista . Altrimenti, non è necessario seguire un trattamento perché non rappresenta un problema di salute.

Poiché il sonniloquismo non è una malattia, non c'è modo di eliminarlo completamente, soprattutto se appare da solo. Tuttavia, con l'aiuto del medico è possibile ridurre gli episodi o provare a identificare l'eventuale causa, e per questo è importante determinare da quando potrebbe aver iniziato tale disturbo, informare lo specialista delle tue abitudini alimentari, della storia medica e di altre attività quotidiane. Inoltre, è consigliabile avviare un diario del sonno al fine di identificare alcuni schemi di comportamento che potrebbero essere correlati al problema.

D'altra parte, quando la causa è evidente, è molto facile combattere il sonniloquismo, specialmente quando è un sintomo dovuto al consumo di certe cose o cattive abitudini, poiché è sufficiente rimuoverle e notare miglioramenti in breve tempo. Mentre, in caso di disturbi del sonno o malattie, il trattamento può includere la psicoterapia e la somministrazione di farmaci a seconda dei casi e per questo è necessario seguire un controllo costante con lo specialista.

Altri consigli per non parlare quando si dorme

Oltre al trattamento convenzionale raccomandato dallo specialista, la modifica di alcune abitudini può favorire un migliore stato di riposo e contribuire a ridurre gli episodi di sonniloquismo. Queste misure includono:

  • Dormire non meno di 7 ore a notte, oltre ad avere più tempo per riposare, riduce lo stress e l'ansia.
  • La camera da letto dovrebbe essere in una zona tranquilla, senza rumore e rimanere buia di notte. Si consiglia di non dormire con l'illuminazione e, se necessario, è possibile utilizzare una piccola lampada a LED.
  • Il letto, i cuscini e le lenzuola devono essere in tessuto confortevole e morbido. Se il corpo fa male quando ti svegli o senti disagio al collo, è necessario cambiare il materasso o i cuscini con quelli che si adattano meglio alla tua testa.
  • Usa il letto solo per dormire, evitando completamente di leggere, ascoltare musica, navigare in Internet o guardare la TV. In questo modo il letto è associato alle ore di riposo.
  • Fai pratica di esercizi fisici, aiuta la tua salute generale, riduci lo stress e un riposo migliore. Si consiglia di non farlo un'ora o due prima di andare a dormire.
  • Esegue attività che riducono lo stress e l'ansia, ad esempio yoga, terapia floreale, meditazione, tra gli altri.
  • Evita di notte il consumo di bevande o cibi che contengono alcol, caffeina o zucchero, perché alterano il sonno.
  • Non mangiare prima di coricarsi o ridurre la quantità di cibo a cena, è anche importante non mangiare quelli che possono cadere molto pesanti.
  • Trascorri gran parte della giornata all'aperto o alla luce solare indiretta, questo aiuta il cervello ad associare la luce all'essere sveglio e al buio con le ore di riposo.
  • Prenditi qualche minuto prima di andare a letto per rilassarti, puoi leggere un po ', ascoltare musica o fare un bagno caldo.
  • Imposta gli orari per alzarti e dormire, sempre nello stesso momento in cui hai impostato, anche nei fine settimana.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Somniloquia: trattamento e cause, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di disturbi mentali.

Raccomandato

Zuppa di verdure per bruciare i grassi
2019
Rimedi domestici per alleviare gli occhi asciutti
2019
Cancro cervicale: cause, sintomi e trattamento
2019