Suggerimenti per prevenire le emorroidi in gravidanza

Le emorroidi o le pile sono molto comuni in gravidanza, durante il parto e nelle persone che soffrono di costipazione. Sono il risultato di un aumento della pressione nell'ano che provoca gonfiore delle vene e dei tessuti anali, che possono spesso sanguinare al momento dei movimenti intestinali. Circa il 40% delle donne in gravidanza può soffrire di emorroidi durante la gravidanza, ma è più frequente che si verifichi nel terzo trimestre.

Sebbene le emorroidi non rappresentino un grave problema di salute, è una condizione che deve essere trattata per evitare il dolore rettale quando si è seduti, con un movimento intestinale o durante la pulizia dopo l'uso del bagno. Mentre la gravidanza avanza, la pressione nelle vene delle gambe e il retto aumenta, il che aumenta la possibilità di avere mucchi o peggiora i sintomi in quelle donne che hanno già sofferto di emorroidi. Se vuoi sapere come prevenire questa condizione, leggi attentamente il seguente articolo di ONsalus dove troverai consigli per prevenire le emorroidi in gravidanza .

Tipi di emorroidi

Le emorroidi possono essere all'interno o all'esterno del corpo e in base alla loro posizione sono note in base alla seguente classificazione:

  • Emorroidi interne : quelle che si trovano all'interno dell'ano, proprio all'inizio del retto. Di solito causano sanguinamento al momento dei movimenti intestinali e possono anche lasciare il corpo quando la persona esercita molta pressione durante l'evacuazione o trascorre molto tempo seduto nella stessa posizione.
  • Emorroidi esterne : sono all'esterno dell'ano e possono essere facilmente palpate. Il problema più grande che generano è il dolore che causano durante la pulizia dell'area dopo l'evacuazione. Quando l'emorroide esterna ha un coagulo di sangue, il dolore è molto più acuto.

Sintomi di emorroidi

Una persona può avere emorroidi senza presentare alcun sintomo, tuttavia, quando una qualsiasi di queste vene e cuscinetti dell'arteria ha un coagulo di sangue, i sintomi possono essere molto evidenti:

  • Sanguinamento rosso vivo e indolore che deriva dal retto.
  • Prurito all'ano.
  • Dolore all'ano quando si è seduti.
  • Movimenti intestinali dolorosi
  • Una o più palline dure e sensibili vicino all'ano.

Nel caso delle donne in gravidanza i sintomi delle emorroidi non sono diversi, tuttavia, a causa della crescita dell'utero, viene esercitata una pressione maggiore e atipica sulle vene del bacino e sulla vena cava inferiore, il ritorno della Il sangue al cuore dalla parte inferiore del corpo è molto più lento, il che influenza la circolazione sanguigna ed è responsabile della comparsa di vene e pile varicose. Pertanto, se si desidera evitare le emorroidi durante la gravidanza, tenere presente il consiglio che vi diamo nei seguenti passaggi.

Evitare la costipazione, prevenire le pile

Per prevenire le emorroidi in gravidanza è essenziale evitare la costipazione attraverso una dieta sana e con cibi ricchi di fibre come chicchi di grano, fagioli, verdure verdi e frutta. Inoltre, per combattere la costipazione si consiglia anche di bere almeno 2 litri di acqua al giorno e di allenarsi ogni giorno, almeno una camminata di 40 minuti.

Se prima di rimanere incinta hai già sofferto di costipazione o hai avuto dolorosi movimenti intestinali, è consigliabile consultare il proprio medico circa la possibilità di bere un integratore che ammorbidisce le feci e ti impedisce di spingere eccessivamente al momento dei movimenti intestinali. Queste bevande stimolanti aiutano anche la persona a evacuare quotidianamente, combattendo la costipazione e aiutando a prevenire le pile.

Non sopportare l'impulso di andare in bagno

Molte donne, per paura di provare dolore a causa della costipazione, ritardano i movimenti intestinali, il che aumenta la possibilità di sviluppare emorroidi . È anche molto importante aumentare la consapevolezza di come le abitudini che adottiamo quando andiamo in bagno possono influenzare l'aspetto delle emorroidi. Ad esempio, è necessario evitare di rimanere seduti a lungo nel lavandino, poiché ciò aiuta il gonfiore delle vene del retto.

Allo stesso modo, è consigliabile evitare il più possibile di spingere o esercitare pressione al momento dell'evacuazione, poiché se in sé durante la gravidanza la pressione aumenta naturalmente, quando si spinge o si esercita una forza si genererà ancora più pressione, che sicuramente aumenta il rischio di soffrire di questa condizione. Pertanto, metti in pratica queste tre abitudini: vai in bagno in tempo, non sforzarti o spingere e non impiegare più tempo di quanto dovresti sederti in bagno, se li incontri tutti, abbasseranno le possibilità che tu ti veda affetto da emorroidi.

Esercizi di Kegel

Molte persone conoscono gli esercizi di Kegel per i loro benefici per rafforzare i muscoli del pavimento pelvico, tuttavia, questi movimenti aiutano anche ad aumentare la forza nei muscoli dell'ano e stimolano la circolazione sanguigna del retto, quindi sono un'opzione eccellente per Prevenire le emorroidi in gravidanza.

Inoltre, è noto che durante gli ultimi mesi di gravidanza aumenta il rischio che una donna inizi a soffrire di incontinenza urinaria. Gli esercizi di Kegel, poiché rafforzano il pavimento pelvico, aiutano anche a prevenire l'incontinenza prima e dopo il parto, rappresentando un'opzione ideale per prevenire entrambe le complicazioni della gravidanza.

Futura mamma in movimento

Per evitare la formazione di emorroidi, devi essere in movimento e, sebbene molti lavori o responsabilità suggeriscano di rimanere seduti per molte ore, idealmente almeno alzati e cambia posizione una volta ogni ora . Ciò consentirà alla circolazione sanguigna di fluire meglio nella parte inferiore del corpo e, oltre ad aiutarti a prevenire le pile, ti permetterà anche di evitare la comparsa di vene varicose.

Pertanto, è consigliabile ogni ora cambiare posizione e spostare il corpo, può essere attraverso una camminata di cinque minuti che facilita il flusso di sangue al cuore. Se al contrario sei a riposo, si consiglia di mentire o dormire sul lato sinistro . Perché? Perché questa posizione blocca la pressione nelle vene rettali e favorisce la corretta circolazione del sangue dalla parte inferiore del corpo al cuore.

Suggerimenti per le emorroidi durante la gravidanza

Se leggi questo articolo un po 'tardi e hai già le emorroidi in gravidanza, ti offriamo questi suggerimenti per alleviare i sintomi e rendere il tuo periodo di gravidanza molto più sopportabile:

  • Bagno rettale Si tratta di fare un bagno sitz in una vasca o in un contenitore con acqua calda e camomilla. La chiave è sommergere sufficientemente l'area interessata per ottenere sollievo dal dolore, dall'infiammazione e dal prurito causati dalle pile. Puoi fare questi bagni per 20 minuti due o tre volte al giorno.
  • Igiene rettale : mantenere pulita la zona rettale è essenziale in quanto i rifiuti possono ulteriormente irritare la zona. Pertanto, evita di pulirti con la carta igienica e preferisci un asciugamano inumidito con acqua calda, in modo che il compito di pulire il retto sia meno doloroso e ruvido.
  • Evitare di mettere qualsiasi crema o trattamento per lenire il dolore senza prima consultare il medico.
  • Evita di stare seduto a lungo nella stessa posizione o di stare in piedi a lungo. È meglio mentire sul lato sinistro per ridurre la pressione rettale.
  • Se i sintomi sono insopportabili e ritieni di aver bisogno di farmaci, consulta immediatamente uno specialista.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Suggerimenti per prevenire le emorroidi in gravidanza, ti consigliamo di accedere alla nostra categoria di apparato digerente.

Raccomandato

Cos'è il femminismo radicale: esempi e frasi
2019
Noduli sotto l'orecchio: cause
2019
Ansia sociale: cause, sintomi e trattamento
2019