Storia e correnti del femminismo

Il mondo sta cambiando ed è sempre più chiaro che le donne stanno lottando per i loro diritti e per le pari opportunità . Tuttavia, il femminismo ha secoli di storia, molte figure importanti e quattro onde in cui possiamo classificare le sue teorie. Le quattro ondate di femminismo differiscono cronologicamente e, sebbene l'obiettivo sia lo stesso, ognuna ha le sue caratteristiche.

Vuoi conoscere in dettaglio la storia e le tendenze del femminismo? Quindi, non perdere questo articolo di. In esso, ti diremo tutto ciò che devi sapere sul movimento femminista e, in caso di dubbi o pregiudizi, cercheremo di informarti in modo da capire meglio di cosa tratta quel movimento.

Cos'è il femminismo e come è nato?

Il femminismo è un movimento sociale che concentra la sua lotta sul raggiungimento della parità di diritti per le donne, iniziata nel XVIII secolo insieme ad altri importanti movimenti come la Rivoluzione francese, la guerra di indipendenza negli Stati Uniti o altre rivoluzioni liberali che si sono verificati in tutto il mondo occidentale.

In effetti, il movimento femminista emerse per rivendicare il ruolo delle donne nella Dichiarazione universale dei diritti umani [1] poiché in quella dichiarazione, i diritti alla libera espressione, libertà, uguaglianza e dignità erano diretti a Uomini e non donne.

Perché si chiama femminismo?

Questa parola può generare vari dubbi sul suo significato, nonostante il movimento in lotta per l'uguaglianza . Ci sono molte persone che si sentono confuse dal termine stesso " femminismo " e, per questo motivo, spiegheremo perché questo movimento è chiamato " femminismo " e non altrimenti:

  • Si chiama così perché è nato da donne con l'obiettivo di lottare per il loro diritto all'uguaglianza. Questo movimento non cerca di escludere nessuno per nome, ma semplicemente descrive la sua origine e i suoi obiettivi.

Dalla rivoluzione francese, molte donne iniziarono a organizzarsi in gruppi e protestare per i loro diritti, creando così la prima ondata di femminismo: il femminismo illuminato.

Nota: in questo articolo sulla storia e le correnti del femminismo, ci concentreremo sulle origini di questo movimento nel mondo occidentale. Dobbiamo tener conto del fatto che ci sono altri obiettivi di studio in base alle diverse culture e variabili geografiche.

I primi movimenti femministi: la prima ondata (1789-1870)

Come abbiamo commentato in precedenza sulla storia del femminismo, la prima ondata femminista ebbe origine alla fine del 18 ° secolo e si estende per un intero secolo, fino a circa il 1870 . L'obiettivo di questa prima ondata era rivendicare gli stessi diritti che gli uomini avevano ottenuto a seguito delle rivoluzioni borghesi e della summenzionata Dichiarazione universale dei diritti umani.

Femminismo illuminato

Le donne non erano protette in assenza di protezione legale e sociale, quindi non hanno esitato a organizzare e iniziare a combattere. Da questa prima ondata, si apre il dibattito sull'uguaglianza e i diritti delle donne. Alcuni dei più importanti pensatori della prima ondata sono:

  • Mary Wollstonecraft
  • Olimpia de Gouges (autrice della Dichiarazione dei diritti delle donne e dei cittadini)
  • Poullain de Barre

Immagine: strumenti transfemministi

La seconda ondata di femminismo e suffragette. (1870- 1940)

Legata alla lotta per i diritti universali per le donne, la seconda ondata di femminismo nacque in Europa e negli Stati Uniti (1870-1940) . Questa ondata di femminismo è guidata dalla seconda rivoluzione industriale e dai rapidi cambiamenti politici ed economici che il mondo occidentale stava subendo.

L'obiettivo di questa seconda ondata femminista era rivendicare il diritto al voto universale poiché le donne non avevano il diritto di eleggere i loro governanti, mettendosi così in una posizione di inferiorità politica e sociale.

La seconda ondata di femminismo rivendicò i seguenti obiettivi:

  • L' incorporazione delle donne nel mondo del lavoro durante la prima guerra mondiale
  • Il diritto di voto (ecco perché sono conosciuti come suffragisti)
  • Parità di genere in famiglia e prevenzione della subordinazione delle donne

Negli Stati Uniti, uno dei risultati più importanti della seconda ondata femminista fu la Dichiarazione americana di Seneca Falls nel 1848 [2], questa dichiarazione rivendicava l'indipendenza delle donne dai loro genitori e mariti. Sebbene non comprenda le date stabilite del movimento a suffragio, è considerato un risultato della seconda ondata a causa della natura dei suoi obiettivi.

Il suffragio è un passo avanti molto importante nella lotta delle donne poiché racchiude tutte le classi sociali nella stessa lotta. A partire dal 1871, alcuni paesi iniziarono a stabilire il suffragio universale nei loro governi.

In Spagna, uno dei grandi rappresentanti del movimento per il suffragio fu Clara Campoamor, che creò l'Unione repubblicana femminile e promosse il suffragio femminile in Spagna.

La terza ondata: il femminismo contemporaneo (1950-1980)

La violenza contro le donne, la repressione sessuale e la mancanza di reale uguaglianza prima del genere maschile sono rimaste evidenti a metà del secolo scorso (in realtà lo è ancora). La terza ondata di femminismo arrivò negli anni '60, le donne iniziarono a vincere l'uguaglianza davanti alla giustizia, o almeno così sembrava, e iniziarono a sviluppare teorie sociali in cui studiarono a fondo il motivo della loro situazione, cioè , che cos'è c'era al mondo che manteneva le donne in uno stato di inferiorità permanente.

Grandi esponenti come Simone de Beauvoir o Betty Friedan iniziarono a segnalare nei loro libri alcuni problemi che apparivano in modo nascosto, sottile ma ovviamente serio nella società, come ruoli di genere e stereotipi, oppressione sessuale delle donne, violenza di genere, abuso psicologico ...

Fu in quel momento che molti attivisti affermarono l'esistenza di un sistema patriarcale che opprimeva sistematicamente le donne. Sotto il motto " il personale è politico " la terza ondata di femminismo ha combattuto con i seguenti obiettivi:

  • L'abolizione del patriarcato
  • Educazione all'uguaglianza
  • La libertà sessuale delle donne
  • L'eliminazione della violenza contro le donne (o la violenza di genere)
  • Reale uguaglianza nell'ambiente di lavoro

La quarta ondata femminista (1980- oggi)

Questa quarta ondata di femminismo si sta attualmente affermando nella storia e non è stata ancora definita correttamente data la sua complessità. Mentre è vero che assomiglia molto alla terza ondata femminista, a questo aggiungiamo altre lotte che convergono nella stessa corrente : antirazzismo, lotta per i diritti LGBT, libertà sessuale, lotta di classe ... Questi movimenti Esistevano già prima, tuttavia, a poco a poco, si stanno creando spazi comuni per tutti loro.

La quarta ondata femminista è inoltre caratterizzata dall'attivismo online, dalla ricerca di sorority, dall'eliminazione dell'amore tossico, dalla teoria Queer e dalla moltitudine di correnti e dibattiti all'interno dello stesso gruppo.

Ci sono storici e vari studi che dividono il femminismo in tre distinte ondate, unendo il femminismo illuminato con il movimento suffragista e collocando Simone de Beauvoir nella seconda ondata femminista. Le diverse correnti cambiano e studiano costantemente. Tuttavia, in questo articolo, abbiamo optato per questa classificazione della storia e delle correnti del femminismo .

Femminismo radicale vs. femminismo liberale

Questi termini sono stati discussi in precedenza in tutta la storia del femminismo. Tuttavia, oggi sono oggetto di accesi dibattiti sui social network e in qualsiasi spazio in cui si discute di questo movimento.

  • La differenza tra i due sta nel fatto che il femminismo liberale combatte per le libertà individuali delle donne, trattando il sintomo particolare della loro oppressione e proponendo soluzioni basate sulle proprie azioni e decisioni.
  • Tuttavia, il femminismo radicale, come indica il nome, studia la radice del problema e propone misure drastiche di tono politico e sociale al fine di stabilire la reale uguaglianza di genere. Un'uguaglianza che va oltre il problema individuale.

Viviamo in un'era piena di informazioni e non sorprende che questa nuova ondata femminista sia generata. Il mondo è in continua evoluzione, e mentre è vero che molte persone si oppongono alla nascita di questa lotta (come il controverso psicologo Jordan Peterson), sempre più donne si uniscono e vogliono saperne di più sulla storia e le tendenze del femminismo . Il diritto a vivere senza pressioni estetiche, senza machismo e senza abusi si riflette in piccole conquiste come il movimento #metoo, manifestazioni in America Latina e il successo dello sciopero dell'8 marzo 2018.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla storia e alle tendenze del femminismo, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di psicologia sociale.

riferimenti
  1. UMANI, diritti. Dichiarazione universale dei diritti umani. La Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia. Nazioni Unite Dichiarazione sulla protezione di tutte le persone dalla tortura, 1948.
  2. Miyares, A. (1999). 1848: il manifesto di Seneca Falls. Leviatano: rivista di fatti e idee, (75), 135-157.

Raccomandato

Psicologa a Granada - María Reyes
2019
Menu per la dieta ipoallergenica
2019
Frutta con meno calorie
2019